-2°

arte

Quintavalla e Ferrarini a Praga

Inaugurazione il 3 settembre negli storici spazi della Cappella Barocca. Mostra dal titolo "Terre verdiane" dei due pittori parmigiani all'istituto italiano di cultura

 Quintavalla e Ferrarini a Praga
0

Approdano a Praga , all’Istituto Italiano di Cultura, le «Terre verdiane» di Vittorio Ferrarini e Ferdinando Quintavalla, pittori di diversa impostazione ma entrambi votati ad una pittura in grado di narrare il vero interpretato, fatto di storie, di terra, di sapori padani e di immaginario.
La mostra verrà inaugurata giovedì, 3 settembre, alle ore 18, negli storici spazi della Cappella Barocca dell’Istituto consacrata nel 1617 alla Vergine Maria e San Carlo Borromeo ed oggi sede espositiva, alla presenza dell’ Ambasciatore Italiano, Aldo Amati e del Direttore dello stesso Istituto, Giovanni Sciola.
Sono venticinque, quasi tutte di grandi dimensioni, le opere presentate da Ferrarini che ha rinnovato la propria produzione con occhio alla terra e all’uomo ma aprendosi all’immaginario.
Esposti i dipinti a tecnica mista che da sempre ne caratterizzano la vicenda creativa, impostati su decisi cromatismi materici, dove i piani scandiscono lo spazio, intesi a narrare una realtà di paesaggio e di vita.
Un approccio tuttora concreto ma che è andato aprendosi pian piano al sogno, nelle opere più recenti, acquistando i connotati della memoria di una vita passata, in un paesaggio che travalica i confini del luogo per diventare esso stesso terra. In questo contesto la stesura materica si è fatta più pittorica seppur sempre condensata in colori decisi secondo le. trame del filo narrativo, espressione della vita contadina e dell’uomo. Sono nati così gli Spaventapasseri, i Trasporti di Nonno Guido e le altre immagini di una terra votata al lavoro.
«Le nuove opere sono maturate da un’idea che mi è venuta guardando, come al solito, i campi e la natura circostante. I contadini al lavoro sono anche questi una conseguenza delle attenzioni precedenti, delle mie origini, soprattutto, e di ciò che mi è rimasto dentro» spiega Ferrarini che per questa nuova esposizione accosta le proprie opere a quelle dell’amico Ferdinando Quintavalla: insieme hanno iniziato a dipingere ed ora insieme hanno deciso di proporre opere che con sguardi diversi sono memoria della terra d’origine.
Ventisette i dipinti che verranno presentati da Quintavalla, ventiquattro libere interpretazioni di altrettante opere di Verdi, e tre nature morte, «un genere che fa parte della mio repertorio pittorico, degli ultimi anni » dice.
Ma è Verdi, in questo specifico contesto, a «far da padrone», con pagine di teatro rappresentative di una vicenda fatta di specifici brani, momenti e scenari d’opera ma pur sempre espressione di una voce contemporanea, quella dell’autore che guarda, ascolta, interpreta il Maestro per restituirci la propria visione, figurativa, quasi iperrealista.
Ecco, allora, che queste pagine di teatro diventano rappresentazione dell’uomo, dei suoi sentimenti e delle sue azioni, racchiuse dal pittore, fra segno e colore.
La mostra sarà visitabile fino al 20 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Nuoto

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio