14°

26°

Arte-Cultura

Le foto del silenzio di Riccomini

Le foto del silenzio di Riccomini
0

di Stefania Provinciali

Pere, mele, limoni, uova, formaggi, composte, pane, caffè, zucchero, castagne, melograni, fiori, vasi, tazze, tazzine, lattiere, brocche, coppette, bicchieri, bicchieroni, posate, tovaglie, tovaglioli, tappeti: questo e molto altro, tutto quello che ogni giorno usiamo, mangiamo, esponiamo in casa.
Racconta così, con poche ma significative parole le «cose» scelte per comporre le sue nature morte e poi fotografarle. 
L’artista è Corrado Riccomini, che accanto all’attività di fotografo per professione ha sempre proseguito con passione un progetto personale dove fotografia e pittura trovano spazi a sé, con attenzione a tematiche e scelte espressive diverse. 
Questa volta Riccomini si presenta in veste di artista dell’obiettivo nella mostra «Le foto del silenzio», visibile alla Libreria Mondadori dell’ Euro Torri, fino al 30 settembre. Una rassegna che racchiude un gruppo di nature morte composte con attenzione alla singolarità dei soggetti nella ricerca di una luminosità all’immagine. 
Nature, dunque, che colgono dalla vita e che con la vita hanno molto da spartire in quanto oggetti «del quotidiano» interpretati sul filo di una ben precisa volontà creativa.. Il «gioco» della  composizione serve, infatti,  a «misurare» luci e ombre, a dare «forma» al racconto, quello stesso  che il fotografo delinea nel momento in cui fissa l’immagine, o forse già nel momento preciso in cui affonda lo sguardo dentro l’obiettivo della macchina..
«Ho cominciato a 17 anni, quando mi hanno messo in mano una Leica standard F. No esposimetro, no telemetro. Così si impara a misurare esposizione e fuoco a occhio. E si aspetta di vedere il risultato su una stampina 6x9. Che emozione! Ora, dopo anni di agenzia pubblicitaria, ho ripreso a fotografare con la digitale e mi diverto ancora». Si racconta così e già si delineano passaggi ben precisi in questo suo percorso che nello specifico trova riferimenti pittorici là dove l’autore conferma di studiare gli artisti che tanto ama, da Chardin, Sancez Cotan, Zurbaran. Vermeer e gli altri che hanno saputo fare della natura morta un sapiente esercizio creativo. Tanti, fra cui Giorgio Morandi, coloro che hanno cercato di dare una propria, personale interpretazione di quella che comunemente si definisce ‘natura morta’ «e che per molti si rivela invece arte più viva che mai» sottolinea Riccomini. «Anche per me è così. Nel guardarli, nel comporli mi sembra quasi che gli oggetti abbiano un senso e una propria vita particolare quando, poggiati su un piano e disposti con cura, assumono una fisionomia tutta da interpretare. Osservarli è quasi ipnotico, fotografarli affascinante e liberatorio». Un piacere trasmesso a chi sa cogliere la luce e la vita dentro quelle trenta «nature morte», da guardare tra i libri, nel silenzio di una meditata indagine fra gli oggetti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Amministrative, sondaggi nazionali sul «caso Parma»

VERSO IL VOTO

Amministrative, sondaggi nazionali sul «caso Parma»

Criminalità

Successo per le «ronde elettroniche»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

play-off

Parma qualificato

Viabilità

Cominciati i lavori sulla provinciale Monchio-Corniglio

IN BICI

Nuova ciclabile: pedaleremo in sicurezza tra Gaiano e Ozzano

TRAVERSETOLO

Ragazzini danneggiano un tendone. Il sindaco li «denuncia» sui social

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

Lutto

San Polo piange Eva Meldi, storica cuoca dell'asilo

PLAY-OFF

Nocciolini e Baraye stendono il Piacenza: 2-0. Un Parma concreto vola ai quarti

Nocciolini: "Nel mio gol, cross da Serie A di Scaglia" (Video)Grossi: "Finalmente il Parma" Videocommento - Baraye: "L'importante è non mollare mai" - Oggi alle 15.30 il sorteggio, mercoledì l'andata. Passano Alessandria, Lucchese, Livorno, Lecce, Pordenone, Cosenza e Reggiana

play-off

Sondaggio: chi vorreste incontrare ai quarti? (Guarda la griglia)

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

8commenti

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

2commenti

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

2commenti

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

2commenti

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

CALCIO

Due a zero all'Ajax: il Manchester United vince l'Europa League

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare