12°

Arte-Cultura

A tu per tu con i pensatori

A tu per tu con i pensatori
0

di Serena Faganello

Philosophia est omnis divisa in partes tres». Non vi sembri poi così impertinente parafrasare il celebre incipit del «De bello gallico» di Cesare e piegarlo ad usum Delphini per disaminare l’indiscreta metamorfosi subita dal Festivalfilosofia in programma, sempre gratuitamente, da venerdì  a domenica  nelle piazze e nei teatri dell’ormai meditabondo distretto padano di Modena, Carpi, Sassuolo, dopo un annus horribilis di travagliata gestazione e dedicato al tema della comunità (informazioni complete sul sito www.festivalfilososofia.it).

Il motto «divisa in partes tres» è sì da attribuire alla diplomatica spartizione di oneri e onori tra i tre comuni interessati e i loro giulivi assessorati culturali, ma soprattutto al periglioso equilibrio creatosi dopo una confusa querelle finanziaria tra il Collegio San Carlo di Modena e il Festivalfilosofia emiliano, parzialmente sedata dal Comune modenese entrato in medias res. Dopo fumose incomprensioni relative a nuovi stanziamenti economici con il CdA della Fondazione San Carlo (promotrice del festival), Michelina Borsari (direttore scientifico della Scuola di alti studi filosofici del Collegio San Carlo, nonché animatrice del Festivalfilosofia) a gennaio inaspettatamente si licenzia, subito prontamente sostituita da Carlo Altini, docente di Storia della filosofia politica presso il Collegio stesso. E fin qui, pare una rovente divergenza d’opinioni, più o meno pregressa. Sennonché, con solerte fedeltà accademica, Remo Bodei (presidente del Comitato scientifico che sovrintende sia il San Carlo sia il festival) si dimette insieme a tutti i suoi esimi colleghi: Giovanni Filoramo, Tullio Gregory, Francisco Jarauta, Maurice Olender, Wolfgang Schluchter.

Infine, compare il singolare manifesto dei disubbidienti: ossia, illustri studiosi allineati nel solidale sostegno alla Borsari minacciano di non partecipare alla manifestazione festivaliera, sia rinunciando sorprendentemente alla ribalta mediatica sia paventando la longa manus della politica incarnata da Roberto Franchini, presidente del CdA. Tra i sediziosi firmatari anche Massimo Cacciari, Adriana Cavarero, Umberto Galimberti, Giacomo Marramao, Piergiorgio Odifreddi, Mario Perniola, Maurizio Viroli, Salvatore Veca. Scoppia così il paradossale conflitto, combattuto pubblicamente a mezzo stampa con colpi ferali, tra i ben poco filosofici contendenti, e risolto dalla mediazione di Giorgio Pighi, Sindaco di Modena, attraverso una spartizione delle cariche degna del manuale Cencelli, non senza tortuoso retroscena e macchinoso do ut des: a Michelina Borsari e al nuovo Comitato scientifico composto da Remo Bodei, Tullio Gregory, Marc Augé la direzione scientifica del Festivalfilosofia; ai tre comuni, alla Provincia di Modena, alla Fondazione Collegio San Carlo, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena la gestione del neonato Consorzio per il Festivalfilosofia, presieduto dallo stesso Pighi; infine, a Carlo Altini, e quindi al CdA, la direzione del San Carlo.

In mezzo a questi tre diversi antagonisti, assiste impotente l’attonito pubblico festivaliero, solitamente attento alla fruizione intellettuale e ora perplesso nell’attesa del consueto appuntamento settembrino stravolto da un’intensa bagarre giornalistica con baruffe intellettuali e alterchi amministrativi. Eccoci, dunque, giunti - dopo sette mesi di zuffe accademico-politiche ben poco intestine e sotterranee, non scevre di ardenti personalismi - alla nona edizione del Festivalfilosofia, quest’anno quasi ironicamente incentrato sulla tematica della comunità: individualismo e solidarietà nella società, rapporti tra individuo e alterità, senso dell’amicizia, valore della fiducia; senza tralasciare - ça va sans dire - cause conflittuali, moti di risentimento, furiose rivalità. D’altronde la filosofia, se sganciata dalle insidiose beghe della disputa per il potere, rimane, nel fluttuare cogitabondo, il supremo strumento capace di vagliare il reale in tutte le sue contorte crepe terrigene e di stemperare i quesiti del complesso animo umano, attraverso una democratica vocazione interdisciplinare, pronta a confrontarsi con la sociologia e la storia e a misurarsi con la scienza e la psicologia.

Tuttavia, momentaneamente sospesi malumori e dissapori, nei prossimi giorni, un consesso di esimi maîtres à penser dispenserà sapere dalle cattedre di chiese, chiostri, auditori con oltre 50 lezioni magistrali: a Modena, venerdì  alle 15 Massimo Cacciari e alle 16.30 Remo Bodei, sabato alle 10 Fernando Savater, domenica alle 11.30 Umberto Galimberti e alle 17.30 Stefano Rodotà; a Carpi, sabato alle 11.30 Marc Augé e alle 21 Roberto Escobar, domenica  alle 10 Umberto Curi e alle 17.30 Salvatore Natoli; a Sassuolo, domenica 20 alle 10 Jean-Luc Nancy, alle 11.30 Emanuele Severino, alle 17.30 Carlo Sini. E poi, ancora, il consueto tripudio pirotecnico di fantasiosa creatività che, con oltre 200 appuntamenti, avvolge gioiosamente il festival: esposizioni (Mimmo Paladino), rassegne teatrali (Ascanio Celestini, David Riondino, Moni Ovadia, Alessandro Bergonzoni), reading musicali (Vinicio Capossela), installazioni, performances, proiezioni cinematografiche, laboratori per l’infanzia. Infine la riproposizione della comunitaria arte conviviale - con la simbologia rituale, la sapida scienza, la dialogica relazione - attraverso inventivi menù filosofici, ideati dal gourmet Tullio Gregory solcando la tradizione eno-gastronomica dell’Emilia-Romagna attraverso le peculiari associazioni professionali in limine tra classicità e idealità: «la comunità politica; l’università dei macellai; le corporazioni dei salsicciai e lardaruoli, dei pescatori, dei friggitori, dei pastai, degli ortolani e verdurieri, dei cantinieri».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Mattinata di incidenti: diversi feriti in città e in provincia

Parma

Mattinata di incidenti: diversi feriti in città e in provincia Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery