10°

20°

Arte-Cultura

Da Parma a Liverpool per non dimenticare

Da Parma a Liverpool per non dimenticare
0

Comunicato stampa

Mercoledì 2 luglio la Provincia partecipa alla giornata in memoria delle vittime dell’affondamento dell’Arandora Star, in cui persero la vita 100 emigrati parmensi. Atteso il presidente della Commissione europea Barroso.
Parma, 27 giugno 2008 - “In memoria di Giuseppe Del Grosso che inconsapevolmente fu promotore di pace e fratellanza fra i popoli”. Con queste parole, poste sulla targa che sarà scoperta lunedì 30 giugno sulla spiaggia di Colonsay, una piccola isola dell’arcipelago delle Ebridi di fronte a Glasgow, sarà ricordato uno dei 100 emigrati parmensi, in gran parte provenienti dai comuni dell’Appennino, scomparsi nella tragedia dell’Arandora Star, una nave su cui viaggiavano 446 italiani affondata da un sommergibile tedesco il 2 luglio del 1940.
Per non dimenticare questa vicenda e onorarne i caduti la Provincia di Parma si è fatta promotrice di una serie di iniziative che si terranno la prossima settimana tra Colonsay e Liverpool, alle quali parteciperà una con una delegazione composta dal vicepresidente della Provincia di Parma Pier Luigi Ferrari, dal sindaco di Borgotaro Salvatorangelo Oppo, da Silvia Bartolini, presidente della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo, e da alcuni rappresentanti della Provincia di Piacenza.
La Città di Liverpool, “Capitale europea della cultura” per il 2008, si è offerta di ospitare questa manifestazione e di inserirla nelle iniziative che vogliono richiamare i valori europei della pace e della integrazione culturale.
 
L’affondamento dell’Arandora Star
Quella dell’Arandora è una vicenda emblematica dell’assurdità dei conflitti armati. Il 10 giugno 1940 l’Italia dichiarò guerra alla Gran Bretagna e tantissimi italiani lì residenti da anni divennero improvvisamente  “stranieri-nemici”. Circa 4.000 italiani, maschi in età compresa tra 15 e 70 anni, furono arrestati, internati e poi allontanati dalle loro case senza spiegazioni e avviati verso centri di internamento. La Gran Bretagna decise di cominciare il loro trasferimento verso il Canada e l’Australia.
L’Arandora Star salpò dal porto di Liverpool il 30 giugno 1940. Poteva trasportare non più di 400 passeggeri ma ne furono fatti salire più di 1.500, la maggior parte italiani, poi tedeschi ed austriaci (anch’essi internati), quindi militari inglesi e personale dell’equipaggio. La nave era diretta in Canada, ma due giorni dopo la partenza fu intercettata da un sommergibile tedesco e affondata.
 
La storia di Giuseppe Del Grosso
La storia personale di Giuseppe Del Grosso non è solo un simbolo di questa tragedia, ma attraverso la gente di Colonsay è diventata anche un simbolo dell’importanza della memoria. Il suo corpo infatti venne ritrovato il 6 agosto 1940 su una spiaggia dell’isola e da allora gli abitanti di Colonsay si sono recati ogni anno a commemorare quello che per loro era uno sconosciuto, con una piccola cerimonia di pace, piantando una croce e depositando fiori.
Giuseppe del Grosso era nato a Borgotaro nel 1889. Come tanti concittadini era partito anni prima dal suo borgo per stabilirsi ad Hamilton, una piccola cittadina del sud della Scozia, si era sposato e i suoi figli erano nati lì. Ma anche lui venne imbarcato sull’Arandora e rimase vittima dell’affondamento.
 
Il programma delle manifestazioni a Colonsay e Liverpool
Le celebrazioni inizieranno lunedì 30 giugno con un incontro con la comunità dell’isola, i cui 130 abitanti sono dal 2004 cittadini onorari di Borgotaro. La giornata proseguirà con la piccola cerimonia sul luogo del ritrovamento del corpo di Del Grosso e si concluderà con una cena a cui è invitata l’intera comunità.
Le iniziative riprenderanno mercoledì 2 luglio a Liverpool nella giornata in memoria di tutte le vittime dell’Arandora Star. Per l’occasione sarà l’arcivescovo di Glasgow Mario Conti a celebrare la messa.
In questa cornice la Provincia di Parma presenterà il libro dedicato alla vicenda “Arandora Star. Dall’oblio alla memoria”, scritto da Maria Serena Balestracci. Il volume si avvale di ricostruzioni storiche, documenti e testimonianze dirette di persone che furono colpite dalla tragedia. Più tardi la delegazione, insieme ai famigliari delle vittime, si recherà in traghetto sul luogo dell’affondamento e saranno gettate in mare delle corone di fiori. Parteciperà alla cerimonia il Coro di Cardiff. Alle 18 la Provincia di Parma e la Regione Emilia Romagna presenteranno in prima assoluta l’opera musicale “Una storia da raccontare” di Fabrizio Festa con testi di Marcello Fois sul tema della tragedia. Lo spettacolo vuole sottrarre questa vicenda dal silenzio in cui è rimasta fino a pochi anni fa, reinterpretandola attraverso la forma poetica e accompagnandola con una musica fortemente evocativa. Concluderà la giornata una cena promossa dalle Province di Parma e Piacenza in cui saranno offerti i prodotti tipici dei due territori.
Alle manifestazioni parteciperanno le più alte autorità inglesi. Atteso anche il presidente della Commissione europea José Manuel Durão Barroso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Sorbolo: i vini della Botte Gaia

PGN FESTE

Sorbolo: i vini della Botte Gaia Foto

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

2commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

1commento

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

BORETTO

Sfilano i cavi di un edificio in disuso per rubare il rame: denunciati un parmigiano e un complice Foto

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

1commento

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit, sondaggio: per la prima volta c'è un ripensamento

Francia

Esplosione al McDonald's a Grenoble. Si segue la pista criminale

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

astronomia

Scoperto pianeta "palla di neve", come Terra ma freddissimo

SPORT

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

RACING

Mini Challenge, parte la stagione 2017! Foto

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling