-2°

Arte-Cultura

Torri gemelle: il coraggio di cercare la verità nascosta

Torri gemelle: il coraggio di cercare la verità nascosta
1

 Christian Stocchi

I sondaggi parlano chiaro: oltre il 50% degli americani ritiene che sia stata nascosta tutta o parte della verità sull'11 settembre. E il sospetto non appare infondato, come dimostra il giornalista del New York Times Philip Shenon, in un saggio («Omissis. Tutto quello che non hanno voluto farci sapere sull'11 settembre») già premiato negli Stati Uniti da un notevole successo. L'autore, unendo rigore investigativo e stile quasi romanzesco, ricostruisce il percorso della Commissione indipendente sull'11 settembre (2002-2004) e ne svela le zone d’ombra. A presiederla - va ricordato - doveva essere Henry Kissinger, ma fu sostituito dall’ex governatore del New Jersey Tom Kean. 
C'era il sospetto di un conflitto di interessi: Kissinger, incalzato dai familiari delle vittime, si rifiutò di rivelare i nomi dei clienti della sua celebre società di consulenze. Perplessità suscitò anche la nomina del direttore esecutivo, Philip Zelikow, che venne contestato e considerato come un uomo della Casa Bianca all’interno della commissione. La relazione finale rinunciò a individuare specifiche responsabilità, soprattutto sul piano politico.
 Clinton e Bush ne uscirono indenni: su questo punto Democratici e Repubblicani sembrarono concordi. Occorreva - si disse - tenere unita la commissione. Peraltro fu accertato che non esistevano prove di una collaborazione tra Iraq e Al Qaeda: la relazione ridimensionò la constatazione, senza tuttavia eliminarla. Fece poi discutere un’informativa del 6 agosto 2001, intitolata «Bin Laden determinato a colpire negli Stati Uniti». Bush di fatto non la considerò. La commissione acquisì testimonianze attraverso la Cia, che arrivò a usare anche metodi come il famigerato annegamento simulato: oltre agli aspetti etici, viene naturalmente da chiedersi quanto fossero attendibili dichiarazioni rese in quelle condizioni. Come siano andate le cose, è noto. I commissari raccolsero vasto consenso (persino dall’Arabia Saudita!).  Bush, che nei primi otto mesi del suo mandato aveva sottovalutato la minaccia terrorismo, fu rieletto in modo trionfale. Morale? La verità - nota Shenon in conclusione - «non è ancora stata raccontata». Chissà se un giorno potremo conoscerla. 
Omissis
Piemme, pp. 581, euro 20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberto

    13 Settembre @ 11.53

    Articolo molto interessante. Il movimento per la verità sull'11 settembre è vivo e vegeto e ancora molto attivo con esperti di tante discipline impegnati. Perfino molti ingegneri strutturali e civili dubitano della spiegazione ufficiale dei crolli, come spiegato nel sito 9/11 Architects and Engineers for truth o anche in bufalattivissimo.splinder.com.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017