-1°

cultura

Palatina declassata, la notizia fa il giro del mondo

Tante le adesioni da fuori Parma. In campo anche in difesa del Museo Bodoniano

Palatina declassata, la notizia fa il giro del mondo

La Palatina

0

Mentre continuano a «piovere» le firme (3558 online, da aggiungere alle 35 dei primi firmatari, e ben oltre 550 arrivate via fax), la notizia sta facendo il giro del mondo. E il «no» al declassamento è unanime. La Palatina ha tanti amici sparsi in ogni angolo del globo che stanno spargendo la voce: «Facciamoci sentire» dicono anche da fuori Italia, per sostenere la petizione lanciata a Parma, a favore dell'autonomia di Biblioteca e Galleria Nazionale contro la riforma del governo.

La Palatina continuerà la sua attività, questo si sa. Non sono a rischio le attività consuete di consultazione e di prestito. Il patrimonio prezioso che custodisce resterà a disposizione degli studiosi. Anche le attività culturali e le iniziative per la città proseguiranno, compatibilmente con i mezzi e le forze delle persone che resteranno in servizio. Ma l'idea che offende parmigiani e intellettuali di tutt'Italia, oltre che stranieri, è proprio che un'istituzione storica e importante come la Palatina possa essere «declassata», ossia privata della sua autonomia e della sua dirigenza «in loco».
Nelle sottoscrizioni dei parmigiani l'orgoglio di avere in città un gioiello tanto prezioso, nei messaggi di chi parmigiano non è la convinzione che un tale gioiello vada difeso a spada tratta. Del resto anche Bernardo Bertolucci lo aveva scritto aderendo alla petizione: «Ritengo doveroso sottoscrivere il vostro appello».
La mobilitazione sfocia anche fuori confine. La prima associazione a scendere in campo ufficialmente è la Aepm (Association of European Printing Museum), l'associazione europea dei musei della stampa, che raggruppa istituzioni museali di Belgio, Germania, Francia , Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Spagna, Svezia, Svizzera, Gran Bretagna e, ovviamente, Italia. La preoccupazione, in questo caso, è strettamente legata al museo Bodoni (parte integrante della Palatina). Nella homepage del sito la petizione lanciata a Parma occupa il secondo posto nelle news. E un messaggio di posta elettronica è stato fatto circolare in inglese, francese e italiano, per informare tutti gli iscritti alla newsletter di quanto sta succedendo a Parma. Si parla di declassamento di Palatina e Galleria Nazionale («con conseguente perdita dei rispettivi capi» recita la nota) e della petizione («la decisione del governo ha provocato già una forte reazione e la petizione lanciata da Parma ha già raccolto migliaia di adesioni»). Poi il finale a sorpresa: «Palatina e Galleria sono importantissime risorse storico-artistiche che devono essere valorizzate, non declassate, perché raccontano dei legami tra arte, cultura e storia di una meravigliosa città».
Anche studiosi affezionati a Palatina e Museo Bodoniano come Pedro Càtedra, dell'Università di Salamanca, sono pronti a metterci la faccia e a portare la battaglia in giro per il mondo: «La prossima settimana terrò una serie di interventi-seminari alla Columbia University di New York su Bodoni e l’Europa e approfitterò per denunciare la situazione della Palatina di Parma» promette deciso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria