Reggio Emilia

Raccolta fondi per i codici di Piero della Francesca

Palazzo Magnani si affida al crowfunding tramite la piattaforma Eppela

Raccolta fondi per i codici di Piero della Francesca
Ricevi gratis le news
0

Con una piccola donazione si può entrare a far parte del progetto "Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza", mostra con oltre cento opere in programma a Reggio Emilia dal 14 marzo.
La Fondazione Palazzo Magnani ha lanciato una campagna di crowfunding, contributi da 5 euro in su: i fondi raccolti saranno destinati a far ritrovare insieme i 7 codici del "De prospectiva pingendi" sparsi in Europa per riunire tutta la produzione grafica e teorica di Piero della Francesca. 

La mostra si svolgerà a Palazzo Magnani, che tuttavia sarà al centro di una rete di luoghi e segni che coinvolgeranno l’intera città. Infatti, parte integrante del percorso di mostra sarà la Basilica di San Prospero dove gli stalli del coro cinquecentesco focalizzeranno l'attenzione sulla produzione emiliana di tarsie lignee. Altra tappa fondamentale è l’allestimento nella sede centrale reggiana dell’Università di Modena e Reggio Emilia, di una nutrita sezione dedicata alle macchine matematiche che sarà interessata da laboratori per scuole, bambini, adolescenti e adulti. 


Dice il comunicato stampa: 

Con una piccola donazione si può entrare a far parte del progetto “Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza" che vedrà Palazzo Magnani proporre una delle attività più importanti che Reggio Emilia presenterà in occasione di EXPO 2015.
Tutti coloro che vorranno legare il proprio nome, lasciare un segno della loro attenzione verso la città in una occasione così importante, possono offrire un contributo – a partire da 5 euro in su -per partecipare attivamente all’evento unico per Reggio Emilia.
I FONDI RACCOLTI SARANNO DESTINATI A FAR RITROVARE INSIEME TUTTI E SETTE I CODICI DEL DE PROSPECTIVA PINGENDI SPARSI IN EUROPA, CHE SI “RIABBRACCERANNO” A PALAZZO MAGNANI INTORNO AL CODICE REGGIANO DELLA BIBLIOTECA PANIZZI DOPO 500 ANNI DA QUANDO PIERO DELLA FRANCESCA LI REALIZZÒ.

Il grande appuntamento espositivo – promosso da Fondazione Palazzo Magnani, Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Modena e Reggio E., Comune di Reggio Emilia, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Accademia Belle Arti di Bologna, con la partecipazione di Provincia di Reggio Emilia, Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla, Fondazione Cassa di Risparmio Pietro Manodori e Camera di Commercio di Reggio Emilia – è davvero un’OPERAZIONE UNICA PER LA STORIA DELL'ARTE che riunisce TUTTA LA PRODUZIONE GRAFICA E TEORICA DI PIERO DELLA FRANCESCA, facendo confluire in un unico luogo, Palazzo Magnani, le opere da diverse parti d'Italia, da Parigi, da Bordeaux, da Berlino e da Londra.

La mostra - a cura di Luigi Grasselli, Università di Modena e Reggio Emilia; Filippo Camerota, Museo Galileo, Firenze; Francesco P. Di Teodoro, Politecnico di Torino e Centro Linceo Interdisciplinare "B. Segre" - Accademia dei Lincei - sarà l’occasione per un viaggio straordinario nell’arte del Rinascimento commentato nell’audioguida da Piergiorgio Odifreddi.
Le opere grafiche di Piero affiancano il suo magnifico affresco del “San Ludovico da Tolosa” proveniente dal Museo di San Sepolcro e i capolavori dei grandi protagonisti del disegno prospettico e architettonico dei secoli XV-XVI quali Lorenzo Ghiberti, Leon Battista Alberti, Ercole de’ Roberti, Domenico Ghirlandaio, Giovanni Bellini, Francesco di Giorgio, Albrecht Dürer, Antonio da Sangallo il Giovane, Baldassarre Peruzzi, Amico Aspertini, Michelangelo, e molti altri.
Oltre cento opere tra dipinti, disegni, manoscritti, opere a stampa, incisioni, sculture, tarsie, maioliche e medaglie.
Un grande evento che getta nuova luce sui segreti dell’artista più enigmatico del Rinascimento, PIERO DELLA FRANCESCA, che ha saputo tramutare la scienza in arte e che ha influenzato, a distanza di tempo, le Avanguardie del primo Novecento e la pittura Metafisica.

Per sostenere questo appuntamento, la Fondazione Palazzo Magnani ha lanciato un’operazione di crowdfunding tramite la piattaforma Eppela.com.
A fronte di anche piccole donazioni, a partire da 5 euro fino ad oltre 500 euro, si potrà legare il proprio nome all’evento e ricevere preziose “ricompense”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

6commenti

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

ECONOMIA

Il ministro Martina ha incontrato i produttori di Parmigiano. Alluvione: "Siamo attenti a fare le cose bene"

Il presidente del Consorzio Bertinelli: "Cresce la produzione, prevediamo una crescita dell'export"

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

9commenti

AMARCORD

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260