16°

libri

Giovannino la verità dietro le sbarre

«Guareschi era innocente: ecco le prove» di Ubaldo Giuliani Balestrino. Quando lo scrittore finì in carcere perché «diffamò» De Gasperi

Giovannino la verità dietro le sbarre
0

E' il 1954 quando Giovannino Guareschi pubblica su Candido due lettere di dieci anni prima, su carta intestata del Vaticano e firmate De Gasperi, che chiedevano agli angloamericani di bombardare l’acquedotto e zone periferiche di Roma. De Gasperi sporge denuncia per diffamazione e Guareschi, condannato, sconterà la pena in carcere.
Ma Guareschi era innocente: la falsità delle lettere non fu provata e restano molti punti oscuri.
È quanto sostiene il giurista Ubaldo Giuliani Balestrino in un saggio che mette sul banco degli imputati Alcide De Gasperi come spergiuro e tutto il processo a Guareschi.
Il titolo del volume - con prefazione di Egidio Bandini - è inequivocabile: «Guareschi era innocente. Ecco le prove». La conclusione: «La condanna dello scrittore parmense fu un voluto errore giudiziario» e andrebbe revocata. Con una lunga e puntigliosa disamina fra Codici, princìpi del diritto, cronache e studi storici anche recenti, emerge un quadro di testimoni ignorati, procedure non rispettate e pressioni politiche per una condanna annunciata. Collegata a una sorta di intrigo internazionale incentrato sul carteggio Churchill-Mussolini.
Quando Candido pubblica le lettere, l’ex presidente del Consiglio dichiara che si tratta di un falso costruito a scopo di ricatto.
Ma per Giuliani Balestrino non si può ricattare qualcuno con documenti non autentici. Inoltre, il controspionaggio (Sifar) ha già trattato per comprare quelle lettere; strano, se per un falso.
De Gasperi potrebbe evitare la querela, tardiva e bollata di «illegittimità morale». In aula servirebbero perizie calligrafiche e chimiche ma il politico si oppone e il giudice lo accontenta. Giuliani Balestrino non usa mezzi termini quando accusa Alcide De Gasperi di aver giurato il falso in tribunale e di aver fatto ricorso ad «atti illeciti gravissimi», per non rivelare che le lettere sono autentiche: una verità politicamente scomoda.
In vista del processo, De Gasperi chiede aiuto in via riservata al governo inglese, guidato da Churchill, coinvolgendo le ambasciate fra Roma e Londra.
Otterrà la testimonianza di un colonnello e una lettera del generale Alexander.
Perché a Churchill interessa una disputa fra italiani? Le lettere - spiega il giurista - fanno parte dell’archivio di Mussolini, che contiene anche un carteggio fra il duce e Churchill. Carte compromettenti, che lo statista britannico ha cercato di recuperare e di cui molti hanno negato a lungo l’esistenza. Ma Giuliani Balestrino non ha dubbi e lo spiega con numerosi dettagli.
Con la querela «non si volle smentire Guareschi: si volle invece spaventare tutti coloro che credevano all’autenticità del carteggio», che conteneva «un segreto che ancora nel 1954 faceva paura». Insomma, la ragion di Stato prima della giustizia.
Accuse di violazione della deontologia professionale per Giacomo Delitala, avvocato di De Gasperi e accuse alla stampa, che non sostiene Guareschi: arriva solo il sostegno del Secolo d’Italia, che pure raccoglie 200mila firme.
Altri aspetti della vicenda: le singolari circostanze che portano all’arresto di Enrico De Toma, ex repubblichino che possiede documenti dell’archivio Mussolini; le mancate reazioni alla pubblicazione in Brasile di una lettera del settembre ‘43 attribuita a De Gasperi, «incomparabilmente più grave» di quelle apparse su Candido; il ruolo del Vaticano, che ebbe anche dissapori con De Gasperi.
La «sentenza» di Giuliani Balestrino: processo illegittimo, pena eccessiva; Guareschi era innocente, la condanna va cancellata.

 Guareschi era innocente. Ecco le prove di Ubaldo Giuliani Balestrino
   Pagine editore, pag. 280, € 18,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

8commenti

bologna

Aemilia, via al processo d'appello. Bernini non è in aula

1commento

elezioni 2017

Pellacini si ritira dalla corsa a sindaco: "Sosterrò Scarpa"

5commenti

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

lega pro

D'Aversa carica il Parma: "Giocherà chi sta meglio" Video

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

3commenti

wopa

I candidati sindaci "interrogati" dagli studenti Foto

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

3commenti

Collecchio

Tesoreria accentrata Parmalat-Lactalis, i consulenti del cda: "Nessun danno per il gruppo"

Il 29 maggio si valuterà l'azione di responsabilità verso il vecchio cda. Oggi assemblea su bilancio e collegio sindacale

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

LEGA PRO

Parma, adesso si cambia

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

Suvereto

Lupo ucciso e scuoiato appeso a un cartello in strada

1commento

terremoto

Le Marche tornano a tremare: tre scosse in mezz'ora

SOCIETA'

nepal

Himalaya, intrappolato in un burrone, trovato vivo dopo 47 giorni

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

SPORT

F1

A Imola "Ayrton Day": il 1° maggio nel ricordo di Senna

Ciclismo

Michele Scarponi, murales sulle strade del Giro

MOTORI

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche