Arte-Cultura

"Eat me": quadri d'autore fra cibo e alimentazione

0

Comunicato stampa


Si è svolta oggi la conferenza di presentazione della mostra Eat me, promossa da Parmacotto con il patrocinio dell’assessorato alla Creatività Giovanile del Comune di Parma. L’iniziativa vede coinvolti 20 pittori selezionati dall’archivio giovani artisti del Comune di Parma, a cui è stato chiesto di creare un’opera pittorica dal tema “il cibo e l’alimentazione”.
La mostra, ad ingresso gratuito, verrà allestita all’interno di Palazzo Pigorini e sarà aperta a tutta la cittadinanza dal 17 al 25 aprile

L’iniziativa vuole mettere in risalto la politica aziendale di Parmacotto, che punta e investe verso le nuove generazioni, affidando loro ruoli ed incarichi di rilievo. Per questo motivo l’azienda ha voluto valorizzare ancora una volta il connubio giovani e imprenditorialità, realizzando Eat me, dove i protagonisti sono artisti giovani e talentuosi, ai quali viene data la possibilità di farsi conoscere e potersi affermare sul mercato contemporaneo. Parmacotto assume il ruolo di mecenate per gli artisti dell’archivio e allo stesso tempo offre un ulteriore evento culturale rivolto ad una città da sempre attenta alla valorizzazione dell’arte.

Per la realizzazione dell’evento l’azienda ha fornito ad ogni artista un contributo economico a sostegno della composizione delle opere, che saranno poi raggruppate nel catalogo dedicato ad Eat Me.
Inoltre, per premiare l’impegno e la creatività dei tanti artisti dell’archivio,  saranno selezionati tre opere che si distinguono per: forma, senso e avanguardia. Nella giornata del 16 aprile, una commissione composta da rappresentanti dell’azienda e del Comune si riunirà per valutare i quadri e durante l’inaugurazione premierà i tre vincitori con un riconoscimento alimentare offerto da Parmacotto.

Le tre 3 citazioni speciali saranno affidate in base a specifici criteri; in particolare, l’opera che si distinguerà per la forma sarà valutata dal punto di vista estetico-formale, il quadrò dovrà emergere per la conoscenza del bello naturale e artistico in quanto tale; per il senso la valutazione si baserà sul punto di vista etico. La giuria si riserverà la possibilità di scegliere il quadro che sarà ritenuto il “migliore” per quanto riguarda i contenuti espressi; infine, l’opera che verrà premiata per l’avanguardia dovrà distinguersi per la ricerca effettuata dall’artista. La giuria sceglierà il quadro che rappresenta maggiormente nuovi percorsi emozionali, di ragionamento e domanda, che si ispiri ai nuovi linguaggi, ma soprattutto che dimostri di avere una coscienza critica, in grado di identificare razionalmente gli aspetti prevedibili e non dell'eticità nell'arte.

“L’iniziativa promossa da Parmacotto – sottolinea il Sindaco di Parma Pietro Vignali –  costituisce certamente un esempio virtuoso di come si possano costruire collaborazioni innovative tra importanti realtà industriali del nostro territorio e giovani artisti: proprio sulla scia di questo esempio, riteniamo che il mondo dell’impresa e quello dell’arte abbiano l’opportunità di scommettere sempre più in un dialogo consapevole e proficuo, soprattutto in una comunità come la nostra, che ha nella cultura e nell’agroalimentare le sue vocazioni e le sue eccellenze. Non è dunque un caso che questo progetto, pronto a investire in modo lungimirante sulla creatività dei giovani, nasca nel segno della riflessione artistica sul tema del cibo e dell’alimentazione”.

“È ancora un fatto piuttosto raro – spiega l’assessore al Benessere e alla Creatività Giovanile del Comune di Parma, Lorenzo Lasagna- che un’impresa privata decida di commissionare opere d’arte ad autori emergenti, investendo sul loro valore e sulla loro espressività. L’idea è molto semplice ed antica, ma forse oggi, in questi tempi di crisi e di crescente sfiducia verso i linguaggi artistici, assume un significato e un potere nuovo. Parmacotto ha aperto una strada, o per meglio dire l’hanno riaperta adattandola alle circostanze; ciò rende il loro progetto tanto più inatteso e sorprendente. L’auspicio è che le opere di Eat me possano presto chiamarne altre, far crescere nuovi talenti da promuovere in ambiti e scenari internazionali; un punto di partenza per un progetto capace di associare con sensibilità ed intelligenza le dimensioni creative dell’impresa e dell’arte.

“Con Eat Me – commenta Stefania Rosi, responsabile Marketing del Gruppo Parmacotto – diamo la possibilità ad un nutrito gruppo di giovani artisti parmensi di offrire alla propria città l’opportunità di vedere e ‘gustare’ tutta una serie di opere in grado di celebrare una delle eccellenze del territorio: il cibo, declinato nelle diverse forme ed inteso come frutto di una cultura, di una tradizione, di una sapiente passione, capace di armonizzare tradizione e innovazione. Ma Parmacotto non si ferma qui, infatti donerà le opere a Betania, Comunità storica del nostro territorio operante nel sociale. In accordo con don Luigi Valentini, responsabile di Betania, e garante il Comune di Parma, verrà poi organizzata un’asta benefica il cui ricavato finanzierà iniziative della Comunità stessa. Data e luogo dell’asta verranno comunicati in una fase successiva, molto probabilmente con un nuovo appuntamento con la stampa, che vedrà coinvolti don Luigi Valentini e l’assessore Lasagna del Comune di Parma”.

 
ARCHIVIO GIOVANI ARTISTI DI PARMA E PROVINCIA
 
 
Nel 1993 nasce l’Archivio Giovani Artisti di Parma e Provincia. Si rivolge a tutti i giovani che operano nel campo delle Arti Visive, delle Arti Applicate, delle Immagini in movimento e della Letteratura al fine di documentare, offrire servizi ed organizzare attività promozionali. Realizza iniziative direttamente o con la partecipazione a manifestazioni artistiche in Italia e all’estero, volte a favorire una costante circolazione di informazioni ed eventi, attraverso scambi nazionali ed internazionali e l’adesione a reti, quali il GAI – Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani e la BJCEM – Associazione Biennale dei Giovani Artisti  dell’Europa e del Mediterraneo.
Crea occasioni di visibilità, trasmette bandi di concorso nazionali ed internazionali, offre consulenza agli iscritti.
In questi ultimi anni, in Italia come negli altri Paesi europei, la produzione culturale giovanile ha assunto proporzioni considerevoli per quantità e qualità. L’attenzione verso questo specifico settore da parte di Istituzioni pubbliche e private è quindi notevolmente aumentata, favorendo un fermento creativo che ha stimolato la produzione di eventi culturali non solo nel campo della promozione, ma anche della documentazione e valorizzazione a vari livelli.
L’attività e i processi creativi degli autori sono inseriti in una banca dati, informatica e cartacea, aggiornata e monitorata costantemente, aperta alla consultazione di  critici, editori ed operatori di settore. La banca dati è costituita da schede curriculari e da materiale fotografico, video, filmico, progettuale, digitale, delle opere realizzate. L’Archivio ha l’obiettivo di documentare e organizzare attività formative e promozionali che consentano una sempre più vasta conoscenza delle produzioni artistiche giovanili e si propone di stimolare ed incentivare, attraverso idonee ed efficaci iniziative, il rapporto tra produzione artistica giovanile e mercato.
Le attività sono indirizzate a giovani artisti dai 18 ai 35 anni che operano nelle seguenti discipline: Pittura, Scultura, Fotografia, Installazioni, Design, Fumetto, Grafica, Illustrazione, VideoArte, Cinema, Narrativa, Poesia. Per partecipare alle iniziative gli iscritti devono risiedere, studiare o lavorare nel territorio di appartenenza. A tutti gli iscritti sono garantite l’informazione, la periodica consultazione dei materiali e la consulenza su progetti specifici.

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

rogo

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video