Arte-Cultura

Ironia al servizio dell'etica

Ironia al servizio dell'etica
Ricevi gratis le news
0

Giuseppe Marchetti

Nell'autunno del 2008, celebrando il centenario della nascita e i quarant'anni trascorsi dal giorno della sua morte, Parma dedicava a Giovannino Guareschi un  convegno internazionali di studi del quale ora escono gli atti a cura di Alice Bergogni con la ricerca iconografica di Giorgio Casamatti. Pubblicato da Mup sotto l'egida dell'Amministrazione Provinciale di Parma, il volume s'intitola «100 anni di Guareschi. Letteratura, Cinema, Giornalismo, Grafica» e comprende tutta l'ampia e documentata esplorazione del mondo guareschiano che durante i giorni del convegno è stato percorso in lungo e in largo con acuta penetrazione critica e saggia interpretazione dei tanti motivi che vi pullulano, motivi di attualissimo interesse, e di forte vivacità culturale  protesa in tutte le direzioni, spesso con risultati eccezionali e anticipatori. Mup editore inoltre presenta ora un altro cospicuo contributo di memorie e di interpretazioni guareschiane dovuto ad un fedelissimo amico ed estimatore di Giovannino, il giornalista Giovanni Lugaresi, ravennate, che ha dedicato gran parte delle proprie attenzioni critiche e narrative all'inventore di Peppone e don Camillo, presiedendo per oltre un ventennio anche al famoso Club dei Ventitré. «Guareschi.  Fede e libertà» è la nuova edizione di questo libro che attraversa come una lama luminosa e affettuosamente partecipe tutta la vita di Giovannino che nel 2008 Guido Conti aveva efficacemente narrata nella vasta biografia edita da Rizzoli. Le due opere verranno presentate a Roncole Verdi nei locali del Caffè storico Guareschi sabato alle 11, assieme al volume di Egidio Bandini «Quante storie, Giovannino!» edito da Battei. Interverranno gli autori e i curatori delle opere e contemporaneamente verranno inaugurati il Fondo Baldassarre Molossi e il Fondo Carlo Moncalero  pieni di memorie guareschiane.

La straordinaria figura di Giovannino giornalista, scrittore, grafico, vignettista, inventore di giornali e solerte commentatore politico della vita italiana del Novecento (vista, come si sa, attraverso molteplici rifrazioni ideologiche, morali e religiose) ci consegna un personaggio davvero non facile, che tuttavia  abbiamo  tentato tante volte di circoscrivere seguendo i singoli elementi di una tenace storia scaturita dal «Mondo piccolo» della Bassa parmense e poi dilagata tra Parma e Milano in una frenetica attività giornalistica ed editoriale. Il convegno ha finalmente fissato i termini di una tale ricerca e li ha codificati in un complesso lavoro di definizione storica che ora permette di collocare Guareschi nel posto che gli spetta dentro il territorio  della nostra cultura; posto che gli è stato, con colpevole trascuratezza, prima negato. E d'altra parte, la ricca e penetrante «rilettura» compiuta da Lugaresi, ci consente di riannodare i fili di quell'integrità morale e di coscienza che sta al centro dell'etica guareschiana, in tempo di pace e di guerra, per parole e per immagini, nel quotidiano comportamento come nelle più perigliose e difficili situazioni. Tre, a tal proposito, sono i canali che segue Lugaresi per raccontare la fede e la libertà del suo personaggio: la prigionia in Germania, «l'affaire» De Gasperi col carcere a Parma, e le vicende di Peppone e don Camillo. Tre momenti d'inciampo, potremmo dire, nei quali l'animo dello scrittore, il suo concetto di fede, quello della libertà e quello dell'umanità vengono messi a dura prova. E' a questo punto che il famoso e popolare significato guareschiano del «Mondo piccolo» si dilata enormemente diventando un problema spirituale molto più articolato e profondo di un semplice fatto letterario. E qui davvero Giovannino Guareschi dimostra di essere un uomo, qui «ci è l'uomo» - come diceva De Sanctis dei suoi più amati scrittori, perché, come ben scrive Lugaresi, vengono sapientemente coinvolti cielo e terra e i valori fondanti della vita e del lavoro, di ogni lavoro pieno di «dolcezza, letizia e fede» ma anche di provocazioni e di fatiche. Quindi, una sostanza fitta di inviti che il «grande diario» dell'esistenza di Guareschi ha continuamente arricchito restando tuttavia fedele al binomio inscindibile di fede e libertà: due mete alte, talvolta sublimi, che la vita moderna tende a sminuire, a corrodere o praticamente a ignorare quando non anche a deridere. Il dover rispondere alla propria coscienza  delle proprie azioni, ci conferma  Lugaresi, fu, per Giovannino, un imperativo totale, uno stare con orgoglio nella vita e un esser certo che «la verità è una cosa sola». Sempre.

Guareschi. Fede e libertà
Mup, pag. 176, € 16,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS