13°

24°

Arte-Cultura

Cliccando "Gli anni della Dolce Vita"

Cliccando "Gli anni della Dolce Vita"
Ricevi gratis le news
0

Katia Golini

Quando si dice «Dolce Vita» il pensiero corre inevitabilmente a Federico Fellini. Nessuno ne ha raccontato l'anima meglio di lui. Le luci e le ombre, la magia e la quotidianità, il mito e l'umanità terrena.
A 50 anni dalla «prima» del film-capolavoro (5 febbraio 1960) il Museo nazionale del cinema di Torino e la Fondazione Solares di Parma hanno coprodotto una mostra fotografica (aperta fino a domenica prossima alla Mole Antonelliana di Torino) per ricordare il maestro, il suo lavoro, il clima che lo ha ispirato e soprattutto uno dei periodi storici più emblematici della storia del Secondo Novecento italiano. Tutto pubblicato nel libro «Gli anni della Dolce Vita», catalogo della mostra che comprende - oltre a tutte le fotografie esposte e all'introduzione di Alberto Barbera (Direttore del Museo Nazionale del Cinema) e di Stefano Caselli (presidente di Solares Fondazione delle arti) - due saggi critici di Tullio Kezich e Rocco Moliterni. Fine anni Cinquanta-primissimi anni Sessanta, Roma capitale del jet set, via Veneto e dintorni. Scene di vita da divi, rubate da uno dei paparazzi più famosi del momento: Marcello Geppetti. Ecco la mostra: 160 attimi fermati per sempre. Protagonisti i più bei nomi del cinema del momento. Anita Ekberg che minaccia con arco e frecce i fotografi appostati davanti alla sua villa, Kirk Douglas con la moglie e Cyd Charisse con il marito in via Veneto, Pelè davanti allo «Shaker», Alain Delon con Romy Schneider abbracciati in una calda estate romana, Jack Lemmon con Joan Collins al «Caffè dell'Epoca», e poi ancora John Derek e Ursula Andress, Michelangeo Antonioni e Monica Vitti (alle prese con un fotografo impertinente), Richard Burton, Liz Taylor, Brigitte Bardot, la Loren, Mastroianni, i Kennedy.
E ovviamente lui, Federico Fellini, con gli amici, in strada, sul set della «Dolce Vita».
Ed è qui che entra in scena Arturo Zavattini, figlio di Cesare, operatore di macchina sul set del film. Con pudore e grazia osò scatti di quelli che oggi chiameremmo fuori onda. La serie di immagini, finora gelosamente custodite nel suo archivio privato, raccontano un Fellini mai visto prima: Federico con lo sceneggiatore Tullio Pinelli, con l'organizzatore del set Clemente Fracassi, concentrato davanti alla macchina da presa, con l'aiuto regista Dominique Delouche, con Nico Otzak e, naturalmente, con Marcello, il «suo» Marcello (che non a caso è scelto per la copertina del catalogo). «Quella della Dolce vita è una storia che è stata scritta e riscritta un'infinità di volte - dice Marco Barbera, direttore del Museo nazionale del cinema nell'introduzione del catalogo -. E allora, come annota il compianto Tullio Kezich in uno dei suoi ultimi scritti: come ricordare il film con qualcosa che non sia già stato detto, visto e stampato? Noi ci proviamo perché di quel film non ci si può dimenticare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Cade in bici, è grave

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

fauna selvatica

Trasporto di animali feriti, affidato l'incarico

Il responsabile del servizio è il dr.Giovanni Maria Pisani

2commenti

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery