11°

26°

CULTURA

Capolavori in punta di matita

I disegni nella storia dell'arte dai Primitivi a Modigliani Tra i protagonisti Correggio, Raffaello, Bellini, Boccioni

Capolavori in punta di  matita
0

Ci sono vari modi per leggere la storia dell’arte: uno dei più acuti e rivelatori è quello di ripercorrerla attraverso il disegno che ci fa entrare nel mondo privato dell’artista in quanto è spesso l’espressione della scintilla creativa che scocca nella sua mente e che poi verrà rielaborata in forma più meditata nell’opera finale pittorica o scultorea. «E’ l’intelligenza del disegno che dirige tutte le arti» ha scritto nel 1770 l’artista e storico Anton Raphael Mengs sottolineandone l’importanza e quella funzione primaria che vengono brillantemente illustrate nella colta e raffinata mostra in corso a Milano alla Pinacoteca di Brera (fino al 19 luglio) intitolata appunto «Il primato del disegno» con la specificazione del contenuto «I disegni dei grandi maestri a confronto con i dipinti della Pinacoteca di Brera. Dai Primitivi a Modigliani». L’ha curata Sandrina Bandera come il catalogo edito da Skira con importanti saggi e un prezioso raffronto d’immagini fra i disegni esposti e le opere di riferimento. I fogli sono una settantina e ripercorrono sei secoli d’arte italiana coi suoi principali protagonisti da Pisanello a Mantegna, Leonardo, Raffaello, Correggio, Parmigianino, i bolognesi, i veneti, i lombardi fino a Sironi, Morandi e Giacometti. «Nei casi in cui la ricerca ha offerto risultati – ha scritto la Bandera – sono esposti disegni preliminari, o, negli altri casi, disegni da accostare fortemente evocanti, così da individuarne lo sviluppo creativo e la pratica artistica del processo esecutivo verso l’immagine finale. Attraverso i disegni ci sembrerà di entrare nelle botteghe e di carpire i segreti di un patrimonio di idee che alle volte gli artisti tramandavano di padre in figlio (tra Jacopo e Gentile Bellini) e da maestro ad allievo (tra Leonardo e i Leonardeschi), ricchi di informazioni pratiche, come preparare i cartoni, bucherellarli o come disegnare l’anatomia e la prospettiva». All’inizio del percorso incuriosisce un foglio della cerchia di Pisanello in cui vengono disegnati a inchiostro eleganti abiti di fogge diverse - che la moda del tempo vuole con maniche a sbuffo, zornea corta e finiture in pelliccia - e complessi e fantasiosi copricapo a larghe falde: è una specie di catalogo per la bottega. Alla utilizzazione tecnica si presta in modo differente la «Figura femminile» realizzata da Carpaccio su due fogli e forata nei contorni per lo «spolvero» in dipinti a olio, riproducibile più volte. Del tutto diverso è l’uso del disegno da parte di Giovanni Bellini che nel «Compianto di Cristo» «scolpisce» a inchiostro monumentali personaggi raccolti nel dolore attorno a Cristo con particolari effetti luministici. Andrea Mantegna, invece, con numerosi tocchi rapidi e incisivi modella un seppellimento di Cristo con uno scorcio che prelude al celeberrimo dipinto del «Cristo morto», che si trova nelle sale attigue. Una bella testa d’Apostolo del Savoldo e un chiaroscuro con lumi di biacca del Veronese con al centro il barbuto Sant’Antonio abate completano il panorama veneto. Un uomo anziano di profilo, tipico studio fisiognomico di Leonardo, apre la sezione lombarda che prosegue con una toccante dolcissima «Testa di Cristo» presa dal Cenacolo leonardesco e con un penetrante «Ritratto maschile» che guarda negli occhi lo spettatore del Boltraffio. I moti dell’animo emergono nei «Due bambini che si abbracciano» del Luini, nelle «Madonne col Bimbo» del Melzie del Solario. Un simpatico realismo espressivo caratterizza i bambini di Sofonisba Anguissola e la «Fruttivendola» di Vincenzo Campi. Solitario al centro del percorso brilla un piccolo disegno, eseguito a pietra nera sui due lati del foglio, di Raffaello preparatorio allo splendido capolavoro dello Sposalizio della Vergine, custodito nella stessa galleria. Con una linea sottile l’urbinate incornicia un volto femminile di una bellezza ideale, con lineamenti di squisita purezza, che costituirà una guida costante per gli artisti rinascimentali. Una lezione che viene ripresa con l’aggiunta di sfumature leonardesche dal Correggio nell’«Adorazione dei magi», un disegno autonomo eseguito a pietra rossa con rialzi a biacca in cui l’Allegri mostra già quel realismo aggraziato e nella Madonna quella spiritualità non disgiunta dalla bellezza fisica che troveranno la più felice espressione dagli affreschi di San Giovanni in avanti. Il dipinto col medesimo soggetto di Brera appare piuttosto distante formalmente dal disegno. Vicino al lavoro correggesco vi è un foglio con studi a sanguigna di una mano destra che impugna una penna riferibile al «Ritratto di San Tommaso d’Aquino» eseguito da Girolamo Bedoli Mazzola tra il 1550-52; l’autore della scheda, AchimGnann, propone l’assegnazione del disegno al Parmigianino (deceduto nel 1540) diversamente da Popham, Di Giampaolo e altri studiosi che lo riferiscono al Bedoli Mazzola. Eccellenti i grandi cartoni di Ludovico Carracci e Guido Reni. Salviati, Barocci, Procaccini ci conducono al Seicento con tecniche diverse e con disegni da mettere sul mercato come faranno i vedutisti Canaletto e Guardi per accontentare i ricchi visitatori stranieri. Nell’Ottocento si impone il neoclassicismo accademico con Appiani, Giuseppe Bossi e Francesco Hayez il cui straordinario disegno di «Betsabea al bagno» gareggia in bellezza col dipinto a olio. Il secolo si chiude con un intenso autoritratto di Segantini e il Novecento si apre con un autoritratto di Boccioni che preannuncia i nuovi linguaggi pittorici scanditi da Modigliani, Carrà, Sironi, Morandi e da Giacometti la cui sottile figurina a matita trova forma e sostanza nell’attigua filiforme scultura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

2commenti

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

2commenti

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

2commenti

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

Sport Paralimpici

Giulia, pesce combattente

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

MEDESANO

Pellegrini 2.0: una app sulla via Francigena

Busseto

Addio a Scrivani: ha insegnato a guidare a  generazioni

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

3commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

LONDRA

Voto Gb: dopo Manchester Labour rimonta ancora, -5% da Tory

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima