13°

30°

Arte-Cultura

L'Archivio è "declassato" e c'è un nuovo direttore

L'Archivio è "declassato" e c'è un nuovo direttore
0

di Monica Tiezzi
E' Gabriele Nori il nuovo direttore dell'Archivio di Stato di Parma. La sua nomina è stata ufficializzata il 26 agosto scorso, ma il passaggio di consegne con Maurizio Savoia, direttore da aprile, era nell'aria da tempo. Da quando cioè erano iniziate a circolare le voci, poi confermate, che davano per imminente il declassamento dell'Archivio di Stato di Parma  da sede dirigenziale a normale (l'altra istituzione che rischiava una fine simile era la Soprintendenza  per i beni architettonici e paesaggistici di via Bodoni). Una misura che negli ultimi anni ha colpito molti archivi dell'Emilia Romagna, lasciando solo a  Bologna e Modena il «blasone» dirigenziale.
Gabriele Nori - che dal '95 al 2000 è stato direttore «supplente» dell'Archivio di Stato di Piacenza, e dal 2000 è tornato all'Archivio di Parma, dove si è svolta gran parte della sua carriera - ha quindi assunto la carica di direttore come funzionario più alto in carica. Una nomina che, di fatto, priva l'Archivio di un impiegato (restano 19 i dipendenti, escluso il neo-direttore) e che avrà una prima conseguenza nella chiusura al pubblico di un pomeriggio a settimana: da martedì a giovedì invece che da lunedì a giovedì.
Ma quali altre conseguenze avrà il «declassamento»? «Non cambiano le funzioni, gli scopi e il funzionamento dell'istituzione - chiarisce Nori - Ma per l'Archivio il declassamento è un danno notevole: la perdita di una figura dirigenziale significa minore autonomia gestionale e minori competenze, e quindi anche minore incisività nel “contrattare” con le autorità locali  per salvaguardare il patrimonio dell'Archivio e difenderne il prestigio».
Il pensiero di Nori va soprattutto all'imminente   trasloco dei documenti in vista dell'operazione di riqualificazione dell'Ospedale Vecchio. Carte che, in parte, dovrebbero poi, a lavori ultimati,  tornare nella sede di via D'Azeglio.
«Quello di Parma è un prezioso archivio statale preunitario, con carte  dal IX secolo dopo Cristo, che raccoglie documenti anche dei territori vicini come Piacenza, Guastalla e Pontremoli.  Chi vuol conoscere a fondo Parma, deve venire qui», premette Nori. «Ma è come un malato grave - aggiunge -  Alcuni  documenti sono fragili, altri stati danneggiati  nei bombardamenti del '44-'45. Fare troppi traslochi è come scorrazzare senza troppi riguardi un paziente dolorante. Occorre una sistemazione definitiva, che contenga tutta la nostra documentazione», conclude il nuovo direttore, avanzando qualche perplessità  sulle soluzioni (l'ex chiesa di San Luca degli Eremitani e i magazzini comunali di via La Spezia) proposte  finora.
A tagliare corto sui dubbi è invece l'assessore alle Opere pubbliche del Comune, Giorgio Aiello: «Il trasloco dei documenti è già stato concordato con  la Direzione generale degli archivi  di  Roma e in via La Spezia sono già state predisposte tutte le strutture edili necessarie. Abbiamo inoltre investito 700 mila euro per un archivio meccanizzato all'avanguardia: 36 chilometri di scaffali, di cui 20 dedicati all'Archivio di Stato. A fine anno  concluderemo i lavori ed  entro febbraio  l'informatizzazione. Il trasloco è previsto per febbraio/marzo. E sono certo che i documenti  saranno in un luogo più adatto, sicuro e salubre di ora. E saranno più facilmente consultabili».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza sulla Pietra di Bismantova: ferito 25enne di Parma

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

SEMBRA IERI

Sembra ieri: via Farini affollata di autobus (1998)

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

salso

Terme, via libera alla liquidazione

Autostrada

Incidente e traffico intenso: code in A1 e in A15 in serata

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover