10°

18°

CULTURA

Palatina, oltre le 5mila firme: raggiunto il traguardo

Biblioteca Palatina

Biblioteca Palatina

0

E' stata davvero una levata di scudi. Pacifica e composta, proprio come sanno fare i parmigiani orgogliosi dei propri tesori. Tutta la città ha risposto all'appello, lanciato in difesa della Palatina e della Galleria Nazionale e contro il declassamento imposto dal governo, con una convinzione stupefacente. Così le 5000 firme - obiettivo fissato dai promotori - sono state ampiamente raggiunge. Anzi, addirittura superate. E tutto questo in meno di due mesi.
Si sono mobilitati prima di tutto i cittadini. I parmigiani si sono fatti sentire non solo firmando la petizione online, ma anche aderendo via fax e via mail. Alcuni hanno recapitato di persona il foglio con la propria sottoscrizione alla nostra redazione.


La soddisfazione dei promotori
Un successo sorprendente anche per chi ha lanciato l'iniziativa. «Intanto bisogna sottolineare il significato politico, nel senso nobile della parola, di questa vasta partecipazione: l’invito, esplicitamente rivolto alla cittadinanza e non alle autorità, a pronunciare un “fermo e civile no” alle decisioni ministeriali, ha avuto un successo insperato, se si tiene conto che l’iniziativa non ha cercato l’appoggio di nessuna organizzazione, partitica o meno - spiegano i promotori della petizione -. Il che significa che l’opinione pubblica di una città si è mossa in difesa di due alte istituzioni culturali, perché si è identificata con esse. Questa consapevolezza della propria identità, che testimonia una grande maturità civile, è il dato realmente nuovo e sorprendente, in felice controtendenza rispetto ad altri indicatori che indurrebbero al pessimismo (è di questi giorni, per esempio, la notizia che Parma gode del poco invidiabile primato di seconda città più inquinata d’Italia)».
«Ciò è tanto più vero - continuano i promotori - in quanto le adesioni sono state socialmente trasversali: tra i firmatari si trovano non soltanto frequentatori attuali o trascorsi della Palatina, ma anche tante persone che magari, non per loro scelta, non hanno mai messo piede in biblioteca e solo qualche volta hanno visitato la Galleria o il Museo archeologico, ma che nondimeno sentono di appartenere a quei luoghi e, reciprocamente, che essi appartengono un po’ anche a loro. Ma se si considera che accanto a imprenditori come Chiesi, Dallara e Barilla, hanno firmato giornalisti, scrittori, artisti, architetti, avvocati, insegnanti, medici, registi, si può dire che è stata coinvolta l'intera cittadinanza».

Istituzioni e associazioni
La battaglia contro il declassamento è stata sposata da molteplici istituzioni e associazioni. Oltre all'Università (nella persona del rettore Loris Borghi), l’Accademia Nazionale di Belle Arti, l’Ordine degli Avvocati, la Sezione Grafici del Gruppo Imprese Artigiana Upi, la redazione di Aurea Parma, anche, tra le altre associazioni, tutti i Rotary di Parma e Provincia, il Fai di Parma, l’Anspi, la Famija Pramzana, Rinascimento 2.0, Il Borgo, le Mogli dei medici di Parma, Parma Nostra, l’Associazione Remo Gaibazzi.
Battaglia non solo parmigiana
La causa ha avuto il supporto anche di tanti che parmigiani non solo. Spiccano vari nomi «illustri». Tra gli altri Corrado Augias, Leonardo Benevolo, Ginevra Bompiani, Luciana Castellina, Lella Costa, Inge Feltrinelli, Klaus Kemps, Marian Lefferts, Aviad Stollmann, Lea Vergine, e altri studiosi che scrivono dall’Argentina, dall’Inghilterra, dalla Grecia. Moltissimi i docenti delle Università di Firenze e Genova. E gli «amici» di Palatina, Galleria e Museo Bodoni che vivono e lavorano all'estero, ma che a Parma hanno studiato. Sumner Stone e Allan Haley che, dagli Usa, sono arrivati a Parma per studiare il grande grafico e creare il carattere elettronico ITC Bodoni. O Pédro Catedra, docente dell'Università di Salamanca che tiene lezioni in giro per il mondo - in questi giorni è alla Columbia di New York dove parla di storia del libro - e racconta dei nostri tesori a tutti gli studenti che incontra («Quando spiego Bodoni non c'è nemmeno bisogno di soffermarsi sul dov'è Parma tanto sono famose la città e la Palatina tra gli studiosi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery