11°

22°

Letti per voi

«Con l'Italia mai», Caruso svela la storia mai raccontata dei Mille del Papa

«Con l'Italia mai», Caruso svela la storia mai raccontata dei Mille del Papa

Letti per voi

Ricevi gratis le news
0
 

Roma, 1870: i soldati italiani assediano la città, papa Pio IX si ritira in Vaticano e sa che il destino è segnato. Il comandante Hermann Kanzler vorrebbe combattere ma gli ordini del Papa Re sono chiari: abbozzare una resistenza ma arrendersi subito dopo, per evitare gravi spargimenti di sangue. Finisce così un decennio che ha visto uomini di tutto il mondo raggiungere Roma per proteggere in armi il potere temporale della Chiesa: i «Mille del Papa», dimenticati dalla Storia ufficiale. «Con l’Italia mai!» di Alfio Caruso racconta chi erano: un saggio scritto con lo stile del romanzo, che mette in primo piano gli aneddoti, i retroscena, persino i gossip che hanno fatto la Storia. Capita così che nel 1846 un piccolo incidente vicino a Parma cambi gli equilibri di un conclave. Il cardinale di Milano Karl Gaysruck vuole far eleggere un papa gradito alla potente Austria. A Fidenza si rompe una ruota della carrozza: per ripararla serve una settimana, Gayrsruck approfitta della «vacanza» ma i cardinali non lo aspettano e contro ogni pronostico eleggono Pio IX.

Nel 1861 il Papa darà asilo al re di Napoli Francesco II («Franceschiello») con la moglie, la tedesca Maria Sofia, giovane e corteggiatissima: Caruso ne svela la storia fra tradimenti, figli illegittimi e uno scandalo a sfondo sessuale orchestrato dai servizi segreti. Intanto i prelati lanciano appelli per difendere il Papato dalle brame dell’Italia. Fra il 1860 e il 1870 si arruolano a migliaia: nobili e popolani diventano commilitoni in una truppa cosmopolita. I più numerosi sono francesi e italiani ma si contano anche canadesi, americani e qualche soldato da Sudamerica, Siria, Marocco, Tunisia, persino Cina e Nuova Zelanda. Gli irlandesi sono i più poveri ma i militari in genere spendono, per la gioia di osti e commercianti. In libera uscita, c’è chi frequenta le bettole e chi corteggia le gentildonne a Villa Borghese.

La narrazione scorre fino alle vicende di metà settembre 1870, quando si è capito che il tempo stringe: chi pensa a un’insurrezione popolare aspetterà invano ma i nobili fanno capire che accettano l’Italia... E il 20 è il giorno di Porta Pia. Caruso racconta con dovizia di particolari le fasi della battaglia e come si congedano i protagonisti. «Con l’Italia mai!» è un libro avvincente: da leggere, perché anche nelle vicende famose c’è sempre qualcosa da imparare.

Con l’Italia mai!

di Alfio Caruso

Longanesi, pag. 314, euro 18,60

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto