-2°

Arte-Cultura

Due poetesse aprono il Festival con successo

Due poetesse aprono il Festival con successo
0

 Laura Ugolotti

E' iniziata con due voci femminili la sesta edizione del Parma Poesia Festival, quelle di Alba Donati ed Elena Salibra, protagoniste ieri, sotto i Portici del Grano, del primo appuntamento con l’«Almanacco dei Poeti», la sezione del Festival dedicata agli incontri con i poeti italiani, curati dal critico letterario Giuseppe Marchetti. Due voci importanti della poesia contemporanea che pur nella diversità di accenti, caratteristiche ed espressività stanno lasciando un segno nella poesia contemporanea. Poetessa e criticoletterario la prima, poetessa e docente di Letteratura italiana alla facoltà di Lettere di Pisa la seconda, entrambe  si sono presentate al pubblico con le loro storie e  le loro liriche. «La poesia di Alba Donati - ha spiegato Giuseppe Marchetti introducendo la poetessa lucchese  - è caratterizzata da una forte ispirazione civile, mentre quella di Elena Saliera contiene forme di sperimentazione classiche ed esistenzialiste; le due poetiche confluiscono comunque in una sorta di esistenzialismo, che è lo stesso anche se osservato da due punti di vista diversi». E la differenza tra le due autrici si è palesata nel momento in cui entrambe hanno letto alcune delle loro composizioni, tratte dalle raccolte «La repubblica contadina» e «Non in mio nome» (di Alba Donati) e da «Il martirio di Ortigia», di Elena Salibra. Più sociale, seppure intima, la poetica di Alba Donati, più intimistica, legata ai ricordi e alla propria esperienza personale quella di Elena Salibra. 
«La mia poesia vuole essere una contestazione ad un sistema di vita, il capitalismo, che ormai ha pervaso la nostra società - ha spiegato la Donati -. Sempre però con la consapevolezza che le rivoluzioni nascono dalla quotidianità, dalle piccole cose della vita. Per questo cerco di unire i due aspetti, intimo e sociale. Un concetto che ho sintetizzato con ''Poesie famigliari contro il capitalismo'', il titolo che vorrei per la mia prossima raccolta». «Allo stesso tempo - ha aggiunto - credo che spetti alla poesia e alla letteratura in generale il compito di rispondere alla necessità di una memoria storica. Soprattutto gli autori della mia generazione, nati negli anni '60  sono forse gli ultimi testimoni di quello che è stata la guerra, perché l’hanno vissuta attraverso i ricordi e i racconti dei propri genitori. I valori di quell'epoca storica sono gli stessi che vorrei poter conservare». Per Elena Salibra invece la poesia è la «trasfigurazione classica del quotidiano - ha spiegato -; una trasfigurazione che richiede lo sforzo di trovare la parola giusta al momento giusto». E tra le parole usate dalla poetessa anche molti termini presi in prestito dalla scienza, dall’informatica: «Mi piace - ha confessato - questa commistione, immettere nella poesia nuovi ambiti emozionali». Due voci molto diverse, due modi differenti di raccontare la realtà in forma poetica; eppure entrambe hanno un filo comune che le lega: la vita, palpitante, dolce e amara di cui sono piene le loro poesie. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017