17°

32°

Arte-Cultura

Cliccando "Gli anni della Dolce Vita"

Cliccando "Gli anni della Dolce Vita"
0

Katia Golini

Quando si dice «Dolce Vita» il pensiero corre inevitabilmente a Federico Fellini. Nessuno ne ha raccontato l'anima meglio di lui. Le luci e le ombre, la magia e la quotidianità, il mito e l'umanità terrena.
A 50 anni dalla «prima» del film-capolavoro (5 febbraio 1960) il Museo nazionale del cinema di Torino e la Fondazione Solares di Parma hanno coprodotto una mostra fotografica (aperta fino a domenica prossima alla Mole Antonelliana di Torino) per ricordare il maestro, il suo lavoro, il clima che lo ha ispirato e soprattutto uno dei periodi storici più emblematici della storia del Secondo Novecento italiano. Tutto pubblicato nel libro «Gli anni della Dolce Vita», catalogo della mostra che comprende - oltre a tutte le fotografie esposte e all'introduzione di Alberto Barbera (Direttore del Museo Nazionale del Cinema) e di Stefano Caselli (presidente di Solares Fondazione delle arti) - due saggi critici di Tullio Kezich e Rocco Moliterni. Fine anni Cinquanta-primissimi anni Sessanta, Roma capitale del jet set, via Veneto e dintorni. Scene di vita da divi, rubate da uno dei paparazzi più famosi del momento: Marcello Geppetti. Ecco la mostra: 160 attimi fermati per sempre. Protagonisti i più bei nomi del cinema del momento. Anita Ekberg che minaccia con arco e frecce i fotografi appostati davanti alla sua villa, Kirk Douglas con la moglie e Cyd Charisse con il marito in via Veneto, Pelè davanti allo «Shaker», Alain Delon con Romy Schneider abbracciati in una calda estate romana, Jack Lemmon con Joan Collins al «Caffè dell'Epoca», e poi ancora John Derek e Ursula Andress, Michelangeo Antonioni e Monica Vitti (alle prese con un fotografo impertinente), Richard Burton, Liz Taylor, Brigitte Bardot, la Loren, Mastroianni, i Kennedy.
E ovviamente lui, Federico Fellini, con gli amici, in strada, sul set della «Dolce Vita».
Ed è qui che entra in scena Arturo Zavattini, figlio di Cesare, operatore di macchina sul set del film. Con pudore e grazia osò scatti di quelli che oggi chiameremmo fuori onda. La serie di immagini, finora gelosamente custodite nel suo archivio privato, raccontano un Fellini mai visto prima: Federico con lo sceneggiatore Tullio Pinelli, con l'organizzatore del set Clemente Fracassi, concentrato davanti alla macchina da presa, con l'aiuto regista Dominique Delouche, con Nico Otzak e, naturalmente, con Marcello, il «suo» Marcello (che non a caso è scelto per la copertina del catalogo). «Quella della Dolce vita è una storia che è stata scritta e riscritta un'infinità di volte - dice Marco Barbera, direttore del Museo nazionale del cinema nell'introduzione del catalogo -. E allora, come annota il compianto Tullio Kezich in uno dei suoi ultimi scritti: come ricordare il film con qualcosa che non sia già stato detto, visto e stampato? Noi ci proviamo perché di quel film non ci si può dimenticare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

1commento

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

17commenti

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

EMERGENZA PROFUGHI

Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto al 2016

1commento

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione