10°

22°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Una disincantata felicità

Il racconto della domenica - Una disincantata felicità
Ricevi gratis le news
0

Marta Silvi Bergamaschi

«Lo sai Ester che c’è la luna? Un quarto di luna colorata di un tenue rosa. Erano mesi che non vedevo neppure un pizzico di luna e neppure ci pensavo, chiusa com’ero in un inverno duro, perverso», disse Virginia con voce allegra. Aveva indossato un vestito color melanzana, lungo, liscio, senza fronzoli. Soltanto un filo di perle. «E’ bellissima - disse Ester la colf -, sono certa che oggi tornerà con un probabile marito». «Non dire sciocchezze, per favore, non voglio nessun marito. Li conosco i mariti. Conosco perfettamente la loro presuntuosa innocenza, quando le mogli si accorgono che sono semplicemente donne tradite». E pensò: l’amore dura sì e no un anno; quindi s’affloscia come un tulipano. Era vero? Virginia ne era convinta? Una signora borghese, sui quarantacinque; colta? Superficialmente: un’ape che appena si posa sui fiori e poi vola lontano, diceva a se stessa. Aveva avuto esperienze amorose; rapide, furiose, spesso noiose, assolutamente inutili. Amorose o sessuali? Una domanda difficile, un enigma. Era rimasta sola (una scelta meditata) in una grande casa elegante, con la colf fedelissima e un delizioso canarino. Era ancora bella: alta, slanciata, viso regolare, grandi occhi grigi assorti, allusivi, spesso ironici. Si truccava pochissimo. Amicizie? Poche. Inviti? Tanti. Preferiva la solitudine. Non riusciva a divertirsi: soltanto chiacchiere di una banalità insopportabile o di una incredibile cattiveria. Uscì in un sole morbido, discreto. Le strade erano intasate di auto. Imboccò il lungotorrente: piante ormai verdi, aiuole bianche e gialle, ronzii e armonie nell’aria. E’ primavera inoltrata, pensò Virginia, è la stagione (primo-vère, infatti) più bella e più pericolosa dell’anno. Tra le sorprese colorate che ti propone, svolazzano impudichi nastri di terribile disagio, di sottile pungente melanconia. Qualcuno la chiamava: Virginia, cara, Virginia… La conosceva quella voce. Lontanissima, in un ricordo che cercava di sfuggirle. Lo vide attraversare la strada. Brizzolato (non era biondo, allora?) sempre impeccabilmente elegante, decisamente un bell’uomo. «Virginia, a questo punto? Non mi riconosci?». «Certo, che ti riconosco: Ugo, l’intellettuale Ugo. Giornalista, medico, scrittore? Questo non lo ricordo». «Medico. E ricordi il nostro scoglio. Rapallo. Un angolo segreto verso il Porticciolo». «Quanti anni sono passati?» chiese Virginia. «Gli anni non contano: sono soltanto un’invenzione. Esistiamo noi». «Perché sei ancora totalmente fuori dalla realtà, come allora?». «Il tempo non passa , Virginia, il tempo siamo noi, lo regoliamo come ci piace. Lo capisci?». La prese per mano, poi la strinse a sé. «Sei bellissima -  sussurrò -  e sei troppo intelligente (anche se tu lo hai sempre messo in dubbio) e sai bene che la bellezza è il lasciapassare delle seduzioni, degli incanti, della voluttà dell’esistenza. La bellezza è anche potere, te ne rendi conto?».
«Certo, rispose dura Virginia, e mi fa ribrezzo. La bellezza è soltanto un dono. Basta. Un dono che nessuno ha chiesto. Il potere è spesso violenza, impostura, prevaricazione e chi più ne ha più ne metta. Non capisco il tuo discorso, continuò, e soprattutto, non capisco dove vuoi arrivare». «A te - rispose deciso Ugo -  non ti ho mai dimenticata».  Passò una macchina rossa e gialla come una gigante coccinella: squillò il clacson e fu una risata. «A te»  ripetè Ugo.  «Non vorrai per caso parlarmi d’amore: parola grossa. Può essere anche un pallone pieno di nulla, mio caro. Ho camminato a ritroso: sono pura come una dodicenne. Sono egoista e solitaria. Di mio non do nulla, neppure un capello. Sono gelosa di me stessa e, a volte, inopinatamente felice. Per favore, lasciami in pace. Non voglio maschi tra i piedi. Già posseggo un canarino!». «Stupidaggini. Un canarino! Una vita senza amore, mia cara,  è triste come un bosco muto». Virginia non rispose, lasciò la mano di Ugo, che ora gliela stringeva quasi con rabbia, e prese a camminare svelta. «Dove corri» chiese Ugo con voce alterata. «Verso la mia disincantata, pulita felicità. Addio, non cercarmi. Ho fretta. Il canarino mi attende: conosce perfettamente la mia voce e protende il becco per il solito bacio. Incantevole, vero?».  Non gli disse, non ne valeva la pena, che l’indomani l’avrebbe baciata un bimbo nero che aveva adottato: bellissimo, di nome Mosè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

4commenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

1commento

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel