21°

Arte-Cultura

Pietre dure di dolore

Pietre dure di dolore
Ricevi gratis le news
0

 di Giovanna Bragadini

Il muro è una costruzione eretta per difendere, fortificare, chiudere e circondarsi. Il muro può essere anche un simbolo con il quale confrontarsi, una misura invalicabile o, al contrario, un ostacolo da superare per scoprire significati altri. Ci sono muri che raccontano storie, e alcuni di questi saranno ricordati proprio nel 2010: vent'anni dalla caduta del muro di Berlino, cinquanta dai fatti del 7 luglio 1960 a Reggio Emilia, trenta dalla strage alla stazione di Bologna. Su questo filo conduttore l’Istituto Cervi di Gattatico ha costruito una mostra fotografica, grandi pannelli sui quali otto muri, immortalati nella loro quotidianità o presi da archivi storici, raccontano la «dialettica del confine». Presentata al Museo Cervi di Gattatico nei giorni scorsi in occasione del 66° anniversario del sacrificio dei fratelli Cervi e di Quarto Camurri, la mostra parte da una posizione scomoda: con le spalle al muro. Il visitatore è invitato a osservare l’esterno della stalla di Casa Cervi, e prosegue confrontandosi con immagini scelte per il loro significato nella storia collettiva: da una sezione del muro di Berlino piena di date da interpretare si va al poligono di tiro di Reggio Emilia, dove i sette fratelli e in seguito altri antifascisti vennero fucilati; la fotografia è stampata su una simbolica tenda, e l’oltrepassarla fisicamente allude al passaggio a una nuova epoca, portatrice di valori da trasferire alle future generazioni: la missione di tutti i luoghi di memoria. Il filo narrativo arriva quindi alla chiesa di San Francesco di Reggio Emilia, crivellata dai colpi sparati contro i giovani manifestanti il 7 luglio 1960, alla ferita ancora aperta di Bologna, al muro fra la Palestina e Gaza con uno dei famosi «graffiti» di Bansky inneggiante alla libertà, fino ai muri di Belfast, vivi e attivi nella loro opera di divisione. Il percorso termina con un inno all’armonia, alla vita, al superamento delle chiusure, concetti riassunti nel murales dipinto a Pisa da Keith Haring un anno prima della sua morte. A fare da intermezzo, un pannello di citazioni letterarie dove spicca un brano tratto da «The Wall» dei Pink Floyd, film che sarà oggetto di una proiezione commentata insieme a tanti altri appuntamenti in programma fino al 2 agosto. Ma ad apparire significativa è soprattutto la citazione che fa quasi da slogan alla mostra, tratta da «Il muro» di Jean-Paul Sartre: «Il muro dinanzi al quale i condannati troveranno la morte, le pareti delle stanze che chiudono tragici misteri». La mostra-installazione, dal titolo «Muri che parlano», è integrata nel percorso museale e collegata a un percorso di riflessione dove il piano storico/narrativo s'intreccia con il piano evocativo. Un articolato cartellone di eventi accompagnerà  dunque la mostra (per informazioni wwwfratellicervi.it o tel. 0522/678356): una serie di date significative per il calendario civile e appuntamenti ad hoc approfondiranno i temi suggeriti dal filo conduttore del progetto, come la storiografia italiana dopo la caduta del muro, la memoria delle divisioni abbattute, la rimodulazione dell’identità antifascista di fronte al crollo delle ideologie. La lunga rassegna di eventi, incontri, seminari e presentazioni stimolate dal tema dei muri parlanti si fa portatrice d’importanti valenze interpretative, storiche, sociologiche, iconografiche, linguistiche e filosofiche: si pone perciò, specialmente nei confronti dei giovani, come una valida palestra per stimolare un atteggiamento attivo e responsabile. I primi appuntamenti dell’anno sono sabato con David Bidussa, in occasione della giornata della Memoria, e il 10 febbraio con Francesco Maria Feltri, in occasione della giornata del Ricordo. L'installazione «Muri che parlano» è stata ideata da Morena Vannini e Mirco Zanoni, su idea dell’Istituto Alcide Cervi e con la collaborazione della Provincia di Reggio Emilia, Istoreco, Fototeca Biblioteca Panizzi, VIS, Telereggio, Associazione familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna 2 Agosto 1980. La mostra resterà aperta fino al 2 agosto 2010 negli stessi orari del Museo Cervi. L’ingresso è a offerta libera. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

21commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

6commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

La Lazio vince in rimonta a Nizza. In campo anche Milan e Atalanta

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: 5 passi nel nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto