-3°

Arte-Cultura

Gabba, i colori della natura

Gabba, i colori della natura
0

Stefania Provinciali

Amerigo Gabba ripercorre attraverso un consistente nucleo di opere, esposte fino al 2 luglio alla Camera di Commercio di via Verdi, le tematiche predilette e l’attenzione per una pittura che ha saputo mantenere costanti coordinate espressive ed invenzioni creative.
Artista noto e da tempo presente sulla scena, si ripropone quale artefice di un'arte  legata alla tradizione ma nel contempo reinterpretata attraverso il colore e l’animo di chi ama guardare nelle «pieghe» delle cose, attento osservatore di una «natura viva», che si accende di verdi dai toni «mutevoli» o di rossi cupi o di gialli estivi che vanno poi pian piano seguendo lo scorrere delle stagioni. Ma Gabba guarda con interesse  anche alla composizione, a quella «natura morta» che è tale  per  definizione e che in alcune opere si può leggere come una «scena», fra vasi di fiori e cesti di frutta e foglie. Sono queste le consuete ed amate interpretazioni, narrate sul filo di   un racconto figurativo attraversato da uno sguardo interiore che pare trasparire dalle forme, da un colore che giunge inaspettato, da una partecipazione al dipinto. Una pittura di tradizione vissuta però fuori dagli accademismi, legata sì ai tempi della terra e dell’uomo, ma anche ad un credere nella personale visione e forma, a scelte cromatiche in cui il verde pare appartenergli più di qualsiasi altro colore. Dentro alla natura il paesaggio, le case, i cieli azzurri, diventano quasi una necessaria interpretazione, un guardare il mondo senza particolari suggestioni.
C'è il "mestiere", se mestiere si può chiamare la lunga adesione ad una pittura che è andata negli anni sperimentando, non solo l’approccio al vero ma anche i materiali, pur senza discostarsi dall’interpretazione di base. Una storia lunga una vita, avviata negli anni giovanili  e proseguita quando il filtro della memoria lo induce a fare partecipe l’osservatore delle emozioni suggerite dall’osservazione attenta e partecipe della natura e delle «cose», trascritte sulla tela o su diversi supporti con occhi «nuovi».
Spesso davanti a questi dipinti Amerigo Gabba ama rievocare gli anni della scuola d'arte, degli amici incontrati sul treno per Bologna quando frequentava l'Accademia, dei caffè e dei circoli culturali a Modena, sotto la Ghirlandina del tempo dell'abbandono della pittura e della ripresa, quasi una rinascita negli anni Ottanta, smessa l'attività di famiglia, quando la pittura diventa tutt'uno con il suo autore trasformandosi nel piacere della vita.
C'è, infine, un aspetto in questa mostra che va sottolineato. il pittore ha, e non a caso, nel corso della sua attività realizzato anche ritratti ed autoritratti.
L’occhio corre, così, su due opere in particolare, due giovani donne immaginate, dai volti contemporanei e dai lunghi capelli, di quelle che potremmo incontrare nelle vie del centro. Due giovani donne in sottoveste, con un indumento che oggi non usa più o quasi, forse un divertissement per l’autore che nell’unire un’idea di tradizione al presente pare volerci suggerire gli aspetti più universali dell’arte che muta coi tempi ma mantiene intatti i suoi valori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

1commento

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger

Mick Jagger

New York

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

terremoto

paura in mattinata

Scossa di terremoto nell'Appennino reggiano: 4.0

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Colorno

451 "galleggianti"! Battuto il record alla disfida degli anolini

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Il Parma

La vittoria che ci voleva

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

3commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

sudtirol-parma 0-1

D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi abbiamo tenuto bene" Video

incidente

Auto contro un palo a Soragna: 21enne ferito

WEEKEND

Natale nell'aria: dagli acrobati ai mercatini i 5 eventi imperdibili

feste

Si accende l'albero in piazza: suggestioni natalizie nella nebbia Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

CONTI PUBBLICI

La manovra è legge: ecco cosa cambia

3commenti

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis