-4°

Arte-Cultura

Il cuore della terra, la luce della memoria

0

Camillo Bacchini

In attesa delle prossime nebbie, s'apre, nelle stanze della Rocca dei Terzi, a Sissa, la mostra di Rino Ragazzini, una sessantina di acquerelli, tutti paesaggi dagli anni Settanta ai primi Novanta, ad eccezione d’un autoritratto da giovane, e d’una serie, raccolta in pagine da sfogliare, di studi, disegni, prove, che Stefania Provinciali - curatrice accorta dell’esposizione - ha scelto per far conoscere il pittore, scomparso lo scorso anno e pressoché sconosciuto al grande pubblico; amato invece dalla cerchia di chi ha vissuto presso di lui, e di chi ha avuto occasione d’incontrare i suoi dipinti.

La mostra, «Il vero di Rino Ragazzini», lo raccoglie prelevandolo proprio dal cuore della sua terra, la Bassa Padana, che le opere esposte ritraggono con una perseveranza metodica che diremmo appassionata più che ossessiva, innamorata più che insistente. Rubando una definizione che appartiene già, con le dovute clausole, a quell'altro nostro pittore di paesaggi, penso ad Oreste Emanuelli, lo potremmo chiamare, come già Stefania Provinciali quando scoprì Ragazzini, «pittore contadino», perché l’artista coltivava quella terra così amata. Pittore contadino, consapevoli che la sua è una pittura colta, forte di un tratto che, nello sfondo, cita sottovoce le strutture geologiche di Leonardo, ma subito le cancella con gli acquerelli del Dürer, cuocendo ciò che rimane ai fumi e ai vapori della memoria nebbiosa di Turner. Guardando bene, quei brani di terra rigogliosa e acquifera dipinti da Ragazzini, condotti con colori chiari negli anni Settanta e via via accoglienti nel tempo angoli scuri, dove nasce la notte, ritraggono paesi che offrono allo sguardo dei viaggi diversi. La Bassa, specie intorno a Sissa, certo, offre quei momenti, quelle cromie rubate al tempo, al vero, all’attimo, ma sulla carta si mescola ai ricordi e alle reminescenze d’un paesaggio esotico, quello dell’Africa, dove Rino è stato a combattere, durante il sogno dell’Impero, nel '35. Per questo Stefania, dando il titolo alla mostra, intende un vero che dal contingente si trasforma in vero interiore. Pretesto e stimolo insieme, il vero accoglie visioni e respiri più ampi, più caldi, serenamente spopolati, senza uomo, senza fiere, senza morte. Paesaggi della solitudine, popolati forse soltanto dal pittore, come un Eden immaginario e privato. Paesaggi che sfociano nell’onirico, e come dipinti da una creatura che vive altrove e in tempi diversi, nei tempi della memoria e del desiderio.

La mostra, organizzata dal Comune di Sissa con il patrocinio della Provincia e sostenuta dalla Cassa Padana, dalla Zacmi e dalla famiglia,  è accompagnata da un catalogo che accoglie gli scritti affettuosi della nipote Silvia, Assessore alla Cultura di Sissa e Mara Ragazzini, figlia dell’artista, quelli responsabili del Sindaco, Grazia Cavanna e Davide Gibellini della Cassa Padana e quello critico di Stefania Provinciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta