15°

28°

Arte-Cultura

Da Camilleri col prosciutto

Da Camilleri col prosciutto
Ricevi gratis le news
0

di Chiara Cabassi

All’angolo prima attraversa svelto un Garibaldi con mantello tricolore e le bisacce sulla spalla. Un figurante nella Roma vecchia un secolo e mezzo che punta al centro, ai turisti. Anch’io ho il mio fardello. Porto un prosciutto a casa di Camilleri. Una cortesia da ospite, ma anche una promessa mantenuta. I siciliani pare che ci tengano alla parola data. Camilleri mi apre sorridendo: «Io credo fermamente nel baratto». Dunque baratterò le parole dello scrittore più amato dagli italiani girando intorno a «La caccia al tesoro» uscito da una settimana in libreria. Camilleri, quasi 85 anni, negli ultimi dodici mesi ha portato in libreria oltre a questo, «Il nipote del negus», ma anche un racconto per Stilos «Lo stivale di Garibaldi» e a giugno lavorerà ad un’indagine a quattro mani con Lucarelli. I tascabili blu dovranno quindi strizzarsi negli scaffali delle librerie. Questa «Caccia al tesoro» è il Montalbano che non ti aspetti. Il commissario è in un momento di bonaccia, in cui Vigata non dà preoccupazione alcuna, nessun morto, nessun delitto e Salvo, nella quiete, viene catapultato su una scala dei pompieri con tutta la piazza a naso in su a causa di due «sittantini» che si mettono a sparare dal balcone, religiosamente in ansia di «punire dai peccati». Salvo come «Bruce Villis» riporterà l’ordine anche dal cielo. Poi il racconto prende l’andamento enigmistico, una prima bambola gonfiabile, poi una seconda, poi un testa d’agnello in una scatola di latta (quelle che una volta contenevano i biscotti) e poi il bombardamento di lettere in un percorso alla «soluzione dell’enigma quotidiano». Le lettere - da «La concessione del telefono» al «Negus» - e l’attenzione particolare per la corrispondenza burocratica sono state varie volte materia delle pagine di Camilleri. «Con le lettere - dice - si può descrivere un tono, c’è la supplica, la passione, c’è lo scambio tra due personalità, sono un espediente per descrivere un tempo, un personaggio, in modo che il lettore collabori come a teatro, lo faccia suo, mentre io – come diceva Raffaele La Capria – rimango a farmi le unghie. Nella caccia al tesoro sono messaggio, sono sollecitazione di logica». La sedicesima avventura di Montalbano è quindi una sperimentazione di enigmistica cui si aggiunge un «vintino» che assomiglia a Harry Potter, appassionato di epistemologia, che si è messo in testa di studiare la logica investigativa di Montalbano. Salvo è braccato nella sciarada quotidiana da un personaggio misterioso, ma si intreccia, come sempre, con l’affabulatore, il creatore di microcosmi territoriali di leggenda incastrati nella cronaca poliziesca. Spunta, ad esempio, un laghetto piccolo, ma profondissimo in fondo al quale il dito di Dio ha conficcato un pezzo di cielo squarciato dandogli un azzurro speciale. Inarrestabile l’invenzione (addirittura il finale, di cui ovviamente non è bene parlare, volge all’horror con ulteriore sorpresa) il saper fare storie. «Lei sa cosa sono gli anni nonni? - mi spia Camilleri, quasi per tagliare corto - Gli anni nonni sono quello per cui la storia potrebbe fare a meno dei libri. Se un nonno raccontasse a suo nipote le storie che gli venivano raccontate da suo nonno con 14 anni nonni arriveremmo a Giulio Cesare». Fuori è temporale, brutta storia per Garibaldi e i gladiatori del Colosseo. Io sono al riparo in un salotto circolare tutto mensole semplici di legno chiaro ricoperte di libri. Il salotto è un’arca. Un pupo alto un metro difende l’angolo del sofà, tra i volumi c’è anche «Nini Bijou», una sciantosa napoletana, vedette della mossa che fingeva di essere parigina. Girando intorno ai libri un quadro. E’ una sirena accennata a firma Guttuso. «Me l’ha data suo figlio dopo Maruzza Musumeci, è un disegno preparatorio degli affreschi per il teatro di Messina». Sembra essere dell’aria più che del mare. Nell’ultimo spicchio di quel salotto incantato, mentre esco, Camilleri, si accende finalmente una sigaretta. Nel cerchio del soffitto, per un attimo, una figurina svelta, guizzante gli fa compagnia.

La caccia al tesoroSellerio, pag. 288, 14,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

15commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti