12°

19°

Arte-Cultura

Dal patonén alla bombonén'na

Ricevi gratis le news
0

di Giuseppe Mezzadri

Ho conosciuto Angiolino Melegari parecchi anni fa. Ci aveva presentati la maestra Pelagatti che insegnava all’Università degli anziani. Lo considerava un «allievo» notevole e apprezzava i suoi scritti del tipo «amarcord». Mi chiese di aiutarlo a correggere la grafia dei testi in dialetto. Attività che facevo volentieri perché mi piacevano i suoi lavori e lo stimavo come persona: intelligente, sensibile, modesto ma anche determinato. In seguito profuse queste sue doti nell’attività del circolo «Sandro Pertini» di cui fu anima e fondatore. L’attività del circolo, attualmente guidato da Ermes Ghirardi, è volta a promuovere la conoscenza e la difesa delle nostre tradizioni. Ricordo, ad esempio, un pomeriggio di vari anni fa in cui Angiolino aveva invitato il professor Ghirardini a parlare della storia di Parma e il sottoscritto a parlare di dialetto. Il circolo, che coltiva anche interessi culturali non soltanto locali, ha proposto di recente una serie di conferenze sui «Promessi sposi». Per ricordare l’amico Angiolino, che non  è più tra noi, mi piace utilizzare i testi che seguono, frutto della nostra vecchia collaborazione, sia perché li ritengo interessanti sia perché sono un esempio di prosa pensata e scritta in dialetto. Angiolino inizia questo racconto proponendo, con auto ironia, un impietoso confronto fra la sua situazione di anziano e quella di quando era un ragazzino.

 «L’é ‘na coza gnàn da creddor, a so’ in garag da almeno mez’ora sénsa savär coza son gnù a sercär. Al me garag al n’é miga al magazén äd Bormioli. A gh’é si un po’ ‘d roba butäda li basta ch’sia, mo j’ò scarughè e pasè in rivista tutt almeno déz volti sensa risultät. Sa péns a la pelicola ch’j ò vist jar sira ala televisión an m’arcord pù, né ‘l titol né ch’i j eron j artista o ‘l regista. Mo se invéci a péns a stant’ani fa quand era un remigén, cme ‘s diz ades’, a m’arcord äd tutt cme sa fuss adés!». 
LA SCUOLA
«Äd ca’ a stäva fóra ‘d porta. Era un pajzanétt timmid e scontróz. Era carsù, d’inveron, int la stala e, d’istè, in meza ai camp. A v’däva mäi nisón fóra di me’ e di zvinant. Con la scóla la me vitta l’era cambiäda da acsi a ‘csi. A v’dèva tanta génta par la sträda e, a scóla po’, quant ragas! E la méstra, la bidéla e ‘l diretór! Tutt i m’ fävon dil dmàndi; che fadiga a rispondor! A m’vedd ancorra davanti al portón col scosalén äd satén nigor e lustor, il scärpi nóvi äd vachetta comprädi aposta par la scóla (primma gh’äva il pantofli), i znoc’ un po’ ruzon sibén ch’i m’ drovison al savón e la zbruss’cia; che sudisjón». 
AL PATONÉN
«Mo coj ch’a m’incantäva j éron: al patonén, la bombonén’na e la castagnén’na; che personagg! Mi j’äva mäj visst primma d’alora. Al patonén, un toscanas suj quarant’an dala batuda pronta ch’a ‘l däva gratis «la giunta e la barzlèta», la «giunta» l’era ‘na ftén’na ‘d paton’na grosa poch äd pù che un francbòll, mo par coll ch’la costäva l’era sempor bendètta. Al patonén l’era sempor vestì äd fustagn con un scosalén ‘d péla grand miga pu äd ‘na spana e ‘l portäva in gir ‘na tèccia äd ram granda cme ‘na sojóla da bugäda con dentor ‘na paton’na ch’la paräva impastäda cól buter da tant l’andäva zò ala zvèlta, chil pochi volti ch’a s’ podäva comprärni un bconsén».  
LA BOMBONÉN’NA
«La bombonén’na l’era ‘na donlén’na vestida a l’antiga ch’la paräva ‘na bambola vécia. Con la bocca sempor soridenta la gh’äva un compliment par tutti. A s’sintivon un po’ tutti so ‘nvodén. La portäva in gir ‘na zgarbagna, ch’l’era ‘na césta spiana e bizlónga ch’la gh’äva un gran manogh a metè e che in campagna la s’ droväva a portär al pan al fóron. Quanti robi gh’era dentor! Ogni bén di Dio. Mi an n’äva mäi visst tanta grasja: castagni secchi, mintén, cicolatén, caraméli, confét, carughi e tanta rigolisia; in sproch, in stecchi, in tarnetti e scarafas. In ch’la zgarbagna lì mi ‘gh lasäva chi poch centén ch’a vdäva ‘na quälca volta int l’an. Tutt i dì, invéci, agh lasäva la vista».
LA CASTAGNÉN’NA
«La castagnén’na, invéci, l’era vestida äd nigor a cominciär dal fasolett d’incò finn’a aj supè. D’ogni tant l’infilsäva ‘na man sotta al scjal, la scarugäva un po’ e la tiräva fóra ‘na tabachéra lusstra cme chisà a fòrsi äd dróvärla. La l’arviva, la n’in ciapäva su un psigotén con du did e po’, cól did gros, la s’al carcäva su pr’i buz dal näz. D’ogni tant, cól fasolètt la s’ sugäva ‘la gossa e po’, par tutt al témp, la seguitäva a fär vént cól scarmaj. La gh’äva sémpor la grénta. L’an soridäva gnan’ s’la vinsäva al lot, mo dal so’ fogón, nigor cme le, gnäva fóra un profumm ch’al limpiva tutt al borogh e ‘l riväva fin’na in cél. Sa stricch j’oc; al patonén, la bombonén’na e la castagnén’na a j’a vedd ancorra li davanti al porton äd la scóla cme si fuss’n ancorra lì».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

2commenti

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va