10°

24°

Arte-Cultura

Una risata per riflettere

Ricevi gratis le news
0

 di Christian Stocchi                                                                                              

C'era una volta (non tanto tempo fa) una satira che riusciva a incidere sulla vita politica. Del resto, i bersagli non mancavano: si pensi solo al Craxi folgorante in solio degli anni Ottanta: un sansebastiano decisamente sui generis, non proprio un campione di umiltà, spesso martirizzato dai dardi dei vignettisti. Ma oggi lo scenario sembra cambiato: dal Bagaglino a Luttazzi, buona parte della satira si è spenta (o è stata spenta) per difetto o per eccesso (graziosi eufemismi) di incisività. E siamo arrivati al punto che il potere da un lato pare poco incline a concedere spazio alla satira o a disinnescarla con un sorriso (Andreotti docet); mentre, dall’altro, ne sfrutta i meccanismi. Il Maestro - ovvio - è sempre lui, Silvio Berlusconi, che l’11 giugno, davanti all’assemblea di Confartigianato, in piena tempesta mediatica, è arrivato a dire: «Scappo perché sto combinando un matrimonio tra Noemi e l’avvocato inglese Mills... porterò come dono un viaggio sui voli di stato, naturalmente gratis». Un genio, insomma. Ma se la satira è stata ormai superata dalla realtà, che cosa dobbiamo attenderci? E ancora: che cosa significa fare satira oggi? Queste sono solo alcune delle domande a cui risponde «Satyricon. La satira politica in Italia», almanacco Guanda curato da Ranieri Polese, con disegni, saggi e interventi di Altan, Barenghi, Ellekappa, Fo, Forattini, Giannelli, Serra, Vauro, Vincino e tanti altri autori di spessore. E’ un viaggio non privo di sorprese in un mondo che non manca mai di riservare nuovi punti di vista sulla realtà.
SATIRA E POLITICA
 Ha senso parlare di satira di destra e satira di sinistra? Secondo Michele Serra sì: la prima ha come bersaglio la «smisuratezza delle illusioni»; l’altra «la smisuratezza del potere e della ricchezza». 
Ma la satira, secondo Serra, è satira sull'uomo: legarla solo alla politica è una forzatura. Comunque la pensiate, oggi siamo di fronte a un’autentica rivoluzione. Come spiega Ranieri Polese, riprendendo il Times, «il clown non è più l’insolente buffone che ride del sovrano, oggi [...] il clown ha preso il potere». 
E - badate - la questione non ha a che fare solo con qualche posto di lavoro, ma con lo stato di salute di una democrazia. Perché se è vero, come rilevano Francesco Bonami e Luca Mastrantonio, che ormai «in Italia i politici fanno i comici e i comici fanno politica»; se è vero poi che «i politici, spesso, si arrogano il diritto unico di stabilire cosa è satirico, comico, e cosa no», allora forse c'è da preoccuparsi. 
Peraltro, il paradosso è evidente: nel nostro Paese il bersaglio prediletto è sempre lui, il Cavaliere, che però, come si è notato, sa come ribaltare l’arma a proprio favore. E così complica la vita agli autori satirici. Anche se talvolta gli capita di esagerare. Ed ecco allora la «satira involontaria»: ricordate quest’estate la copertina di «Chi» con Berlusconi ritratto insieme al suo nipotino Alessandro? Fiction ben costruita. Il bravo nonno, dedito alla famiglia, allontana le ombre degli scandali. Ma «qui - spiega Marco Belpoliti - scatta il livello di autosatira, una satira su se stessi involontaria».  
UN PO' DI STORIA 
L’almanacco ci offre anche un po' di storia della satira. Dario Fo conduce il lettore in un viaggio attraverso la cultura occidentale: dalla commedia greca (in particolare dagli «Uccelli» di Aristofane) fino ad Arlecchino. Ma non mancano nemmeno riflessioni che ripercorrono alcune tappe importanti della recente storia della satira nel nostro Paese: tra gli altri, ecco i brevi saggi «Dal «Marc'Aurelio» al «Bertoldo»: ridendo all’ombra del duce» (Claudio Carabba) e «Via col vento del '68. E la politica entrò a Linus» (Oreste Del Buono). Spazio, inoltre, agli esperimenti degli ultimi anni.  
LO STATO  DELLE COSE
All’orizzonte non splende il sole. Come osserva Polese «i comici vedono progressivamente ridursi gli spazi loro concessi». E in effetti, scorrendo il catalogo proposto da Luisa Pronzato, se ne scoprono diversi finiti in salamoia. Qualcuno si è inventato un ruolo nuovo, altri si arrangiano come possono. 
Prendete Luttazzi: naviga tra internet e i teatri. La tv? Solo un bel ricordo. L’almanacco, che è diviso in varie sezioni («laboratori di scrittura» compresi) e offre un ampio approfondimento sullo stato delle cose, regala anche diverse vignette graffianti. Che, al netto delle polemiche, spesso sanno illuminarti. Come un flash. Perché «chi ha coraggio di ridere è padrone del mondo»: parola di Giacomo Leopardi. Sì, proprio lui, il poeta del pessimismo cosmico: l’avreste detto? 
Satyricon. La satira politica in Italia
Guanda, pag. 197,  23
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

4commenti

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

in serata

Rapina con coltello nella farmacia di via Trieste: due ladri in fuga

1commento

Ritratto

I They, la famiglia del volley

anteprima gazzetta

Caso Villa Alba: nuovi sospetti

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

1commento

I prossimi avversari

Non solo ottimismo in laguna: "Parma, nuova rivalità"

2commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

11commenti

arezzo

Furto di una collana d'oro, auto affittata a Parma. 27enne nei guai

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

ITALIA/MONDO

Francia

E' morta Liliane Bettencourt, lady L’Oreal: la donna più ricca del mondo aveva 94 anni

legge elettorale

Presentato il Rosatellum bis. Come funziona Video

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

famiglia

I nuovi padri: se ne parla al Wopa

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte