18°

33°

Arte-Cultura

Lichtenstein, ricerca inquieta

Lichtenstein, ricerca inquieta
Ricevi gratis le news
0

 Se digitiamo sul noto motore di ricerca Google il nome Roy Lichtenstein, oltre naturalmente alle pagine relative alla vita dell’artista, vediamo apparire esclusivamente immagini dove il mondo dei fumetti e le sue icone sono i protagonisti. L’artista statunitense infatti deve prevalentemente la sua notorietà presso il grande pubblico alle vignette tratteggianti giovani volti di donna, le cui voci vengono raffigurate per mezzo delle famose «nuvolette». Chi tuttavia non vuole uniformarsi a questa opinione, o meglio tenta di documentare come l’opera di Lichtestein non si esaurisca con i comics, è Gianni Mercurio, curatore della mostra «Meditations on Air», attualmente visibile presso la Triennale di Milano fino al 30 maggio (chiusa il lunedì). La rassegna realizzata in collaborazione con The Roy Lichtenstein Foundation di New York sottolinea come la formazione e soprattutto la ricerca del maestro americano scaturisca da una costante e attenta ricerca, che spazia all’interno della storia dell’arte. 

Il percorso espositivo include oltre cento opere, più numerosi disegni, collages e sculture, articolandosi in sezioni tematiche, partendo dai lavori degli anni '50, poco conosciuti e molti di essi qui esposti per la prima volta. È significativo come Lichtenstein precorra i tempi e coniughi i linguaggi modernisti provenienti dall’Europa con una rilettura dei temi appartenenti ai nativi americani e della cultura della grande frontiera. I primi lavori davanti ai quali il visitatore si trova al cospetto sono immagini realizzate prendendo come fonte d’ispirazione opere molto note di artisti degli anni '50, come nel caso del quadro Washington crossing the Delawere realizzato da Emanuel Leutze: un omaggio all’attraversata del fiume Delawere da parte di George Washington durante la prima guerra d’Indipendenza americana. Si prosegue con alcune opere attinenti alle conquiste terriere da parte dei pionieri, passando per la tela Untiteled, di chiaro rimando all’Espressionismo Astratto. Sono gli anni '60 quando Lichtenstein apporta all’interno dei suoi lavori la tecnica del Benday, il risultato di un processo di stampa che armonizza due o più piccoli punti colorati per ottenere un terzo colore. Il Benday, che Lichtenstein realizza con l’aiutato dello stencil, diviene un segno distintivo di tutta l’opera del maestro americano. Nascono anche da questo assiduo desiderio di sperimentazione le famose reinterpretazioni dei grandi maestri della storia dell’arte come: Mondrian Matisse, Monet e Picasso. L’indagine si dirige verso una destrutturazione a cui segue una personale e alternativa ricostruzione, anche grazie a mezzi di comunicazione come la stampa. Le fonti sono prevalentemente i testi di storia dell’arte o riviste dove sono riprodotte opere divenute icone, che Lichtenstein a sua volta copia, apportando alcune sostanziali modifiche, per poi proiettare tale disegno su tela. 
L’opera finale è quindi realizzata con una tecnica che ricorda i procedimenti tipici della stampa tipografica, che possiamo definire volutamente impersonale per la sua bidimensionalità e assenza di chiaroscuri. Gli anni '70 si aprono con l’interesse per le nature morte; il ciclo delle Still Life, ancora una volta stimolato dalla lezione di Matisse e Picasso. Eccoci giunti alle opere nate grazie all’osservazione degli artisti tedeschi appartenenti a quella grande «espressione emozionale» che è l’Espressionismo, per poi giungere a lasciarsi affascinare dallo studio sul movimento, che così intensamente contraddistingue il Futurismo.
 Il movimento produce spesso velocità, che a sua volta inevitabilmente traduce in astrazione tutto ciò che la circonda; il gesto si fa astratto e diviene protagonista nella serie Brushstroke, dove la pennellata si dilata nella dimensione, fino a divenire l’unico elemento ritratto sulla tela.A rriviamo infine agli ultimi anni '70 e agli anni '80 e '90, nei quali l’artista americano si lascia avvolgere dal fascino psichico del Surrealismo e dai paesaggi cinesi o quelli a pastello raccontati da Edgar Degas, spingendo poi la riflessione sulle armonie e le difformità esistenti tra l’arte concettuale e quella geometrica.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

Prevenzione

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

TRAVERSETOLO

Quattro profughi in un appartamento: è polemica

OSPEDALE

Pronto soccorso, Brescia «corteggia» Cervellin

Universiadi

Folorunso e Fantini: «Vogliamo la finale»

PERSONAGGI

102 anni, addio alla ricamatrice Lina Zanichelli

Fidenza

Morto a 51 anni Giorgino Ribaldi

pedoni penalizzati

Marciapiedi dissestati: problemi di sicurezza

Sissa Trecasali

La barca affondata nel Po non si trova

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

14commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Maxi frana al confine con Valchiavenna, 100 evacuati

TRAGEDIA

Avvistati tre alpinisti morti sul Monte Bianco

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente