Arte-Cultura

A Mantova da tutto il mondo

A Mantova da tutto il mondo
0

di Francesco Mannoni

Riparte la maratona del Festivaletteratura di Mantova. Da mercoledì  a domenica 13 settembre, la città dei Gonzaga sarà investita da una fiumana di scrittori e da una vera e propria alluvione di pubblico che, caso unico nella storia della negletta cultura italiana, è pronta a pagare un biglietto (dai 4 ai 10 euro) per ascoltare lo scrittore preferito. Ben 220 gli eventi (riferiamo il dove-quando relativo agli scrittori più importanti; per informazioni sui numerosissimi altri autori ospiti tel. 0376/369050 e per prenotare 0376/355418; www.festivaletteratura.it) compresi gli incontri del festival parallelo dedicato ai bambini e ai ragazzi, in cui scrittori di fama internazionale incontreranno il pubblico negli stupendi e suggestivi palazzi e cortili gonzangheschi immersi nello specifico di una città che ha nell’arte una superba inclinazione ad una bellezza assoluta. 
Anche quest’anno, come già avviene da un paio d’anni a questa parte, l’organizzazione del festival, anziché puntare esclusivamente sui grandi nomi, sono indirizzati a proporre nomi e tendenze nuove, come tende a sottolineare la signora Marzia Corraini, una delle figure più rappresentative del comitato organizzatore del festival: «Noi siamo stati i primi e adesso c'è un’evoluzione, andiamo verso cose meno conosciute, anche se forse non saranno apprezzate subito. Abbiamo fatto il festival perché volevamo parlare di libri, di cultura con tutti: che ci siano altri luoghi dove questo si può fare ci fa solo piacere. Ovviamente riteniamo che la qualità sia uno degli elementi più importanti e il nostro festival, per come è organizzato, è ancora molto vero.
 E’ un periodo in cui c'è la tendenza a leggere i festival e la cultura da un punto di vista di marketing culturale turistico». Ma, ovviamente i grandi scrittori non mancano. Si va dal premio Nobel Nadine Gordimer (mercoledì alle 17,45 Palazzo Ducale e giovedì alle 18,30 Piazza Castello) che torna sempre volentieri a Mantova, a Muriel Barbery, Brenda O'Carroll, Luis Sepúlveda (mercoledì, ore 21,15 piazza Castello) di cui la Guanda ha appena pubblicato il nuovo romanzo «L’ombra di quel che eravamo», fino a Amitav Ghosh (venerdì, alle 14,30 Palazzo Ducale, sabato alle 17,15 Teatro Bibiena, domenica 10,45 Chiesa di San Maurizio) lo scrittore indiano del quale Neri Pozza ripropone «Lo schiavo del manoscritto». A Ghosh è dedicata una retrospettiva, nuova iniziativa del festival letteratura di Mantova che vuole così omaggiare i protagonisti della letteratura contemporanea. Molta agguerrita la truppa dei giallisti, dalla spagnola Alicia Giménez-Barlett, al greco Petros Markaris, il catalano Francisco Gonzales Ledesma e l’italiano Santo Piazzese. 
Il Sudafrica schiera giovani poeti e performar nati e cresciuti nei quartieri ghetto delle grandi città come Manata Maakomele, Napo Masheane e Natalia Molebatsi. Ma tutto il mondo letterario sarà presente a Mantova con il russo Andrei Makine, l’afghano Atiq Rahimi e autori che vogliono rilanciare il genere tradizionale come Marie - Aude Murail. Il regista e sceneggiatore Claude Lanzmann partirà dalla Shoah per esporre le contraddizioni della realtà israeliana d’oggi, mentre numerosi scrittori di una diaspora ancora conflittuale come Predrag Matvejevic, Dragan Velikic e Dusan Velickovic, porteranno a Mantova le tradizione della letteratura iugoslava. Numerosa la pattuglia italiana ,    da Erri De Luca (venerdì 11 alle 16,45, Palazzo Ducale) a Valerio Massimo Manfredi, Margaret Mazzantini, Melania Mazzucco, Vittorio Sermonti (giovedì  alle 18 Piazza Mantegna, venerdì alle 17,45 al Palazzo di San Sebastiano) e Roberto Calasso (venerdì 11 alle 21,15 Piazza Castello). Nei vari eventi tutti i temi dell’attualità saranno affrontati e discussi, in quel turbine di motivazioni che allinea la storia europea accanto alle tragedie dell’immigrazione e delle guerre dove la dignità umana sembra cancellata. 
Una particolare attenzione sarà riservata al tema degli africani d’Europa come la marocchina Gunilla Lundgren che scrive in catalano e che intende esporre situazioni e contrasti della vita dei tanti sradicati dalle loro terre d’origine. Ci sarà anche spazio per una doppia ricorrenza lunare: con Andrei Smith si rievocherà la straordinaria avventura delle missioni Apollo e con Jakob Staude saranno ricordate e commentate le osservazioni lunari di Galileo Galilei. Inoltre si discuterà di neuroscienze con Marianne Wolf e di energia nucleare con Vincenzo Balzani e Nicola Armaroli.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti