Arte-Cultura

Le «tante giovinezze» di Cesari

Le «tante giovinezze» di Cesari
Ricevi gratis le news
0

di Tiziano Marcheselli

Il Palazzetto Eucherio Sanvitale nel Parco Ducale da sabato scorso vive una nuova giovinezza: è quella contagiata dalle tante nuove giovinezze di Claudio Cesari, pittore che da cinquant’anni affronta, con una professionalità abbinata alla poesia (ma anche con un sorriso sottilmente beffardo), il mondo dell’arte, in tutte le sue sfaccettature, dall’acquarello leggero dedicato agli scorci del Taro e del Po fino al polistirolo grumoso astratto, mosso dalla fantasia e dalla voglia assoluta di libertà. Così, questa mostra impegnativa giunge in un momento ben particolare della vita artistica di Claudio Cesari: fisico (festeggia i 70 anni), culturale e tecnico. Partito giovanissimo attraverso il figurativismo libero e poetico di quel gruppo di pittori collecchiesi che amava Nattini e Fainardi e faceva riferimento quotidiano ad Alberto Cattani, come Vincenzo Vernizzi e Franco Bia (due artisti che hanno poi percorso un strada propria, senza rinnegare il passato, ma privilegiando soprattutto l’idea), ha seguìto le trasformazioni di una pittura italiana che, dopo i danni causati prima dall’informale e poi dall’arte povera o del corpo, cercava nella poesia l’elisire, la panacea, la pietra filosofale, dato che le correnti non si formavano più e in giro si vedevano solo artigianali sperimentazioni e volgari anonime installazioni. Ma Cesari, sotto una patina di tranquillo buonismo comportamentale e di amore artistico per la natura (è sempre stato attivamente legato a Italia Nostra), raccoglie vari interessi e varie sollecitazioni. Così, dopo aver insegnato tecnica fotografica (a Colorno e a San Secondo) e aver realizzato eleganti volumi tra fotografia e liriche, pur sempre innamorato dei più remoti angoli fluviali di Po e Taro (anfratti, di quest’ultimo, che ha frequentato personalmente fin da ragazzo, accanto a gente  come Cattani e Marchetti), ha avvertito la necessità di scoprire nuove atmosfere e nuovi materiali, magari provenienti da attività completamente differenti (si vedano, ad esempio, i recenti grandi pannelli astratti, dal rilievo di polistirolo, e le piccole sculture di animali realizzate con metallo e plastica di recupero, in questa mostra non presenti, ma in attesa di proporsi in futuro). Il percorso di questa ricca rassegna antologica è scorrevole e coerente: parte dal paesaggismo dei primissimi anni Sessanta, attraverso una personale «nuova figurazione», dagli eleganti grigi e dalle piccole luci improvvise, per passare attrraverso le lanche del Po, ricche di colore e di vita sotterranea, degli anni Settanta; poi il capitolo delle piante e fiori, caratterizzato dai grandi alberi incombenti, che sfociano nella serie di complessi pannelli dedicati al bosco (che abbiamo scoperto nel 2004 nella suggestiva mostra sul «mito» nella Rocca di Sala Baganza). Quindi, il paesaggio si è trasformato, per cercare atmosfere e luci anziché riferimenti precisi con la realtà, all’insegna del «vero, verosimile, virtuale»; infine, il bisogno di accostare la pittura ai temi letterari e alla poesia dei grandi del passato (con divagazioni attraverso l’invincibile cavaliere (Don Chisciotte) o sulla strada dei pellegrini (Francigena). Tutti temi difficili, perché già affrontati da altri artisti in passato, ma risolti da Cesari con la semplicità e la naturalezza del pittore di razza. E gli anni Duemila hanno rivelato un artista nuovo, dalla cultura complessa, dalla curiosità trasversale e dalla tecnica in perenne evoluzione, con, in più, un velo di sottile ironia a legare oggetti come vite pulsanti e uomini come cose. Questo, credo, sia il Claudio Cesari 2010: un po’ rinascimentale nella ricerca del nuovo (da sperimentare di persona); un po’ Ottocento nell’amore cristallino per la natura; da ventunesimo secolo nel sorriso leggero di non prendere mai tutto troppo sul serio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

STADIO TARDINI

Il Parma col Cesena punta alla cinquina Diretta dalle 15

I crociati hanno vinto le ultime quattro gare in casa ma i romagnoli sono in gran forma con un attacco prolifico. Fuori Munari, gioca Dezi

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260