-0°

16°

Arte-Cultura

Coppi, un uomo solo al comando. E nella vita

Coppi, un uomo solo al comando. E nella vita
Ricevi gratis le news
0

 Claudio Rinaldi

Un uomo solo è al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi. Le parole di Mario Ferretti, per anni «voce» del ciclismo alla radio, sono entrate nella leggenda. Un uomo solo in gara – quando, a tutti garretti, sfiancava gli avversari e vinceva trionfalmente in fuga – e un uomo solo nella vita, Fausto Coppi, il campionissimo. 
A poche settimane dal cinquantesimo anniversario della morte (2 gennaio 1960), Gabriele Moroni gli dedica un libro, «Fausto Coppi. Solitudine di un campione», che non è l'ennesima biografia, né una carrellata dei successi, delle imprese, dei record. E' un'analisi, umana e non tecnica, della parabola discendente dell'ineguagliabile fuoriclasse, perché «gli anni del disfacimento sportivo sono quelli umanamente più interessanti  e significativi».
Giornalista di razza (è inviato speciale del «Giorno» e cronista per vocazione), Moroni affronta il «mondo» di Coppi con lo spirito e lo scrupolo professionale di uno abituato alle grandi inchieste. Pochi voli pindarici e molte notizie, molta concretezza. Testimonianze – dell'epoca e di oggi – che fanno capire l'uomo Coppi. E anche il campione, nel senso della sua straordinaria passione per la bicicletta, per esempio: tale da non fargli pensare nemmeno per un istante a smettere di correre, nemmeno quando gli anni passano e il fisico non lo sorregge più come una volta. «Continuerò a correre finché riuscirò a stare diritto – disse una volta a Camillo Campi, medico del Giro tra gli anni Quaranta e Cinquanta –. Voglio correre fino ai cinquant'anni».
Ampio spazio al «caso» della separazione dalla moglie Bruna e della relazione con la dama bianca, ovviamente. Caso noto e arcinoto, ma solo in superficie: solo per quanto riguarda il pettegolezzo, che all'epoca fece il giro del mondo. Moroni  ripercorre le tappe dello scandalo «carte» alla mano. Gli articoli dei giornali di quegli anni, le testimonianze dei protagonisti (tra gli altri, il giudice Dell'Aquila, che scrisse il dispositivo della sentenza di condanna), la sentenza stessa, il racconto degli amici di Coppi.  Ne esce un riepilogo documentatissimo. Che non si ferma alla condanna del tribunale: per la cronaca, tre mesi a Giulia Occhini e due a Coppi (e il giudice spiega, a tanti anni di distanza, perché la donna fu considerata «più colpevole» dell'uomo). Ma analizza anche un rapporto che, dopo la «passione grande e divorante» dei primi tempi, peggiora ogni giorno che passa. E lascia Coppi solo, sempre più solo. 
Liti e discussioni all'ordine del giorno. Lui che cerca ogni scusa per dormire fuori («Negli ultimi anni, correva anche per stare via di casa», dice Ettore Milano, il gregario più fedele di Coppi). Lei che, accecata dalla gelosia, arriva perfino a costringerlo a dei tour de force a luci rosse, «per sfiancarlo – garantisce ancora Milano –. “Così”, gli diceva, “non vai con altre donne”».
Un giallo che neanche il segugio-Moroni riesce a chiarire è quello della confessione-pentimento sul letto di morte. Monsignor Lorenzo Ferrarazzo, cappellano dell'ospedale di Tortona e amico di lunga data di Coppi, assicura che Coppi si pentì. «Voglio sapere una cosa – racconta di avergli detto il sacerdote –. So che sei separato in casa. So che non la puoi mandare via perché c'è di mezzo un bambino. So che tu lo vorresti. Se tutto questo è vero, dimmi solo di sì. La sua risposta è stata: “E' vero. Da tempo”. Non posso aggiungere altro. E' seguita la confessione». Versione sempre negata dalla dama bianca e da altri testimoni dell'agonia delle ultime ore di Coppi: non era cosciente e quindi non in grado di affrontare la confessione.
E poi, il mistero della morte assurda di Coppi e della leggerezza dei medici, gli aneddoti degli amici, il racconto del figlio Faustino. Da ogni angolo lo osservi, Moroni lo vede come un uomo solo. «Solo, eppure uomo, vir. La dignità nella sofferenza, il silenzio nel dolore. Fausto Coppi è stato anche questo».
Fausto Coppi. Solitudine di un campione   Mursia, pag. 152,  14
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

incidente in curva

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

1commento

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

4commenti

brescello

Ricicla su Internet motori diesel rubati, denunciato 50enne parmigiano

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

2commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

3commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

2commenti

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

LA PEPPA

La ricetta della domenica - Quiche di carciofi

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

kabul

Attacco all'hotel Intercontinental

SPORT

tennis

Australian open, gli ottavi: Seppi eliminato. Stasera gioca Fognini

SCI

Schnarf, il podio che non t'aspetti

1commento

SOCIETA'

IL DIRETTORE RISPONDE

Opinioni a confronto sui lupi

BLOG

Il "Bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - 3

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti