20°

Arte-Cultura

Gabba, i colori della natura

Gabba, i colori della natura
0

Stefania Provinciali

Amerigo Gabba ripercorre attraverso un consistente nucleo di opere, esposte fino al 2 luglio alla Camera di Commercio di via Verdi, le tematiche predilette e l’attenzione per una pittura che ha saputo mantenere costanti coordinate espressive ed invenzioni creative.
Artista noto e da tempo presente sulla scena, si ripropone quale artefice di un'arte  legata alla tradizione ma nel contempo reinterpretata attraverso il colore e l’animo di chi ama guardare nelle «pieghe» delle cose, attento osservatore di una «natura viva», che si accende di verdi dai toni «mutevoli» o di rossi cupi o di gialli estivi che vanno poi pian piano seguendo lo scorrere delle stagioni. Ma Gabba guarda con interesse  anche alla composizione, a quella «natura morta» che è tale  per  definizione e che in alcune opere si può leggere come una «scena», fra vasi di fiori e cesti di frutta e foglie. Sono queste le consuete ed amate interpretazioni, narrate sul filo di   un racconto figurativo attraversato da uno sguardo interiore che pare trasparire dalle forme, da un colore che giunge inaspettato, da una partecipazione al dipinto. Una pittura di tradizione vissuta però fuori dagli accademismi, legata sì ai tempi della terra e dell’uomo, ma anche ad un credere nella personale visione e forma, a scelte cromatiche in cui il verde pare appartenergli più di qualsiasi altro colore. Dentro alla natura il paesaggio, le case, i cieli azzurri, diventano quasi una necessaria interpretazione, un guardare il mondo senza particolari suggestioni.
C'è il "mestiere", se mestiere si può chiamare la lunga adesione ad una pittura che è andata negli anni sperimentando, non solo l’approccio al vero ma anche i materiali, pur senza discostarsi dall’interpretazione di base. Una storia lunga una vita, avviata negli anni giovanili  e proseguita quando il filtro della memoria lo induce a fare partecipe l’osservatore delle emozioni suggerite dall’osservazione attenta e partecipe della natura e delle «cose», trascritte sulla tela o su diversi supporti con occhi «nuovi».
Spesso davanti a questi dipinti Amerigo Gabba ama rievocare gli anni della scuola d'arte, degli amici incontrati sul treno per Bologna quando frequentava l'Accademia, dei caffè e dei circoli culturali a Modena, sotto la Ghirlandina del tempo dell'abbandono della pittura e della ripresa, quasi una rinascita negli anni Ottanta, smessa l'attività di famiglia, quando la pittura diventa tutt'uno con il suo autore trasformandosi nel piacere della vita.
C'è, infine, un aspetto in questa mostra che va sottolineato. il pittore ha, e non a caso, nel corso della sua attività realizzato anche ritratti ed autoritratti.
L’occhio corre, così, su due opere in particolare, due giovani donne immaginate, dai volti contemporanei e dai lunghi capelli, di quelle che potremmo incontrare nelle vie del centro. Due giovani donne in sottoveste, con un indumento che oggi non usa più o quasi, forse un divertissement per l’autore che nell’unire un’idea di tradizione al presente pare volerci suggerire gli aspetti più universali dell’arte che muta coi tempi ma mantiene intatti i suoi valori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

David, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film

DAVID

La pazza gioia, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film Video

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Maxi-sequestro di armi da guerra in provincia. In manette in cinque

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

OGGI

Imu, Tari e Cosap sbarcano in Consiglio comunale Diretta

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

Il “maratoneta in carrozzina”, ha scritto un articolo per la Gazzetta, per la “sua” Gazzetta

politica

Elezioni 2017, tre gruppi si contendono il simbolo M5s

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

4commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

1commento

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

Lavoro

Gli agricoltori contro l'abolizione dei voucher

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

LA BACHECA

Venti offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

pavia

Omicidio di Garlasco, archiviata l'inchiesta bis su Sempio

roma

Massacrato dal branco: fermati due fratelli. Si nascondevano da parenti

SOCIETA'

La polemica

Due ragazze indossano i leggings: United nega l'imbarco

3commenti

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

1commento

SPORT

SPORT

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi Foto

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara