10°

22°

Arte-Cultura

Afghanistan, dietro al velo si alza la voce di una donna

Ricevi gratis le news
0
Non è frequente, nei nostri anni vorticanti come flutti ebbri di falsità, imbattersi in una voce così scabra, vera, petrosa, arsa di febbre e stillante sangue, come quella dell’afghano Atiq Rahimi. 
Rivelatosi col romanzo breve «Terra e cenere», pubblicato in Italia nel 2002, lo scrittore torna a noi con un testo narrativo («Pietra di pazienza», Einaudi) che per le sue qualità singolari ha meritato nel 2008 il Prix Goncourt. In questo romanzo sui generis, ciò che si dispiega con la lentezza esacerbante di uno stillicidio è il lungo, vano, tormentoso sfogo verbale di una donna presso il capezzale del marito, muto e immobile perché, forse, in coma profondo dopo esser stato ferito alla testa nel corso di uno degli infiniti scontri tra fazioni che lacerano l’Afghanistan. 
Nell’universo concentrazionario di una stanza estremamente spoglia, dentro una casa a sua volta perduta in un paesaggio di macerie, la protagonista tenta giorno per giorno l’impossibile: parlare al marito confessandogli finalmente ciò che in tanti anni di matrimonio, e anche dopo la nascita di due figlie, non era riuscita a dirgli. 
Troppe ombre gravano sul loro rapporto: l’incapacità di lui di amare, una forma d’aridità che non fa che ripetere, agli occhi della donna, la durezza del proprio padre, le botte da lui ricevute quand’era bambina; la sua frettolosa rozzezza nei rapporti intimi; il suo vivere solo per la guerra, l’onore e la «logica» del sangue. 
A tutto ciò la donna ha cercato di reagire nel tempo con una serie di piccoli, o meno piccoli, stratagemmi che solo ora, a tu per tu col marito morente, trova la forza di rivelare. Mentre parla, nella sua voce vibra una specie di sfida all’indicibile: il desiderio di ribellarsi con tutta se stessa, con la carne e l’anima, alle violenze del mondo; il bisogno di liberare il cuore dai suoi pesi insostenibili, anche a costo di dar fiato alla parte «volgare», sensuale, brutale del proprio essere; perfino, sfiorando il demone della bestemmia, il bisogno di protestare contro il silenzio di Dio, contro l’abisso di un nonsenso che, travolgendo tutte le paratie protettive della religione, sembra a ogni momento sul punto di sbriciolare ogni cosa. 
La mano di Rahimi è molto sapiente nel tratteggiare le fasi di questo monologo radicale, nello scandirle sullo sfondo rovente di dettagli minimi e inquietanti come luci sghembe di scena in una pièce di Beckett: le gocce che colano dal tubicino della flebo infilata nella bocca del marito ritmando un tempo che ha qualcosa di enorme nel suo squallore, la mosca che vagabonda sul volto dell’uomo supino, il ragno che tesse la sua tela sopra di lui, la vespa che gira instancabile attorno al suo corpo giallastro...Come un contrappuntista dell’assurdo o del caos, capace di trarre accordi inediti perfino dalle dissonanze più spinose, il narratore interrompe a tratti la solitudine della donna inventando delle improvvise irruzioni di guerriglieri nell’unica stanza dove si svolge quasi tutta la sua esistenza. Tra questi combattenti, innamorati di ideali e votati a faide sinistre, uno, giovanissimo, sa intenerire il cuore di lei per la sua inermità, la balbuzie, la goffaggine mascherata di virilismo. 
Per un attimo nell’incontro fra i due personaggi qualcosa di dolce fiorisce dallo sfacelo del tempo di stragi: un soffio di umana complicità. 
Quasi per risarcirlo della sua fragilità, la donna gli si concede, ma anche questo spiraglio di leggerezza dilegua quasi subito, mentre a lei non resta che prorompere in un grido lacerante... 
A questo grido la protagonista affida tutto ciò che non potrà mai esprimere in parole: il desiderio bruciante che la spinge a baciare il marito incosciente sulla bocca, sebbene odi tutto ciò che lui rappresenta; la disperazione della propria clausura in un mondo di muri invalicabili; la speranza di trovare, almeno nei sogni, un finale diverso per quella favola tragica che è la vita. 
Pietra di pazienza - Einaudi, pag. 112, 17 euro

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

2commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

5commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Como, 49enne dà fuoco alla casa e si uccide con tre dei suoi figli Foto

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto