16°

Arte-Cultura

Da Parma all'Africa: il mito di un esploratore

Da Parma all'Africa: il mito di un esploratore
Ricevi gratis le news
0

Ilaria Moretti

Per abituarsi a resistere alla sete stava a lungo senza bere, legato a una sedia. E aveva imparato perfino a mangiare le lucertole. Già da bambino Vittorio Bottego faceva «palestra» per prepararsi ad affrontare la sua Africa: dall’Eritrea alla Somalia, dall’Etiopia al Kenia.
«Si sentiva predestinato a qualcosa di grande» - spiega il suo biografo, Manlio Bonati, durante l’incontro per i 150 anni dalla nascita dell’esploratore parmigiano, che si è tenuto ieri nelle aule universitarie di via D’Azeglio. Nacque il 29 luglio del 1860, Bottego. Un altro mondo, un’altra Italia, un’altra Parma. Venne alla luce in quella centralissima strada San Michele che oggi si chiama via Repubblica, poi a 17 anni si trasferì a San Lazzaro Parmense (un centro a sé stante, non ancora un quartiere di città). Gli spazi aperti lì amò da sempre: i campi, la caccia, le vie sterrate che portano verso l’Appennino gli erano più congeniali di un appartamento «in cui - dice il biografo - sentiva la libertà sfuggire».
Militare, esploratore, c'è chi lo accusò di essere un violento. Ma nonostante l’ombra del colonialismo, resta il mito di un uomo che visse mille avventure, un uomo del suo tempo. «In Africa - racconta ancora Bonati - stupiva i suoi colleghi: mangiava tutte le carni, anche quelle considerate di animali ributtanti». Il legame con il mondo scientifico fu a doppio filo: «Il suo museo eziologico eritreo - ricorda ancora il biografo - ce lo invidiano da altre città».
Alto, energico, coraggioso, Bottego era uno che piaceva alle donne. E in questo ritratto a tutto tondo emergono anche tre lettere «particolari» inviate ai famigliari: quelle con cui chiedeva di spedirgli qualche pacco di parmigiano reggiano da regalare alle autorità (lettere che inviò non solo durante i viaggi ma anche da Firenze). Probabilmente era scritto che dovesse morire in Africa: ucciso dai proiettili sparati dalla popolazione locale dei Galla il 17 marzo del 1897 (ieri, quindi, l’anniversario era doppio). Il corpo non venne mai trovato, probabilmente divorato dalle iene e dai rapaci. Ma la città non lo dimentica.
«Nell’attuale ponte delle Nazioni - conclude Bonati, oltre che studioso, membro della commissione urbanistica - verrà posta una targa per ricordare il nome precedente (Bottego, ndr)». Ma l’esplorazione del mondo non fu solo al maschile. Sulla figura di alcune donne «in viaggio» si sofferma la professoressa di geografia della facoltà di Lettere, Luisa Rossi: il loro essere discriminate e quindi colonialiste e colonizzate a un tempo, le portò spesso ad avere uno sguardo più comprensivo sulle usanze delle popolazioni che incontravano. L’incontro è stato introdotto da Corrado Camizzi, presidente del Comitato Parmense dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse Video - Foto

1commento

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

via fratti

Ruba un cane per mendicare: pochi giorni dopo entra in azione in un distributore

2commenti

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

VIA CAVOUR

Bulletto dà una manata al mago che si esibisce

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

Pania della croce

Tragedia sulle Apuane, escursionista muore cadendo, ferito il compagno

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

MOTORI

HYPERCAR

McLaren Senna, la supercar definitiva: 800 Cv e 750mila sterline

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS