Arte-Cultura

La «metafisica del silenzio» di Walter Lazzaro

La «metafisica del silenzio» di Walter Lazzaro
Ricevi gratis le news
0
Le opere di Walter Lazzaro (Roma 1914 - Milano 1989) tornano a Parma con la mostra «Cielo, mare, terra», allestita alla Lodi Arte di via Garibaldi 36/a, nell'ambito delle celebrazioni del ventennale della scomparsa dell’artista. Fino al 30 maggio si potranno ammirare diversi oli del suo percorso artistico, dalle vedute romane degli anni Trenta alle marine degli anni Cinquanta per concludere con le opere metafisiche degli anni 70 e 80. Oltre ai dipinti più noti, sono esposte anche opere meno conosciute, dove lo sfondo del cielo, con le sue infinite possibilità cromatiche, fa da protagonista insieme al mare e alla terra, elementi in apparenza divisi, che diventano lo specchio fedele in cui l’artista si riflette e si racconta.  La natura è una presenza costante nelle tele del maestro, una «compagna» composta e silenziosa, che guida l’artista nelle sue peregrinazioni all’interno del mondo della forma e del colore. Le sue opere invitano lo spettatore a una contemplazione commossa e austera del creato.  La luce s'insinua nei prati della campagna romana, nelle rovine di una Roma moderna che conserva la sua anima antica, oppure si «gela» d’improvviso di fronte a un’inaspettata nevicata di via dell’Impero. Come irrorato di luce, il colore trionfa nella produzione successiva alla seconda guerra mondiale, sulle spiagge desolate in cui la presenza umana si affida alle sagome di barche, ombrelloni e capanni.  Lazzaro è stato forse l’unico artista a ottenere, in vita, pubblici elogi da Giorgio de Chirico, notoriamente scontroso e ipercritico, che scrisse anche la presentazione di una sua mostra, paragonando le marine di Lazzaro ad alcune sue opere metafisiche.  Figlio di un insegnante di disegno, Lazzaro è conosciuto sino in America, dove ha realizzato, con l’aiuto del padre, opere d’arte sacra. Nel 1932, a soli 18 anni, tiene la sua prima personale a Roma, con ben 114 opere di tendenza prettamente figurativa e notevolmente influenzate dalla scuola ottocentista del padre, ottenendo lusinghieri consensi di pubblico e di critica. Nel 1942 riceve il premio alla XXIII Biennale di Venezia. Fatto prigioniero dalle truppe tedesche, l’8 settembre 1943, durante il servizio militare a Tirana, è deportato in Polonia. Un periodo che avrà conseguenze rilevanti sulla sua pittura. La sua personalità esce rafforzata nella fede, i suoi convincimenti artistici si rivolgeranno verso una ricerca più approfondita dell’animo umano definita  «metafisica del silenzio».  R.T.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS