21°

33°

Cultura

Storia d'Italia Spoon River di casa nostra

"Dormono sulla collina", monumentale volume di Giacomo Di Girolamo. Ritratti di italiani dal '69 al 2014: celebrità e persone non famose eppure grandi

Alberto Bevilacqua
Ricevi gratis le news
0

Questo è un romanzo che parla, nonostante i suoi protagonisti non siano più tra noi. In «Dormono sulla collina» i morti
di ieri rispecchiano e parlano dell'oggi. Il lavoro mastodontico di Giacomo Di Girolamo, giornalista di Marsala con la letteratura sulla punta delle dita, ricorda intenzionalmente la «Spoon River Anthology» di Edgar Lee Masters. Spoon River, però, è un paese immaginario. L’Italia, invece, è un Paese reale: è qui, ed ha avuto le sue tante salme (non tutte «famose», come vedremo), soprattutto nel periodo affrontato con estrema serietà dall’autore, dal 1969 al 2014, cioè dalla Strage di piazza Fontana, all’agonia - per sgretolamento - di Pompei e del resto dello Stivale, tra macerie e decadenza diffusa.
Politici, partigiani, musicisti, scrittori, mafiosi, attrici e attori, organizzazioni segrete, operai, giornalisti, partiti, giudici, terroristi, carabinieri e poliziotti, studenti, movimenti, bombe, trasmissioni radiofoniche e televisive, incidenti misteriosi, bambini. Tanti bambini e ragazzi. Siamo tutti rappresentati.
C’è chi è morto sparato, chi «è stato suicidato», chi sciolto nell’acido e chi esploso, chi avvelenato e chi perché passava di lì. Un cratere della memoria in cui sono precitati sia personaggi illustri, sia uomini e donne dei quali, però, si erano persi il nome e la circostanza. Tutti si raccontano in prima persona e in prosa. Il lavoro di Di Girolamo si basa sulla sua immaginazione al servizio nostro e di chi, nel bene o nel male, ha fatto la nostra Storia.
Un giusto e doveroso tentativo di caricare il lettore - gli italiani! - di una responsabilità che negli ultimi quarant’anni è troppo spesso venuta a mancare, perché non ci si può (più) permettere di girarsi dall’altra parte preferendo l’indifferenza. Per questo, secondo Di Girolamo, l’epitaffio di Pier Paolo Pasolini potrebbe essere: «Io sapevo. Ma non avevo le prove. Non avevo nemmeno indizi. Voi adesso sapete. E avete anche le prove. Eppure state muti». E allora, chi era Angelo Campanella? E Vincenzo Curigliano? Carmelo Rolandi? Chi erano Edgardo Ginosta, Alfredo Paolella, Emanuele Iurilli, Melissa Bassi, Hina Saleem? Certo, i morti cosiddetti eccellenti ci sono tutti. Ad esempio c’è Giuseppe Ungaretti che spiega cos’è la poesia e che riassume il nostro tempo.
Chiediamoci quindi se esiste una scala di valori tra coloro a cui è stato fatto un monumento, o dedicato un parco, una strada o un teatro, e coloro, invece, come i nomi appena ricordati, di cui è rimasta solo la foto sul comodino di una mamma; tra i vari metodi di lettura e di riflessione, Di Girolamo inserisce anche questo stimolo. E ancora un altro: sia i morti ammazzati, sia i loro sicari, o le bombe usate nelle stragi, hanno la loro epigrafe scritta dall’autore siciliano per risolvere quella necessità, non più prorogabile, di sapere il perché. Così la prospettiva è completa e ognuno può mettersi al lavoro sfidando la propria coscienza civile. Un libro scandito dalle date di chi e di cosa non c’è più da «quel» momento. Pagine sintetiche, riempite solo con una riga, altre con descrizioni minuziose. Nel primo come nel secondo caso, una narrazione perfetta, rara, pronta per un check-in Palermo-Stoccolma. «Dormono sulla collina» sorvola tutta Italia e ha pure una valenza geografica. Parma è tra le città più riportate e spesso tragicamente coinvolte: Mariano Lupo, Mirella Silocchi, Paola Borboni, la famiglia Carretta, Attilio e Giuseppe Bertolucci, Alessandro Bassi (crac Parmalat), il piccolo Tommy e il suo papà Paolo Onofri, Gianmario Roveraro, Luigi Malerba, Emanuele Pirella, Alberto Bevilacqua. Più altre occasioni in cui morirono parmigiani, come la valanga di fango a Stava, in Val di Fiemme, nell’estate ’85, o l’incidente all’aeroporto di Linate l’8 ottobre 2001. Pagine legate una dopo l’altra da un interessante filo comune.
Ciliegie amare come paradigma tra morti lontani tra loro, in un continuum stilistico e temporale che fa di Giacomo Di Girolamo un ammirevole scrittore e giornalista, e di «Dormono sulla collina» un libro di importante valore storico, politico e sociale.
Dormono sulla collina. 1969-2014 di Giacomo Di Girolamo - Il Saggiatore, pag. 1263, euro 24,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox: i controlli della settimana

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

2commenti

Lealtrenotizie

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

10commenti

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

1commento

Fraore

Black out programmato. Ma nessuno lo sapeva

1commento

fontevivo

Schianto tra furgone e bicicletta: un ferito

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

3commenti

QUI PINZOLO

Bongiovanni: «Alleno il Parma a tavola»

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sull'immigrazione: "Lo Stato faccia di più"

5commenti

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Giorno, debutto con gol: "Pronto a dare tutto" Video - Le prossime amichevoli (guarda) 

meteo

Il caldo intenso sta per finire, arriva aria fresca

Piogge e temporali al Nord.Centro-sud,calo termico di 8-10 gradi

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

varano

Incidente a Scarampi: ferito un motociclista

incidenti

Auto contromano in via Capelluti, frontale: ferita una donna

2commenti

via Mantova

Ignoti danno fuoco alla rete della casa cantoniera

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

Mombasa

Kenya, rapina in villa: uccisa Laura Satta, 71enne di Cremona. Ferito il marito

2commenti

Afghanistan

Kamikaze contro un minibus a Kabul: almeno 24 morti e 42 feriti

SPORT

ATLETICA

Under 20, Scotti d'oro nella 4x400

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

SOCIETA'

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

1commento

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori