-2°

Beni culturali

"Cultura è lavoro": protesta degli operatori contro Franceschini

"Cultura è lavoro": protesta degli operatori contro Franceschini

Il Colosseo: foto d'archivio

0

Bloccare «a tutti i livelli ogni nuova iniziativa formativa che non abbia una effettiva e sicura ricaduta occupazionale, a cominciare dall'inaugurazione del nuovo Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro di Matera». Ma anche «garantire l’assunzione immediata degli specialisti di beni culturali che hanno vinto il concorso di Roma Capitale 2013-2014 ma non sono ancora stati assunti». E una riforma della normativa degli appalti pubblici che limiti il massimo ribasso per gli interventi sui beni sottoposti al codice di beni culturali. Al grido di "Cultura è lavoro, il Paese ci guadagna" arriva di nuovo in piazza sabato 29 novembre a Roma la protesta dei professionisti dei beni culturali con una serie di richieste che puntano a sfidare il Governo sulle politiche culturali e sulla valorizzazione del patrimonio storico-artistico. «Franceschini colga l’opportunità per fare davvero del Mibact il ministero economico più importante».
Negli ultimi mesi- denuncia Salvo Barrano, vicepresidente di Confassociazioni e portavoce del Coordinamento Confassociazioni Beni Culturali - «assistiamo all’indifferenza arrogante da parte del Governo e degli Enti locali verso gli specialisti dei beni culturali attraverso scelte che sacrificano le competenze in nome di una spregiudicata «gestione a costo zero». La conoscenza e la professionalità, fa notare a sua volta Angelo Deiana, Presidente di Confassociazioni, «rappresentano un valore e vanno sempre retribuite in maniera adeguata. Chi non lo fa si assume la grave responsabilità di svalutare un patrimonio unico di competenze e di innalzare i livelli di disoccupazione intellettuale. Le risorse si possono trovare, ma occorre sedersi e ragionare insieme per programmare priorità ed interventi».
I professionisti dei beni culturali erano già scesi in piazza a gennaio del 2014, quando il ministro della cultura era Massimo Bray e il presidente del consiglio Enrico Letta, dopo la rivolta per il bando lanciato dal ministero per 500 giovani tirocinanti, per chiedere al governo «un’inversione di rotta». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017