13°

Cultura

Storia d'Italia Spoon River di casa nostra

"Dormono sulla collina", monumentale volume di Giacomo Di Girolamo. Ritratti di italiani dal '69 al 2014: celebrità e persone non famose eppure grandi

Alberto Bevilacqua
Ricevi gratis le news
0

Questo è un romanzo che parla, nonostante i suoi protagonisti non siano più tra noi. In «Dormono sulla collina» i morti
di ieri rispecchiano e parlano dell'oggi. Il lavoro mastodontico di Giacomo Di Girolamo, giornalista di Marsala con la letteratura sulla punta delle dita, ricorda intenzionalmente la «Spoon River Anthology» di Edgar Lee Masters. Spoon River, però, è un paese immaginario. L’Italia, invece, è un Paese reale: è qui, ed ha avuto le sue tante salme (non tutte «famose», come vedremo), soprattutto nel periodo affrontato con estrema serietà dall’autore, dal 1969 al 2014, cioè dalla Strage di piazza Fontana, all’agonia - per sgretolamento - di Pompei e del resto dello Stivale, tra macerie e decadenza diffusa.
Politici, partigiani, musicisti, scrittori, mafiosi, attrici e attori, organizzazioni segrete, operai, giornalisti, partiti, giudici, terroristi, carabinieri e poliziotti, studenti, movimenti, bombe, trasmissioni radiofoniche e televisive, incidenti misteriosi, bambini. Tanti bambini e ragazzi. Siamo tutti rappresentati.
C’è chi è morto sparato, chi «è stato suicidato», chi sciolto nell’acido e chi esploso, chi avvelenato e chi perché passava di lì. Un cratere della memoria in cui sono precitati sia personaggi illustri, sia uomini e donne dei quali, però, si erano persi il nome e la circostanza. Tutti si raccontano in prima persona e in prosa. Il lavoro di Di Girolamo si basa sulla sua immaginazione al servizio nostro e di chi, nel bene o nel male, ha fatto la nostra Storia.
Un giusto e doveroso tentativo di caricare il lettore - gli italiani! - di una responsabilità che negli ultimi quarant’anni è troppo spesso venuta a mancare, perché non ci si può (più) permettere di girarsi dall’altra parte preferendo l’indifferenza. Per questo, secondo Di Girolamo, l’epitaffio di Pier Paolo Pasolini potrebbe essere: «Io sapevo. Ma non avevo le prove. Non avevo nemmeno indizi. Voi adesso sapete. E avete anche le prove. Eppure state muti». E allora, chi era Angelo Campanella? E Vincenzo Curigliano? Carmelo Rolandi? Chi erano Edgardo Ginosta, Alfredo Paolella, Emanuele Iurilli, Melissa Bassi, Hina Saleem? Certo, i morti cosiddetti eccellenti ci sono tutti. Ad esempio c’è Giuseppe Ungaretti che spiega cos’è la poesia e che riassume il nostro tempo.
Chiediamoci quindi se esiste una scala di valori tra coloro a cui è stato fatto un monumento, o dedicato un parco, una strada o un teatro, e coloro, invece, come i nomi appena ricordati, di cui è rimasta solo la foto sul comodino di una mamma; tra i vari metodi di lettura e di riflessione, Di Girolamo inserisce anche questo stimolo. E ancora un altro: sia i morti ammazzati, sia i loro sicari, o le bombe usate nelle stragi, hanno la loro epigrafe scritta dall’autore siciliano per risolvere quella necessità, non più prorogabile, di sapere il perché. Così la prospettiva è completa e ognuno può mettersi al lavoro sfidando la propria coscienza civile. Un libro scandito dalle date di chi e di cosa non c’è più da «quel» momento. Pagine sintetiche, riempite solo con una riga, altre con descrizioni minuziose. Nel primo come nel secondo caso, una narrazione perfetta, rara, pronta per un check-in Palermo-Stoccolma. «Dormono sulla collina» sorvola tutta Italia e ha pure una valenza geografica. Parma è tra le città più riportate e spesso tragicamente coinvolte: Mariano Lupo, Mirella Silocchi, Paola Borboni, la famiglia Carretta, Attilio e Giuseppe Bertolucci, Alessandro Bassi (crac Parmalat), il piccolo Tommy e il suo papà Paolo Onofri, Gianmario Roveraro, Luigi Malerba, Emanuele Pirella, Alberto Bevilacqua. Più altre occasioni in cui morirono parmigiani, come la valanga di fango a Stava, in Val di Fiemme, nell’estate ’85, o l’incidente all’aeroporto di Linate l’8 ottobre 2001. Pagine legate una dopo l’altra da un interessante filo comune.
Ciliegie amare come paradigma tra morti lontani tra loro, in un continuum stilistico e temporale che fa di Giacomo Di Girolamo un ammirevole scrittore e giornalista, e di «Dormono sulla collina» un libro di importante valore storico, politico e sociale.
Dormono sulla collina. 1969-2014 di Giacomo Di Girolamo - Il Saggiatore, pag. 1263, euro 24,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia. Lutto per Ignazio. L'ultimo bacio tra i due Video

1commento

Sei un amante dello sport? Ecco 9 quiz per tenerti allenato

GAZZAFUN

Sei un amante dello sport? Ecco 9 quiz per tenerti allenato

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

CEPARANO

Arresti

Travolsero in auto due carabinieri: in manette tre giovanissimi Video

Uno dei militari finì all'ospedale in condizioni gravissime

Tg Parma

Tentata estorsione a Fidenza: quattro arresti a Benevento Video

Nel mirino un'azienda

INTERVISTA

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

2commenti

PALERMO

Riina: la salma giunta al cimitero di Corleone Gallery

Terremoto

Ancora scosse a Fornovo

Salsomaggiore

A bordo di un’auto con arnesi da scasso: denunciato un pregiudicato

Operazione dei carabinieri

Lutto

L'imprenditore Savini stroncato da un malore

Rugby

In meta nel nome di Banchini

Sissa

Usciti per un rosario: i ladri rubano auto, gioielli e anche i tortelli

Pericolo

Piste ciclabili coperte di foglie: insidia per le bici

2commenti

Lutto

Venturini, l'imprenditore dal cuore grande

Salsomaggiore

Auto medica fuori strada, infermiera all'ospedale

Felino

La maggioranza scricchiola dopo l'uscita di due consigliere

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

11commenti

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

34commenti

Tg Parma

Terremoto, danneggiati due torrini del Battistero Video

Andranno smontati e restaurati

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd, la partita non è nelle regioni rosse

di Luca Tentoni

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

1commento

ITALIA/MONDO

Tokyo

Aereo militare Usa precipita nel Pacifico: 11 a bordo, otto salvi

Molestie

Travolto anche Lasseter, il direttore creativo della Pixar

1commento

SPORT

CHAMPIONS

Il Napoli travolge lo Shakhtar e spera ancora

L'ACCUSA

"Tavecchio mi molestò'". Lui: "Ho dato mandato ai legali"

SOCIETA'

Musica

«Sei un mito»: in tantissimi all'Euro Torri per Max Pezzali Gallery

Tv

Cracco perde una stella e guadagna un tapiro Video

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

PICK-UP

Arriva Cross: il Fullback in versione "lifestyle"