-2°

il caso

Capitale cultura, il contrattacco del M5S

"Chi ci critica ha perso più occasioni"

m5s comunicato capitale cultura italiana
7

Perse le nomine a capitale della cultura 2016, andata a Mantova (leggi) e 2017, andata a Pistoia (leggi), il dibattito culturale ha preso il binario dello scontro politico. Il Movimento 5 Stelle rilascia un comunicato, firmato da Andrea De Lorenzi, Consigliere Comunale M5S. 

Puntuali come orologi svizzeri, arrivano le critiche da parte di alcuni politici locali per la mancata assegnazione a Parma del titolo di Capitale Italiana della Cultura 2017. Un peccato che le tante osservazioni – molto vaghe – siano arrivate dopo la decisione del Ministero e non prima, in fase di elaborazione del Dossier. A pensar male si fa peccato, si sa, ma sembra quasi che qualcuno aspettasse solo che il titolo fosse assegnato a un’altra città, per poter attaccare la Giunta.
E’ curioso che chi oggi afferma che la Cultura è sempre stata il fiore all’occhiello della nostra città, quando si è trovato a governarla si sia completamente dimenticato del complesso del San Paolo e del Ponte Romano, lasciandoli in stato di completo abbandono. E quando è intervenuto, come nel project financing dell’Ospedale Vecchio o nella vicenda dell’Arena Shakespeare, è riuscito a fare disastri di cui ancora oggi paghiamo le conseguenze. Per non parlare del Teatro Regio, che abbiamo ereditato indebitato e privo di qualsiasi piano di manutenzione strutturale.
A proposito di occasioni perse e di progetti a lungo termine, come non ricordare il Bicentenario Verdiano del 2013 che alla data del nostro insediamento – Maggio del 2012 – era privo di qualsiasi programmazione? O alla candidatura di Parma a Capitale Europea della Cultura 2019, con il voto unanime del Consiglio Comunale nel 2008 a cui poi non è seguito nessun tavolo di coordinamento? La candidatura di Parma al concorso “Capitale Italiana della Cultura 2017” non è stata vincente, è vero, ma è stata il prodotto di un lungo percorso di progettazione insieme alle realtà che la Cultura la vivono ogni giorno.
Non possiamo nascondere la delusione per non aver raggiunto l’obiettivo. Dobbiamo essere in grado, però, di vedere nel mancato riconoscimento un’occasione per riflettere insieme su cosa può e deve essere migliorato in un sistema culturale che vede coinvolte associazioni, enti, centri di alta formazione e istituzioni. Se sapremo metterci in discussione, anche con posizioni contrastanti ma orientate verso lo stesso obiettivo, saremo in grado di affermare ancora una volta le nostre qualità a livello nazionale e internazionale, come dimostrano la recente designazione UNESCO e l’importante riconoscimento del complesso della Pilotta quale polo autonomo di rilevanza nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andrea De Lorenzi

    28 Gennaio @ 00.07

    Greg, non so quale sia il tuo vero nome ma leggendo il tuo commento non ho potuto non rispondere. Sicuramente negli anni passati, il Festival Verdi ha accolto nomi importanti. A che prezzo però? Visto che mi accusi di vendere balle, ti invito a leggere i bilanci della fondazione Teatro Regio, consultabili pubblicamente sul sito della fondazione stessa. Troverai anche le relazioni dei Revisori dei Conti, che a quanto ne so non sono definibili come grillini. Ti ricordo inoltre, visto che sembri abbastanza male informato, che il bilancio del Teatro Regio é arrivato in Consiglio Comunale solo con l'attuale Amministrazione. Prima non ci passava nemmeno, sempre "alla faccia della trasparenza" come dici. E con questa amministrazione sono iniziati alcuni importanti interventi di manutenzione straordinaria, come la struttura per il posizionamento dei motori di sollevamento delle americane ed il cablaggio del teatro, che evidentemente gli accorti amministratori precedenti si erano dimenticati. Ma si sa, tra tanti altisonanti nomi ci si può dimenticare anche delle cose più semplici ed essenziali. Per quanto riguarda il raddrizzamento della barca, sottolineo che il Businness Plan Pluriennale del Teatro (quello che lo sta portando fuori dalla palude in cui si trovava) è stato prodotto dalla direzione del maestro Fontana, nominato da questa amministrazione, non da Ciclosi. Quindi in conclusione Greg, oltre a firmarti con nome e cognome, ti consiglio di informarti meglio nelle prossime occasioni prima di buttarti alla tastiera.

    Rispondi

  • Giuseppe

    27 Gennaio @ 21.54

    L'astro nascente De Lorenzi parla di cose che non sa, non conosce e, forse, manco capisce. Può far carriera nel M5S

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    27 Gennaio @ 20.07

    Non c'è dubbio alcuno : i grillini sono i più migliori

    Rispondi

  • Greg

    27 Gennaio @ 20.04

    Povero ragazzo, non sa quel che dice. Il teatro che conosce è quello delle rappresentazioni parrocchiali a cui è stato ridotto il Regio. Prima che il suo movimento giungesse a sgovernare la città, del Festival Verdi si parlava in tutto il mondo. Parma ha avuto Muti, Maazel, Temirkanov, Chung, Bartoletti ecc. A Pechino ci si andava con produzioni autonome e non si regalavano biglietti per cercare di mettere in mostra un teatro non completamente vuoto. I bilanci e i supposti risparmi non sono stati resi noti alla faccia della trasparenza. Con le palle si gioca a bocce e non si governa, specialmente dopo quattro anni in cui non si è fatto nulla se non giocare a bocce facendo credere di aver radrizzato una barca già rimessa in acqua da Ciclosi. Questo tipo di interventi non fa che indispettire una città che ne ha le scatole piene di palle vendute come verità senza esibirne la consistenza reale.

    Rispondi

    • Maurizio

      27 Gennaio @ 21.42

      Si ma senza il grano vai avanti poco, se ti sei indebitato per anni non puoi continuare a fare quello che facevi prima, purtroppo queste cose la gente fatica a capirle

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto via Doberdò

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria