-4°

Arte-Cultura

Padre di eroi morti nel nome della libertà

Padre di eroi morti nel nome della libertà
0

Francesca Dallatana

Forte, l’emozione. Vivo, il racconto di Alcide Cervi. Che ripercorre le idealità e le storie di vita della sua famiglia nella riedizione di Einaudi del volume «I miei sette figli». Semplice e duro il ritratto dell’Emilia contadina. Alcide dà voce ad un’Italia silente, lavoratrice e molto presente nella lotta per la liberazione. 
Della prima edizione, datata 1955, non esistono conteggi ufficiali da parte degli Editori Riuniti, che per mezzo secolo hanno mantenuto in commercio il volume, tradotto in quattordici lingue, fra le quali il giapponese, il cinese e il russo. Il libro è stato un caso letterario: ha ricevuto una menzione speciale da parte della giuria del premio Viareggio. A volere la pubblicazione, il partito comunista italiano e la sua direzione con Palmiro Togliatti in testa. 
Il partito, dopo avere emarginato Pietro Secchia con il quale si era schierata l’Emilia, trova nei fatti drammatici vissuti dalla famiglia Cervi l’occasione per ribadire che le radici profonde del Paese sono contadine. Una dibattuta strumentalizzazione accompagnata da un’altra zona d’ombra: la stesura del libro.  Probabilmente Renato Nicolai, l’estensore delle memorie, si avvale della lettura delle pubblicazioni di Italo Calvino sulla famiglia Cervi, frutto dell’intensa frequentazione con Alcide.
I familiari di Alcide Cervi ricordano Calvino e la sua presenza a Gattatico ma non ricordano altrettanto intensamente Nicolai, fa notare Luciano Casali nella ricca introduzione. A decenni di distanza dalla prima pubblicazione rimane forte il messaggio dell’impegno sociale di una famiglia che ha espresso l’orgoglio di appartenenza a una società lavorando e diffondendo idee progressiste.
A partire da Aldo, condannato durante il servizio militare a scontare una pena ingiusta. In carcere, si prende il tempo della lettura e della riflessione, si ferma a pensare.
Esce trasformato, esce per sempre dalla galera della ristrettezza mentale e a Campegine, a pochi chilometri dalla sua casa di Gattatico, nell’operoso Reggiano, contribuisce attivamente all’apertura di una biblioteca, promuovendo la lettura e il confronto culturale.  Aldo coltiva se stesso e le relazioni sociali, promuove il progresso culturale e si impegna per migliorare le condizioni di lavoro e di vita, affidandosi alla tecnologia e a tecniche innovative. Aldo e i suoi fratelli sono un esempio da seguire anche quando comincia l’ultima fase della lotta contro i fascisti. Sono scomodi, tutti.
A finirli è il punto fermo di un fucile sparato nel cuore. Al vecchio padre, nel 1947 vengono appuntate sul petto sette medaglie al valor militare. Le riceve dal Presidente della Repubblica italiana Enrico De Nicola. A Reggio Emilia si festeggia quel giorno il centocinquantesimo anniversario della Repubblica Cisalpina e del Tricolore. E’ un gennaio di silenzio, un inverno di solitudine. Un nuovo inizio di dolore e di fatica. 

I miei sette figli
Einaudi, pag. 110, € 11,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta