-5°

Arte-Cultura

Un libro, le vostre emozioni

0

Forse non è più di moda, ma il libro può regalare grandi emozioni, a chi le sa cercare. Noi vi chiediamo di condividerle, di scambiarcele insieme. Perchè anche un libro, a volte, è per sempre. Chicca, di libri, ce ne racconta tre

“Conversazioni con Michel Archimbaud”(Le Mani) di Fracis Bacon è un libro da leggere. Un libro necessario per conoscere più a fondo l’ultimo grande figurativo dell’arte contemporanea, interprete supremo del dolore, dell’angoscia e dell’inquietudine. Così come da vedere è la splendida mostra a Palazzo Reale di Milano aperta al pubblico fino al 24 agosto, nella quale sfilano le sue opere più belle. Ma per capirne di più, appunto, di questo geniale maestro del dolore e dell’introspezione, è necessario leggere queste preziose 81 pagine nelle quali ne viene svelata l’infanzia, gli incontri, le letture, la creazione, l’arte e il lavoro; senza saperlo, a poche settimane della sua morte, l’ottantatreenne Francis Bacon, dalla quiete del suo studio londinese o dalla penombra di un pub, affida all’amico Archimbaud la più spontanea e sorprendente “retrospettiva” sulla sua vita e la sua opera: dando vita al testamento spirituale di uno dei protagonisti più indiscussi dell’arte figurativa del nostro secolo e di sempre. E più che un libro, o un racconto autobiografico, si tratta di una una vera e propria, emozionale lezione di storia dell’arte, da Cimabue a Picasso, passando per Velázquez, Rembrandt, Ingres e gli Impressionisti, attraversando il cinema all’avanguardia (Ejzenŝtejn, Fritz Lang e infine Buňuel) e poi ancora la musica (Wagner in testa), il teatro (da Eschilo a Shakespeare e Beckett) la letteratura (da Proust a Balzac), la poesia (Blake), la psicoanalisi (Freud). E poi ancora la vita, il bere, concetti come la violenza e l’ottimismo, il suo modo di lavorare…Concludendo che "l’importante, per un pittore, è dipingere e basta". Dipingere a ogni costo? "Sì, anche dei falsi, pur di dipingere".

Da uno dei più grandi  pittori del secolo scorso a un altro mostro sacro e Nobel della letteratura, Saul Bellow, che nell’87 ha dato alle stampe un altro dei suoi capolavori “Ne muoiono più di crepacuore” (Oscar Mondadori). E ancora una volta, lo scrittore americano ha saputo cogliere nel segno indagando con la sua irriverente ironia e lucidità l’animo umano. Anche in questo bellissimo romanzo, Bellow affronta l’eterno dualismo tra equilibrio e crisi e straordinarie le riflessioni umane e intellettuali, i continui parallelismi e le continue, irresistibili metafore. Dall’inizio alla fine lo stile è talmente corrosivo e intrigante da sembrare troppo “bellow” per essere vero. “Per la comprensione dell’animo umano e la sottile analisi della cultura contemporanea che è stato capace di combinare nel suo lavoro”. Questa la motivazione alla consegna del Nobel assegnatogli nel ’76: valida più che mai.

Infine, c’è un prezioso gioiello pubblicato da Sellerio, “America primo amore” di Mario Soldati, l’opera più autobiografica e meno narrativa dello scrittore torinese, per dirla con Pietro Citati, <forse l’ultima Isola del Tesoro dei nostri anni>. Nel libro, Soldati racconta le sue innumerevoli impressioni e la sua esperienza negli Stati Uniti nel lontano ‘35, quando tra i tanti che coltivarono il mito dell’America, fu uno tra i pochi a calcarne realmente il suolo. Bellissimo.
Chicca

Parlateci dei vostri libri, utilizzando lo spazio commenti nella colonna centrale di questa pagina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto