10°

18°

Arte-Cultura

«L'onorata società»: un Paese dominato da caste e baronie

0

di Roberto Longoni

Altro che lavoro, altro che libertà: l'Italia è una repubblica fondata sull'onore. No, non quello virtuoso, di chi dà il meglio di sé, rispettoso del prossimo e della legge. Roba che sa di naftalina, questa. No, un altro onore, ben più concreto è il motore immobile dell'immobile Belpaese. Un tempo se ne parlava a proposito di lupare e sarcofagi di cemento. Ora, senza arrivare a tanto, si scopre che è quell'appartenenza che fa stare fuori o dentro, in un'Italia (lei sì, questo è l'effetto)  sempre più emarginata nel club delle nazioni avanzate.
C'è la piovra e c'è il pantano: la mafia e le mafie, gli  sprechi e le parentele d'interessi che riempiono di cancrene lo Stivale. 
E' impietoso come la diagnosi a un paziente terminale (o quasi) «L'onorata società» di Carmelo Abbate e Sandro Mangiaterra. Prognosi  «riservata», d'accordo, ma da divulgare: specie perché a pagarne le conseguenze siamo tutti noi. O almeno  chi non appartiene alle caste e alle baronie dell'«”Italia che lavora”, dal commercio alla sanità, dai trasporti alle professioni».
«E' l'Italia con gli occhi puntati all'indietro, rivolti al passato invece che avanti, verso la modernizzazione, la competizione globale, la società aperta» quella di cui parlano Abbate, caposervizio di Attualità a Panorama, e Mangiaterra, editorialista per il gruppo l'Espresso. Nelle 300 pagine del volume fanno nomi e  cognomi di chi blocca il Paese; perché questa sarà pure una terra di «bamboccioni» che non lasciano la casa, ma è soprattutto di nonni incollati alla poltrona. Dai vertici dello Stato al mondo del lavoro. Oltre la metà degli imprenditori è over 60, come il 63 per cento dei liberi professionisti, il 50 per cento dei docenti universitari e il 44 per cento dei banchieri e dei big della finanza. Un paese ingrigito che sdegna il rosa: solo il 13 per cento dei dirigenti è donna. Una repubblica demeritocratica che paga con il 7,5 per cento del pil (tra i 1.080 e i 2.671 euro a testa all'anno) il «lusso» di snobbare il valore dei figli migliori. 
E che non crede nel futuro: nel settore ricerca e innovazione investiamo l'1,1 per cento del pil, contro il 2,1 della Francia e il 2,5 della Germania. La fuga dei cervelli è la diretta conseguenza.
 Italia incapace di spezzare le catene dei privilegi varando una vera campagna di liberalizzazioni. 
Altra anomalia è quella  degli incarichi moltiplicati, come conferma la classifica dei pluriconsiglieri d'amministrazione elaborata dalla Banca d'Italia e dalle università di Cambridge e Federico II di Napoli: 75 nomi che collegano tra loro il 76 per cento delle società quotate nella Borsa italiana. Da Franzo Grande Stevens, con 63 incarichi, a Lucio Rondelli (23).
    Ce n'è per tutti i fronti. E i trasporti non fanno eccezione: in terra, mare e aria. Nulla di sorprendente, quando uno tra i tecnici più qualificati dell'Anas spiega che «le strade dissestate, piene di buche e male illuminate si rivelano le più sicure perché inducono coloro che sono alla guida a essere più attenti». Si va spesso a un binario solo (a volte risalente alle ferrovie pontificie, come ha ricordato Vittorio Merloni, a proposito della linea che serve la sua Fabriano). 
Ma la differenza tra noi e gli altri Paesi europei non riguarda la quantità di denaro investito, quanto il modo. «La mano destra non sa quello che fa la sinistra» scrivono gli autori. Intanto, i piedi si sgambettano.  
L'onorata società
Piemme, pag. 299, 17,50

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery