21°

Arte-Cultura

Il legno, la pietra, le emozioni

Il legno, la pietra, le emozioni
0

di Manuela Bartolotti

«L’essenziale è visibile agli occhi». Così, parafrasando e stravolgendo la celebre frase tratta dal Piccolo Principe di Saint-Exupery, si può sintetizzare l’arte di Maurizio Catellani, la sua scultura fatta di linee semplici, corpi concentrati, misteriose monadi di tempo e di spazio. Spesso senza nome come astrazioni ineffabili, le sue opere di legno,  di pietra, di metallo, si lasciano interpretare come sogni di  nuvole, profili montuosi, linguaggio crudo e sensuale di natura. 
Se  una goccia di pioggia, un’ala che fende l’aria, una fenditura di monte entro la quale sfila sinuosa la luna, un equilibrio perfetto in un varco impreciso sono emozioni, allora eccole sprigionarsi da  vene aurorali di poesia scoperte sotto la pelle opaca della pietra,  o rilucere in alabastro incantato, in rocce quasi carnali, mentre il lavoro dell’artista non è altro che scoprire sui greti di fiumi,  ridestate dal fango e dal ventre della terra, le forme della verità  e quindi della bellezza, come direbbe John Keats: «La bellezza è  verità, la verità è bellezza». 
Quello che avviene dopo non è però piegare, ricondurre a un proprio concetto il pezzo di legno o di pietra trovati, bensì trarne  l’anima, l’invisibile essenziale, rispettandone l’enigmatico significato, il messaggio trattenuto che vibra e non proclama. 
Le mani dell’artista proseguono l’insistenza erosiva dell’acqua,  levigano accarezzando e questa fisicità sanguigna resta, cosicché le pietre compatte, altrimenti sorde, fredde, pesanti si rendono creature, corpi viventi, evocativi, caldi o altrimenti simulacri di  sogni leggeri come visioni.  
Tornano in mente le fantasie liriche di Arp, i concetti pietrificati di Moore o le più affini forme ancestrali di Brancusi. Tuttavia, in Catellani c’è qualcosa di più spontaneo, diretto, un rapporto  stringente con Madre natura senza soluzione di continuità. 
Cosa si cela dietro lo specchio che rimanda solo apparenze?
 Quello stesso che ammonisce dalla stanza arcana di Parmigianino nella Rocca  di Fontanellato, dove si svolgerà questa mostra dello scultore  nocetano? (Da sabato al 9 maggio, inaugurazione alle 16,30). Ecco, tutto si va mutando – in destino o condanna come nelle Metamorfosi di Ovidio -, perché voler conoscere è cambiare, cercare per trovare, per perdersi ancora in più vasti misteri di luce.
 Questo era il pensiero sotteso dell’alchimista-artista Parmigianino,  che lasciò l’enigmatica frase «Respice finem» a incorniciare lo  specchio sul soffitto. «Riguarda la fine» è la stessa cosa che sussurrano le sculture di Catellani, umile servitore del Mistero di  natura. 
La fine è però inizio nel cerchio inarrestabile della vita, nella magica trasmutazione dell’arte. 
La è anche in quelle sculture-  essenze di Catellani, che oltre lo specchio ingannevole, appaiono  tesori portati alla luce ma non svelati completamente. 
Insistentemente ripetono il sublime nella loro ermetica semplicità. Come le grandi architetture del creato anche queste sono forme di  eternità. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery