-2°

ARTE

Rotelli luci della poesia

 L'installazione «Notti di luce» di Rotelli

L'installazione «Notti di luce» di Rotelli

Ricevi gratis le news
0

La poesia e le arti visive sono inscindibili per Marco Nereo Rotelli, artista della luce che con i versi dei massimi poeti del nostro tempo (tra cui Adonis, Luzi, Ferlinghetti, Zanzotto, Derek Walcott, Seamus Heaney, Cucchi, Mussapi, Sanguineti, Giuseppe Conte) ha illuminato mezzo mondo, dall’Isola di Pasqua, al Field Museum di Chicago, dal Palazzo del Governo Torreon in Messico al Petit Palais di Parigi solo per citare alcuni degli interventi più recenti che hanno goduto dell’incontro perfetto tra parola di luce e parola dei poeti. Il tema che l’artista veneziano da molti anni residente a Casalmaggiore affronta è quello della poesia in ambito urbano, una voce cioè che attraverso l’intervento luminoso, la parola scritta con la mano dell’artista, unica ed inconfondibile, dà significato al luogo, dimensione visiva e reale della cultura che in esso vive, si amplia, si incontra con la cultura del mondo. «L’idea - spiega Rotelli - è di ridare senso ai luoghi attraverso il pathos, il sentimento, l’emozione, le meraviglie che la luce permette, attraverso una riflessione profonda sul luogo». La stessa profonda riflessione che ha portato Rotelli ad illuminare per offrire una nuova poesia di «luce» a Parma (inaugurazione domani alle ore 18,30), fatta di valenze artistiche, architettoniche e letterarie. L’evento, visibile fino al 3 gennaio, è stato presentato ieri i Municipio. «Nato dalla collaborazione tra l’artista internazionale e Cepim-Interporto di Parma, con il patrocinio del Comune di Parma, è il dono che la Società e l’Amministrazione comunale intendono fare a tutti i cittadini ed ai turisti e visitatori che nel periodo delle festività natalizie saranno in città, un modo per sottolineare visivamente il valore di pace che il Natale porta con sé» hanno sottolineato il sindaco, Federico Pizzarotti e l’amministratore delegato Cepim, Luigi Capitani «questo tipo di intervento rientra in quelle iniziative di sostenibilità sociale e culturale a cui ogni anno dedichiamo una parte dei nostri utili» ha detto, lasciando trapelare nuovi, possibili progetti. E’ questo il secondo intervento di Rotelli a Parma, dopo l’illuminazione nella notte dei poeti, di San Francesco del Prato, nel 2006, in occasione del Festival della Poesia, che già aveva portato l’artista a guardare e comprendere la città e le sue voci. Ora un pool di autori parmigiani è presente accanto a Rotelli, protagonisti tutti di questo nuova opera di luce, in uno dei luoghi più frequentati, dove lo sguardo non può fare a meno di fermarsi su quelle mura, forti, della storia. I nomi, tutti di rilievo internazionale, sono quelli dei poeti Attilio Bertolucci, poeta tra i maggiori del Novecento, Alberto Bevilacqua, poeta di forti passioni, Pier Luigi Bacchini, poeta-scienziato attento soprattutto alla botanica e alla geologia, e dei più giovani ma pluripremiati e ormai da tempo affermati Antonio Riccardi ed Emilio Zucchi, che parteciperanno all’evento, della critica d’arte Stefania Provinciali, che da tempo segue i percorsi di luce di Rotelli, dei giovani architetti Elena Lombardi, Margherita Zambelli, Filippo Cavalli, e dell’attrice Sabina Morelli: tutti impegnati, accanto al musicista Paolo Fresu, nella certezza che solo attraverso la cultura ed i linguaggi dell’arte sia possibile dare una speranza all’uomo, rendere al mondo la sua bellezza. Lo conferma Rotelli raccontando la propria esperienza nei luoghi diversi del pianeta. Ricorda Montecarlo, dove ha inaugurato con una installazione di luce il mese della cultura italiana, i lavori realizzati in Cina e nelle metropoli americane tra cui Chicago e il Lago Michigan dove la Divina Commedia e l’Inferno dantesco sono diventati spunto per narrare l’inferno dei poeti giunti da paesi diversi, l’inferno di chi attraverso le parole «illuminate» ha dato agli altri ragioni per pensare. Ora tocca alla Pilotta destinata ad accogliere la poesia civile di Parma: «L’idea nasce dal concetto di spirale che ben si addice al monumento, al suo aprirsi, ''guardare'', dall’interno all’esterno, concetto di base per quel viaggio dentro la grandissima poesia di Parma del Novecento ed oltre, di caratura internazionale, fatta di voci già ''reclamate'' in altre parti del mondo» conferma l’artista. L’installazione sarà un «gioco» estetico ed etico: il gioco della luce poetica, capace di scivolare sulla superficie del palazzo e sul prato donando il suo messaggio. Nel corso della performance inaugurale, in prima nazionale, presenta una lavagna luminosa che dà spazio anche al suono e non solo all’immagine, già utilizzata da Rotelli in altre parti del mondo e da lui stesso ideata. L’internazionalità dell’appuntamento si rivela così sempre più forte «Credo che più si investe in cultura più si identifica la città» prosegue Rotelli certo di quel cammino di ricerca sulla luce e sulla parola poetica. La convinzione è la stessa di Harald Szeemann che ha definito questo lavoro di luce: «un ampliamento del contesto artistico», la dove i linguaggi si incontrano, là dove tecnologia e pensiero creativo superano i confini della propria specificità dando vita al mistero, o meglio a quello che l’artista ama definire stupore, lo stupore della vita stessa; «la luce è per me un sentimento della vita, l’aspirazione ad un’opera d’arte totale» dice. Il pensiero va ad un altro grande poeta che ha donato la propria poesia all’artista perché ne facesse parole di luce, Edoardo Sanguineti col desiderio di cercare attraverso l’arte di uscire dall’arte stessa e di coinvolgere la vita, «perché - come affermava il poeta- il resto è vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5