-3°

CULTURA

Capolavori in punta di matita

I disegni nella storia dell'arte dai Primitivi a Modigliani Tra i protagonisti Correggio, Raffaello, Bellini, Boccioni

Capolavori in punta di  matita
0

Ci sono vari modi per leggere la storia dell’arte: uno dei più acuti e rivelatori è quello di ripercorrerla attraverso il disegno che ci fa entrare nel mondo privato dell’artista in quanto è spesso l’espressione della scintilla creativa che scocca nella sua mente e che poi verrà rielaborata in forma più meditata nell’opera finale pittorica o scultorea. «E’ l’intelligenza del disegno che dirige tutte le arti» ha scritto nel 1770 l’artista e storico Anton Raphael Mengs sottolineandone l’importanza e quella funzione primaria che vengono brillantemente illustrate nella colta e raffinata mostra in corso a Milano alla Pinacoteca di Brera (fino al 19 luglio) intitolata appunto «Il primato del disegno» con la specificazione del contenuto «I disegni dei grandi maestri a confronto con i dipinti della Pinacoteca di Brera. Dai Primitivi a Modigliani». L’ha curata Sandrina Bandera come il catalogo edito da Skira con importanti saggi e un prezioso raffronto d’immagini fra i disegni esposti e le opere di riferimento. I fogli sono una settantina e ripercorrono sei secoli d’arte italiana coi suoi principali protagonisti da Pisanello a Mantegna, Leonardo, Raffaello, Correggio, Parmigianino, i bolognesi, i veneti, i lombardi fino a Sironi, Morandi e Giacometti. «Nei casi in cui la ricerca ha offerto risultati – ha scritto la Bandera – sono esposti disegni preliminari, o, negli altri casi, disegni da accostare fortemente evocanti, così da individuarne lo sviluppo creativo e la pratica artistica del processo esecutivo verso l’immagine finale. Attraverso i disegni ci sembrerà di entrare nelle botteghe e di carpire i segreti di un patrimonio di idee che alle volte gli artisti tramandavano di padre in figlio (tra Jacopo e Gentile Bellini) e da maestro ad allievo (tra Leonardo e i Leonardeschi), ricchi di informazioni pratiche, come preparare i cartoni, bucherellarli o come disegnare l’anatomia e la prospettiva». All’inizio del percorso incuriosisce un foglio della cerchia di Pisanello in cui vengono disegnati a inchiostro eleganti abiti di fogge diverse - che la moda del tempo vuole con maniche a sbuffo, zornea corta e finiture in pelliccia - e complessi e fantasiosi copricapo a larghe falde: è una specie di catalogo per la bottega. Alla utilizzazione tecnica si presta in modo differente la «Figura femminile» realizzata da Carpaccio su due fogli e forata nei contorni per lo «spolvero» in dipinti a olio, riproducibile più volte. Del tutto diverso è l’uso del disegno da parte di Giovanni Bellini che nel «Compianto di Cristo» «scolpisce» a inchiostro monumentali personaggi raccolti nel dolore attorno a Cristo con particolari effetti luministici. Andrea Mantegna, invece, con numerosi tocchi rapidi e incisivi modella un seppellimento di Cristo con uno scorcio che prelude al celeberrimo dipinto del «Cristo morto», che si trova nelle sale attigue. Una bella testa d’Apostolo del Savoldo e un chiaroscuro con lumi di biacca del Veronese con al centro il barbuto Sant’Antonio abate completano il panorama veneto. Un uomo anziano di profilo, tipico studio fisiognomico di Leonardo, apre la sezione lombarda che prosegue con una toccante dolcissima «Testa di Cristo» presa dal Cenacolo leonardesco e con un penetrante «Ritratto maschile» che guarda negli occhi lo spettatore del Boltraffio. I moti dell’animo emergono nei «Due bambini che si abbracciano» del Luini, nelle «Madonne col Bimbo» del Melzie del Solario. Un simpatico realismo espressivo caratterizza i bambini di Sofonisba Anguissola e la «Fruttivendola» di Vincenzo Campi. Solitario al centro del percorso brilla un piccolo disegno, eseguito a pietra nera sui due lati del foglio, di Raffaello preparatorio allo splendido capolavoro dello Sposalizio della Vergine, custodito nella stessa galleria. Con una linea sottile l’urbinate incornicia un volto femminile di una bellezza ideale, con lineamenti di squisita purezza, che costituirà una guida costante per gli artisti rinascimentali. Una lezione che viene ripresa con l’aggiunta di sfumature leonardesche dal Correggio nell’«Adorazione dei magi», un disegno autonomo eseguito a pietra rossa con rialzi a biacca in cui l’Allegri mostra già quel realismo aggraziato e nella Madonna quella spiritualità non disgiunta dalla bellezza fisica che troveranno la più felice espressione dagli affreschi di San Giovanni in avanti. Il dipinto col medesimo soggetto di Brera appare piuttosto distante formalmente dal disegno. Vicino al lavoro correggesco vi è un foglio con studi a sanguigna di una mano destra che impugna una penna riferibile al «Ritratto di San Tommaso d’Aquino» eseguito da Girolamo Bedoli Mazzola tra il 1550-52; l’autore della scheda, AchimGnann, propone l’assegnazione del disegno al Parmigianino (deceduto nel 1540) diversamente da Popham, Di Giampaolo e altri studiosi che lo riferiscono al Bedoli Mazzola. Eccellenti i grandi cartoni di Ludovico Carracci e Guido Reni. Salviati, Barocci, Procaccini ci conducono al Seicento con tecniche diverse e con disegni da mettere sul mercato come faranno i vedutisti Canaletto e Guardi per accontentare i ricchi visitatori stranieri. Nell’Ottocento si impone il neoclassicismo accademico con Appiani, Giuseppe Bossi e Francesco Hayez il cui straordinario disegno di «Betsabea al bagno» gareggia in bellezza col dipinto a olio. Il secolo si chiude con un intenso autoritratto di Segantini e il Novecento si apre con un autoritratto di Boccioni che preannuncia i nuovi linguaggi pittorici scanditi da Modigliani, Carrà, Sironi, Morandi e da Giacometti la cui sottile figurina a matita trova forma e sostanza nell’attigua filiforme scultura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

1commento

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Integrazione con gli stranieri: per i ragazzi è facile

PGN

Integrazione con gli stranieri: per i ragazzi è facile

3commenti

Lealtrenotizie

Investita al Barilla Center donne di 70 anni. E' grave

Parma

Una 70enne ferita in zona Barilla Center Video

parma

Luminarie: il Comune ha speso 125mila euro

7commenti

LEGA PRO

Il Parma di D'Aversa debutta a Bolzano con il Sudtirol Diretta dalle 14,30

Autostrade

Incidente: code in A1 e in uscita a Fidenza  Tempo reale

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

5commenti

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

Inchiesta

E' emergenza truffe, anziani nel mirino: ecco le "trappole" più utilizzate

1commento

Parma

Atti vandalici al gattile

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

11commenti

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Politica

Pellacini: "Via D'Azeglio, sala giochi al posto del market?"

1commento

Sala Baganza

Festeggiano 50 anni di matrimonio aiutando la Casa della salute

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

1commento

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22 di ieri 

1commento

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

Istat

Cinque famiglie su 100 non riescono a rispettare le scadenze di mutuo e affitto

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

SPORT

Basket

Melli show a Tel Aviv con 4 record

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video