Arte-Cultura

Ironia al servizio dell'etica

Ironia al servizio dell'etica
0

Giuseppe Marchetti

Nell'autunno del 2008, celebrando il centenario della nascita e i quarant'anni trascorsi dal giorno della sua morte, Parma dedicava a Giovannino Guareschi un  convegno internazionali di studi del quale ora escono gli atti a cura di Alice Bergogni con la ricerca iconografica di Giorgio Casamatti. Pubblicato da Mup sotto l'egida dell'Amministrazione Provinciale di Parma, il volume s'intitola «100 anni di Guareschi. Letteratura, Cinema, Giornalismo, Grafica» e comprende tutta l'ampia e documentata esplorazione del mondo guareschiano che durante i giorni del convegno è stato percorso in lungo e in largo con acuta penetrazione critica e saggia interpretazione dei tanti motivi che vi pullulano, motivi di attualissimo interesse, e di forte vivacità culturale  protesa in tutte le direzioni, spesso con risultati eccezionali e anticipatori. Mup editore inoltre presenta ora un altro cospicuo contributo di memorie e di interpretazioni guareschiane dovuto ad un fedelissimo amico ed estimatore di Giovannino, il giornalista Giovanni Lugaresi, ravennate, che ha dedicato gran parte delle proprie attenzioni critiche e narrative all'inventore di Peppone e don Camillo, presiedendo per oltre un ventennio anche al famoso Club dei Ventitré. «Guareschi.  Fede e libertà» è la nuova edizione di questo libro che attraversa come una lama luminosa e affettuosamente partecipe tutta la vita di Giovannino che nel 2008 Guido Conti aveva efficacemente narrata nella vasta biografia edita da Rizzoli. Le due opere verranno presentate a Roncole Verdi nei locali del Caffè storico Guareschi sabato alle 11, assieme al volume di Egidio Bandini «Quante storie, Giovannino!» edito da Battei. Interverranno gli autori e i curatori delle opere e contemporaneamente verranno inaugurati il Fondo Baldassarre Molossi e il Fondo Carlo Moncalero  pieni di memorie guareschiane.

La straordinaria figura di Giovannino giornalista, scrittore, grafico, vignettista, inventore di giornali e solerte commentatore politico della vita italiana del Novecento (vista, come si sa, attraverso molteplici rifrazioni ideologiche, morali e religiose) ci consegna un personaggio davvero non facile, che tuttavia  abbiamo  tentato tante volte di circoscrivere seguendo i singoli elementi di una tenace storia scaturita dal «Mondo piccolo» della Bassa parmense e poi dilagata tra Parma e Milano in una frenetica attività giornalistica ed editoriale. Il convegno ha finalmente fissato i termini di una tale ricerca e li ha codificati in un complesso lavoro di definizione storica che ora permette di collocare Guareschi nel posto che gli spetta dentro il territorio  della nostra cultura; posto che gli è stato, con colpevole trascuratezza, prima negato. E d'altra parte, la ricca e penetrante «rilettura» compiuta da Lugaresi, ci consente di riannodare i fili di quell'integrità morale e di coscienza che sta al centro dell'etica guareschiana, in tempo di pace e di guerra, per parole e per immagini, nel quotidiano comportamento come nelle più perigliose e difficili situazioni. Tre, a tal proposito, sono i canali che segue Lugaresi per raccontare la fede e la libertà del suo personaggio: la prigionia in Germania, «l'affaire» De Gasperi col carcere a Parma, e le vicende di Peppone e don Camillo. Tre momenti d'inciampo, potremmo dire, nei quali l'animo dello scrittore, il suo concetto di fede, quello della libertà e quello dell'umanità vengono messi a dura prova. E' a questo punto che il famoso e popolare significato guareschiano del «Mondo piccolo» si dilata enormemente diventando un problema spirituale molto più articolato e profondo di un semplice fatto letterario. E qui davvero Giovannino Guareschi dimostra di essere un uomo, qui «ci è l'uomo» - come diceva De Sanctis dei suoi più amati scrittori, perché, come ben scrive Lugaresi, vengono sapientemente coinvolti cielo e terra e i valori fondanti della vita e del lavoro, di ogni lavoro pieno di «dolcezza, letizia e fede» ma anche di provocazioni e di fatiche. Quindi, una sostanza fitta di inviti che il «grande diario» dell'esistenza di Guareschi ha continuamente arricchito restando tuttavia fedele al binomio inscindibile di fede e libertà: due mete alte, talvolta sublimi, che la vita moderna tende a sminuire, a corrodere o praticamente a ignorare quando non anche a deridere. Il dover rispondere alla propria coscienza  delle proprie azioni, ci conferma  Lugaresi, fu, per Giovannino, un imperativo totale, uno stare con orgoglio nella vita e un esser certo che «la verità è una cosa sola». Sempre.

Guareschi. Fede e libertà
Mup, pag. 176, € 16,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Parma 1913: D'Aversa per la panchina, Sensibile-Faggioni ballottaggio ds

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Aemilia

I pm fanno appello contro il proscioglimento di Bernini

Il reato dell'ex assessore parmigiano era stato giudicato prescritto. Appello anche per il consigliere comunale di Reggio Emilia Pagliani.

prato

Sparita l'ultima lettera di Verdi: è giallo

1commento

Tg Parma

Verso il voto: primarie per Dall'Olio, nessuna alleanza per Alfieri

gazzareporter

Rifiuti e cartoni in Galleria Santa Croce Gallery

1commento

polizia

Lite al parco Falcone e Borsellino: recuperate tre bici rubate

5commenti

EMILIA ROMAGNA

Nuovi orari ferroviari sulle linee regionali dall’11 dicembre

tribunale

Botte e insulti alla moglie: due anni ad un 47enne romeno

Mezzani

300 grammi di cocaina scoperti dai carabinieri

Arrestato 32enne albanese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery