Arte-Cultura

Lichtenstein, ricerca inquieta

Lichtenstein, ricerca inquieta
Ricevi gratis le news
0

 Se digitiamo sul noto motore di ricerca Google il nome Roy Lichtenstein, oltre naturalmente alle pagine relative alla vita dell’artista, vediamo apparire esclusivamente immagini dove il mondo dei fumetti e le sue icone sono i protagonisti. L’artista statunitense infatti deve prevalentemente la sua notorietà presso il grande pubblico alle vignette tratteggianti giovani volti di donna, le cui voci vengono raffigurate per mezzo delle famose «nuvolette». Chi tuttavia non vuole uniformarsi a questa opinione, o meglio tenta di documentare come l’opera di Lichtestein non si esaurisca con i comics, è Gianni Mercurio, curatore della mostra «Meditations on Air», attualmente visibile presso la Triennale di Milano fino al 30 maggio (chiusa il lunedì). La rassegna realizzata in collaborazione con The Roy Lichtenstein Foundation di New York sottolinea come la formazione e soprattutto la ricerca del maestro americano scaturisca da una costante e attenta ricerca, che spazia all’interno della storia dell’arte. 

Il percorso espositivo include oltre cento opere, più numerosi disegni, collages e sculture, articolandosi in sezioni tematiche, partendo dai lavori degli anni '50, poco conosciuti e molti di essi qui esposti per la prima volta. È significativo come Lichtenstein precorra i tempi e coniughi i linguaggi modernisti provenienti dall’Europa con una rilettura dei temi appartenenti ai nativi americani e della cultura della grande frontiera. I primi lavori davanti ai quali il visitatore si trova al cospetto sono immagini realizzate prendendo come fonte d’ispirazione opere molto note di artisti degli anni '50, come nel caso del quadro Washington crossing the Delawere realizzato da Emanuel Leutze: un omaggio all’attraversata del fiume Delawere da parte di George Washington durante la prima guerra d’Indipendenza americana. Si prosegue con alcune opere attinenti alle conquiste terriere da parte dei pionieri, passando per la tela Untiteled, di chiaro rimando all’Espressionismo Astratto. Sono gli anni '60 quando Lichtenstein apporta all’interno dei suoi lavori la tecnica del Benday, il risultato di un processo di stampa che armonizza due o più piccoli punti colorati per ottenere un terzo colore. Il Benday, che Lichtenstein realizza con l’aiutato dello stencil, diviene un segno distintivo di tutta l’opera del maestro americano. Nascono anche da questo assiduo desiderio di sperimentazione le famose reinterpretazioni dei grandi maestri della storia dell’arte come: Mondrian Matisse, Monet e Picasso. L’indagine si dirige verso una destrutturazione a cui segue una personale e alternativa ricostruzione, anche grazie a mezzi di comunicazione come la stampa. Le fonti sono prevalentemente i testi di storia dell’arte o riviste dove sono riprodotte opere divenute icone, che Lichtenstein a sua volta copia, apportando alcune sostanziali modifiche, per poi proiettare tale disegno su tela. 
L’opera finale è quindi realizzata con una tecnica che ricorda i procedimenti tipici della stampa tipografica, che possiamo definire volutamente impersonale per la sua bidimensionalità e assenza di chiaroscuri. Gli anni '70 si aprono con l’interesse per le nature morte; il ciclo delle Still Life, ancora una volta stimolato dalla lezione di Matisse e Picasso. Eccoci giunti alle opere nate grazie all’osservazione degli artisti tedeschi appartenenti a quella grande «espressione emozionale» che è l’Espressionismo, per poi giungere a lasciarsi affascinare dallo studio sul movimento, che così intensamente contraddistingue il Futurismo.
 Il movimento produce spesso velocità, che a sua volta inevitabilmente traduce in astrazione tutto ciò che la circonda; il gesto si fa astratto e diviene protagonista nella serie Brushstroke, dove la pennellata si dilata nella dimensione, fino a divenire l’unico elemento ritratto sulla tela.A rriviamo infine agli ultimi anni '70 e agli anni '80 e '90, nei quali l’artista americano si lascia avvolgere dal fascino psichico del Surrealismo e dai paesaggi cinesi o quelli a pastello raccontati da Edgar Degas, spingendo poi la riflessione sulle armonie e le difformità esistenti tra l’arte concettuale e quella geometrica.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

STADIO TARDINI

Il Parma col Cesena punta alla cinquina Diretta dalle 15

I crociati hanno vinto le ultime quattro gare in casa ma i romagnoli sono in gran forma con un attacco prolifico. Fuori Munari, gioca Dezi

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260