17°

Arte-Cultura

Il legno, la pietra, le emozioni

Il legno, la pietra, le emozioni
0

di Manuela Bartolotti

«L’essenziale è visibile agli occhi». Così, parafrasando e stravolgendo la celebre frase tratta dal Piccolo Principe di Saint-Exupery, si può sintetizzare l’arte di Maurizio Catellani, la sua scultura fatta di linee semplici, corpi concentrati, misteriose monadi di tempo e di spazio. Spesso senza nome come astrazioni ineffabili, le sue opere di legno,  di pietra, di metallo, si lasciano interpretare come sogni di  nuvole, profili montuosi, linguaggio crudo e sensuale di natura. 
Se  una goccia di pioggia, un’ala che fende l’aria, una fenditura di monte entro la quale sfila sinuosa la luna, un equilibrio perfetto in un varco impreciso sono emozioni, allora eccole sprigionarsi da  vene aurorali di poesia scoperte sotto la pelle opaca della pietra,  o rilucere in alabastro incantato, in rocce quasi carnali, mentre il lavoro dell’artista non è altro che scoprire sui greti di fiumi,  ridestate dal fango e dal ventre della terra, le forme della verità  e quindi della bellezza, come direbbe John Keats: «La bellezza è  verità, la verità è bellezza». 
Quello che avviene dopo non è però piegare, ricondurre a un proprio concetto il pezzo di legno o di pietra trovati, bensì trarne  l’anima, l’invisibile essenziale, rispettandone l’enigmatico significato, il messaggio trattenuto che vibra e non proclama. 
Le mani dell’artista proseguono l’insistenza erosiva dell’acqua,  levigano accarezzando e questa fisicità sanguigna resta, cosicché le pietre compatte, altrimenti sorde, fredde, pesanti si rendono creature, corpi viventi, evocativi, caldi o altrimenti simulacri di  sogni leggeri come visioni.  
Tornano in mente le fantasie liriche di Arp, i concetti pietrificati di Moore o le più affini forme ancestrali di Brancusi. Tuttavia, in Catellani c’è qualcosa di più spontaneo, diretto, un rapporto  stringente con Madre natura senza soluzione di continuità. 
Cosa si cela dietro lo specchio che rimanda solo apparenze?
 Quello stesso che ammonisce dalla stanza arcana di Parmigianino nella Rocca  di Fontanellato, dove si svolgerà questa mostra dello scultore  nocetano? (Da sabato al 9 maggio, inaugurazione alle 16,30). Ecco, tutto si va mutando – in destino o condanna come nelle Metamorfosi di Ovidio -, perché voler conoscere è cambiare, cercare per trovare, per perdersi ancora in più vasti misteri di luce.
 Questo era il pensiero sotteso dell’alchimista-artista Parmigianino,  che lasciò l’enigmatica frase «Respice finem» a incorniciare lo  specchio sul soffitto. «Riguarda la fine» è la stessa cosa che sussurrano le sculture di Catellani, umile servitore del Mistero di  natura. 
La fine è però inizio nel cerchio inarrestabile della vita, nella magica trasmutazione dell’arte. 
La è anche in quelle sculture-  essenze di Catellani, che oltre lo specchio ingannevole, appaiono  tesori portati alla luce ma non svelati completamente. 
Insistentemente ripetono il sublime nella loro ermetica semplicità. Come le grandi architetture del creato anche queste sono forme di  eternità. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

8commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Scoperta cellula neonazista: pensava a raid contro immigrati e fabbricava ordigni

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche