18°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Il maglione di cashmere

0

Marta Silvi Bergamaschi

Sta guardando dentro il suo cuore, così come si guarda l’orologio: e la cosa che ha sempre sognato è ancora lì, soffice, calda, un colore delicato, una voluttuosa morbidezza, un sogno modesto dopo una vita di lavoro. Suvvia, Gino, decidi. Gino pensa a un maglione di cashmere. Sogno banale, di una leggerezza sconcertante. Eppure è così. La vita è un gioco di ore che rapide trascorrono tra il mistero della nascita e della morte. Gino è in pensione, è solo, ha lavorato scrupolosamente in un ufficio statale, anonimo impiegato; ora che è in pensione, le ore, senza nessun riguardo, corrono veloci… verso che cosa? Non vuole pensarci. Oggi pare una discreta giornata. Un sole pigro si fa strada, tra il grigiore polveroso dell’aria, un’aria livida e immota , pericolosa, aria di crisi generale, dovuta all’avida incoscienza degli uomini. Lui per tutta la vita ha camminato sulle sue gambe. O ha corso in bicicletta, verso il verde di immensi prati o tra sentieri ombreggiati di alte piante. Le piante, la sua passione. Esse danno la vita: la loro assenza è lenta morte. «Senza auto Gino?» gli chiedono gli amici. «Senza auto, certo; si vive ugualmente, come vedete». Non ha mai dimenticato i suoi poverissimi genitori, che con inauditi sacrifici gli hanno consentito di studiare. È arrivato al diploma. Ragioniere. Ha vinto un concorso. La strada normale ha percorso; mai accettato raccomandazioni. «Troppo bravo sei» gli dice Antonio, il suo amico. «Non ripeterlo: può darsi stia pensando di uccidere qualcuno o di svaligiare una banca. Sono una persona semplice, ecco che cosa sono. Guardati comunque dalle persone semplici». Ridono. Non hanno disimparato a scherzare. Questa sì che è una cosa importante. Gino cammina per la città semideserta. Sono le cinque di un freddo pomeriggio di febbraio. Ecco la vetrina che ha sempre timidamente ammirato. E se lo acquistassi… rosso? Un pensiero come un fulmine. Sfacciato colore? Un colore vitale: rosso come l’aurora, rosso come il fiore del melograno, rosso come i papaveri, rosso come la camicia di Garibaldi. La parola «rosso» gli dà sicurezza, lo anima, lo riporta all’infanzia: si sente un elefante, poi un gallo, quindi la parola diventa alata, coraggiosa come una gazza nel vento. Gino sale un gradino, apre la porta. Una bella signora gli sorride: un sorriso dolce, delicato s’apre in un viso trasparente che invita a parlare, a sentirsi a proprio agio. «Desidera?» chiede. «Vorrei vedere un maglione di cashmere… rosso». «Il rosso - dice la signora - è un colore sempre di moda». Ha forse intuito il suo sotteso imbarazzo? La signora si alza, percorre il negozio che è bellissimo, un ambiente antico, travi a vista , originali quadri, oggetti preziosi: un’atmosfera particolare. Eccolo il suo maglione: è lì, sul ripiano di un tavolo, chiede di essere accarezzato. Emana un calore umano, è soffice come il pane: seduce. Gino resta con le parole in gola. È così bello il suo maglione taglia cinquantuno che lo indosserebbe subito. Ma tornerà domani, perché è uscito con una somma esigua. Il bancomat non lo possiede. È uscito senza uno scopo concreto. Però... però è uscito per cercare un maglione. Suvvia, Gino, sii onesto. «Il prezzo?» chiede. «Novecento euro, ma le faccio lo sconto: seicento, le va?». Gino coglie nella donna una nota di simpatia. «Sarà contento anche il capo: è una persona generosa». Gino pensa: seicento, quasi la metà della mia pensione. Torna a casa che è sera. La striscia rossa del sole malato è un commiato triste. Le auto, in fila come bestie smarrite, bevono la loro mefitica saliva. Al diavolo anche il progresso, mormora incazzato Gino, va tutto alla malora. Il mattino dopo, sempre molto presto, acquista i giornali. Legge «Pensioni e perdita d’acquisto. Aumenti in arresto. Dal 3,2 allo 0,7.: ne consegue che nei mesi di febbraio e marzo con l’applicazione delle addizionali comunali e regionali le pensioni subiranno una consistente diminuzione». Una splendida notizia. Poi legge nell’interessante rubrica delle «Lettere al direttore» le amare parole di un pensionato. «Scudo e pensioni: 9,5 miliardi di euro, rientrati in Italia dai paradisi fiscali, hanno pagato il 5% (!) di tasse». Continua con esaustive spiegazioni. Le solite ingiustizie: «La morale è sempre la solita: l’Italia ha due categorie di cittadini: quelli che pagano le tasse e quelli che non le pagano». Bravo il paese dell’Amore! Addio maglione rosso, pensa Gino, non rivedrò più la dolce signora che ha nome Ornella. Ornella addio! Ma i sogni restano nel cuore e nessuno, proprio nessuno, potrà mai rubarli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

4commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

3commenti

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

usa

Sparatoria in un night a Cincinnati, un morto e 15 feriti Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017