21°

cultura

Palatina declassata, la notizia fa il giro del mondo

Tante le adesioni da fuori Parma. In campo anche in difesa del Museo Bodoniano

Palatina declassata, la notizia fa il giro del mondo

La Palatina

0

Mentre continuano a «piovere» le firme (3558 online, da aggiungere alle 35 dei primi firmatari, e ben oltre 550 arrivate via fax), la notizia sta facendo il giro del mondo. E il «no» al declassamento è unanime. La Palatina ha tanti amici sparsi in ogni angolo del globo che stanno spargendo la voce: «Facciamoci sentire» dicono anche da fuori Italia, per sostenere la petizione lanciata a Parma, a favore dell'autonomia di Biblioteca e Galleria Nazionale contro la riforma del governo.

La Palatina continuerà la sua attività, questo si sa. Non sono a rischio le attività consuete di consultazione e di prestito. Il patrimonio prezioso che custodisce resterà a disposizione degli studiosi. Anche le attività culturali e le iniziative per la città proseguiranno, compatibilmente con i mezzi e le forze delle persone che resteranno in servizio. Ma l'idea che offende parmigiani e intellettuali di tutt'Italia, oltre che stranieri, è proprio che un'istituzione storica e importante come la Palatina possa essere «declassata», ossia privata della sua autonomia e della sua dirigenza «in loco».
Nelle sottoscrizioni dei parmigiani l'orgoglio di avere in città un gioiello tanto prezioso, nei messaggi di chi parmigiano non è la convinzione che un tale gioiello vada difeso a spada tratta. Del resto anche Bernardo Bertolucci lo aveva scritto aderendo alla petizione: «Ritengo doveroso sottoscrivere il vostro appello».
La mobilitazione sfocia anche fuori confine. La prima associazione a scendere in campo ufficialmente è la Aepm (Association of European Printing Museum), l'associazione europea dei musei della stampa, che raggruppa istituzioni museali di Belgio, Germania, Francia , Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Spagna, Svezia, Svizzera, Gran Bretagna e, ovviamente, Italia. La preoccupazione, in questo caso, è strettamente legata al museo Bodoni (parte integrante della Palatina). Nella homepage del sito la petizione lanciata a Parma occupa il secondo posto nelle news. E un messaggio di posta elettronica è stato fatto circolare in inglese, francese e italiano, per informare tutti gli iscritti alla newsletter di quanto sta succedendo a Parma. Si parla di declassamento di Palatina e Galleria Nazionale («con conseguente perdita dei rispettivi capi» recita la nota) e della petizione («la decisione del governo ha provocato già una forte reazione e la petizione lanciata da Parma ha già raccolto migliaia di adesioni»). Poi il finale a sorpresa: «Palatina e Galleria sono importantissime risorse storico-artistiche che devono essere valorizzate, non declassate, perché raccontano dei legami tra arte, cultura e storia di una meravigliosa città».
Anche studiosi affezionati a Palatina e Museo Bodoniano come Pedro Càtedra, dell'Università di Salamanca, sono pronti a metterci la faccia e a portare la battaglia in giro per il mondo: «La prossima settimana terrò una serie di interventi-seminari alla Columbia University di New York su Bodoni e l’Europa e approfitterò per denunciare la situazione della Palatina di Parma» promette deciso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

2commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

4commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery