20°

36°

CULTURA

E gli affreschi di Bocchi «tornano» in città

E gli affreschi di Bocchi  «tornano» in città
Ricevi gratis le news
0

Cariparma Crédit Agricole, che già possiede un’opera d’arte importante del pittore Amedeo Bocchi – gli affreschi della Sala del Consiglio di amministrazione - sta per acquisire un altro gruppo di dipinti dello stesso artista, provenienti da affreschi murari.
Dieci anni dopo l’esecuzione della decorazione della Sala della Cassa di Risparmio di Parma, Bocchi ebbe l’incarico di eseguire una serie di affreschi in una villa di Roma ubicata in un bellissimo quartiere romano, a due passi da Porta Pia, di proprietà dell’attrice polacca Helena Wnorowska: Gli interventi pittorici erano destinati ad un salotto nel quale era collocato un tavolo da gioco.
Come per l’opera di Parma, il progetto di Bocchi, oltre agli affreschi, riguardò anche il tavolo e le poltroncine per i giocatori, nonché un paio di divani alle pareti. Il tema degli affreschi era demandato alla fantasia dell’artista e Bocchi ha raccontato che, trattandosi di una stanza per giochi, si è ispirato alla narrazione del Boccaccio con gruppi di persone prevalentemente femminili, che si appartavano per sfuggire al pericolo della pestilenza.
Dopo l’esecuzione del lavoro, il pittore non ebbe ulteriori contatti con la sua cliente. Ma l’argomento del lavoro nella villa Wnorowska tornava spesso nelle sue conversazioni con gli amici, anche perché nello studio del pittore erano conservati degli schizzi e dei disegni preparatori nonchè una delle poltroncine.
Del suo lavoro del 1927 Bocchi parlava spesso finché uno dei suoi frequentatori, il dottor Mario Bommezzadri, parmigiano trasferito a Roma come Bocchi, si lasciò vincere dalla curiosità e volle sincerarsi se di questo passato dell’artista esisteva ancora qualche cosa. La Wnorowska era deceduta da parecchi anni ed era morto pure Tullio Tamberlani che aveva sposato e col quale aveva adottato un figlio, Eugenio, erede ed in quel tempo proprietario della villa.
Il piano terra era stato affittato ad un ristorante. Proprio il titolare del ristorante fornì al dottor Bommezzadri interessanti notizie, mostrandogli altresì gli affreschi del primo piano di cui possedeva le chiavi. Diede pure una notizia bomba: l’accordo con Eugenio era quello di estendere il ristorante anche al primo piano, facendone un salone per ricevimenti importanti, pranzi per anniversari, matrimoni e cose del genere. La necessità di abbattere tutte le pareti, comprese quelle degli affreschi era sottintesa. Se ne parlò con Bocchi e con tutta sollecitudine si cercò il proprietario Eugenio col quale vennero immediatamente avviate trattative. Fu trovato rapidamente un accordo anche economico tale da soddisfare entrambe le parti. Bocchi e Bommezzadri, infatti, non potevano consentire che tali affreschi venissero distrutti. Naturalmente quell’accordo prevedeva anche il diritto di staccare gli affreschi, riportandoli su tela secondo una tecnica già sperimentata da anni. Bocchi conosceva lo studio che poteva dare affidamento per l’esecuzione del lavoro che egli seguì personalmente e quando, sul tavolo degli operatori, furono stese le tele con gli ex affreschi, fu lui stesso che con il gesso stabilì quali quadri se ne dovessero ricavare.
In quello stesso periodo la Cassa di Risparmio di Parma, oggi Cariparma Crédit Agricole, in occasione del novantesimo compleanno di Bocchi, al quale il Ministro della pubblica istruzione Scalfaro aveva attribuito la medaglia d’oro al valore artistico, colse l’occasione per completare la propria Sala del Consiglio con gli affreschi romani e, quando questa fu mostrata alle autorità della città (primavera 1976), i quadri della Wnowroska si trovavano già a loro volta nella sede della Banca cui erano stati affidati in comodato.
Ora tale contratto sta per essere sostituito dalla donazione all’Istituto di Credito, e per essa a tutta la città di Parma. Un rapporto del tutto culturale che non prevede il versamento di un solo euro, come sarebbe piaciuto a Bocchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti