-1°

14°

cultura

I santi protettori del Parmense

I santi protettori del Parmense
0
 

La croce – scrive Romano Battaglia - deve apparirci in tutta la sua verità. Essa congiunge la terra al cielo, tende le braccia in tutte le direzioni, è il segno misterioso dell’umanità universale, il telaio sul quale viene tessuta la nostra vita».

Non pare certamente un caso che molti Comuni del Parmense conservino da secoli la croce nei loro stemmi: un segno della tradizione (profondamente ancorato alla nostra cultura locale), oltre che della fede. Senza contare che la croce assume significati tanto imprevisti quanto simbolicamente significativi: ad esempio, nel mondo dello sport (i calciatori del Parma non sono definiti appunto «crociati»?).

Ecco proprio il tema della croce, associato a quello dei santi protettori delle nostre terre, è al centro del volume «I Patroni dei Comuni della Croce. La storia tra leggenda, narrazione, poesia, pensieri», un libro scritto da Maria Denis Guidotti e Alice Ramploud, dedicato a Sant’Ilario, a San Donnino, San Bartolomeo, Santa Margherita, San Bernardo. Queste pagine, variamente intessute di prosa e di poesia, di ricostruzioni storiche, riflessioni, preghiere e versi, non soltanto sono dedicate a Parma, ma anche ad altre importanti comunità del Parmense: Fidenza, Busseto, Colorno, Fontevivo, Zibello. Sono così offerti al lettore testi sia delle due autrici, sia di altri scrittori e grandi personaggi, da Madre Teresa di Calcutta a don Primo Mazzolari.

Ne scaturisce un mosaico ricco e composito, in cui ogni tessera assume un valore particolare proprio in relazione all’insieme. Perché dunque un libro di questo genere, non casualmente dedicato «a tutti i nonni e le nonne»? Un libro che sembra quasi controcorrente, in tempi di secolarizzazione imperante? Come scrive Maria Denis Guidotti, rivelando la genesi dell’opera, «tutto nasce da una sentenza che imponeva di togliere la croce dai locali pubblici! Questo per me è assurdo, meglio, proprio non lo accetto! Ho voluto, quindi, trovare il modo per oppormi». E così la protesta è diventata proposta; l’opposizione in questo caso si è trasformata in uno stimolante percorso di ricerca storica e letteraria. Una ricerca, insomma, delle nostre radici profonde. Sempre nel segno di una tradizione che non può dimenticare i semplici ed efficaci racconti narrati ai bambini dai nostri avi: narrazioni costantemente sospese tra ricordo e fantasia, nelle quali s’intendeva «tramandare lezioni di vita e di etica morale che fossero pilastri futuri di una vita affrontata senza compromessi».

Da sottolineare che, nei giorni scorsi, il volume è stato consegnato anche a Papa Francesco, nell’ambito di un’udienza privata. Come scrive monsignor Pietro Ferri nella prefazione, «quest’opera parte dal cuore e parla prima di tutto al cuore. Arriva all’intelligenza e alla volontà. Così la libertà crea uno spazio, riempito dall’amore». Secondo tale prospettiva, in fondo, avevano vissuto i nostri patroni, uomini speciali, esempi di vita e di sapienza.La galleria dei santi comincia con il patrono di Fidenza: San Donnino, il martire decapitato alla fine del III secolo, da cui la città ha a lungo preso il nome.

A lui Alice Ramploud dedica alcuni delicati versi, sospesi tra terra (eventi storici) e cielo (amore divino). E tra l’altro, alla fine scrive: «Il Signore raccolse le tue paure,/ le tue lacrime, il tuo sgomento/ e le trasformò in speranza, preghiera, resurrezione». Quindi, ecco Sant’Ilario di Poitiers, il vescovo francese (315-369 circa), che approdò a Parma: di lui sono ricordate diverse vicende, compreso ovviamente il gustoso aneddoto delle scarpette, da cui anche la cucina parmigiana ha tratto spunto per elaborare un appetitoso dolce. Dopo aver proposto versi e ricostruzione storica circa il protettore di Parma, le autrici svolgono un’accurata riflessione sul tema del rispetto, un termine che pare ormai desueto, ma che ha profondamente a che fare con il riconoscimento della dignità del prossimo.Tra gli altri patroni, particolarmente interessante anche la figura, delicatamente femminile, di Santa Margherita d’Antiochia, patrona di Colorno e protettrice delle partorienti: la ricorrenza si celebra il 20 luglio (secondo le fonti, fu martirizzata nel 290) e anche qui il sacro e il profano s’intrecciano in modo significativo. Le autrici ricordano peraltro il tortello dolce (tortél dóls), la pietanza tornata negli ultimi anni agli onori delle cronache, grazie a una confraternita che ne ha promosso la diffusione. Questo piccolo aneddoto rende ragione dello stratificarsi di significati che accompagnano le figure dei santi e molto spesso vanno ben al di là della loro caratterizzazione storica o letteraria. Come spiega nella conclusione Maria Denis Guidotti, nella religione cristiana «trovo l’accoglienza, il soccorso, la bontà, e la gioia della condivisione. Se sbaglio, mi riprende con affetto materno, se mi smarrisco, m’attende pregando per me». Insomma, questo non è un libro contro, ma un libro per. Per conservare un patrimonio di fede. Per valorizzare un tesoro prezioso di cultura, di storia e di tradizione che deve essere donato a tutti. Da sottolineare anche l’intento benefico alla base di questa iniziativa editoriale. Infatti, l’intero ricavato della vendita del libro (reperibile alla libreria Fiaccadori e al book-shop della Cattedrale) sarà devoluto al Centro di Etica Ambientale di Parma, da anni impegnato a sensibilizzare circa l’importanza della tutela del creato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

in mattinata

Scippa l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

2commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

Scabbia

L'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

1commento

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia