13°

cultura

Mantova, scrittori a tu per tu con i lettori

Festival della letteratura con Pennac, Foer, Benni e molti altri protagonisti

Jonathan Safran Foer, Daniel Pennac, Nanni Moretti

Jonathan Safran Foer, Nanni Moretti e Daniel Pennac

Ricevi gratis le news
0

Mantova, quest'anno capitale italiana della cultura, festeggia i 20 anni da protagonista, in campo letterario, grazie al Festival della letteratura, in programma da mercoledì 7 a domenica 11 settembre. «Vent'anni si compiono una volta solo - scrive il Comitato organizzatore -. Abbiamo chiamato a Mantova alcuni degli scrittori più apprezzati all'estero ma ancora poco noti nel nostro Paese, abbiamo mantenuto ferma l'attenzione verso i temi che riteniamo cruciali per il nostro tempo (l'ambiente, le migrazioni), abbiamo interrogato il passato cercando risposte per oggi. Come sempre abbiamo tentato qualche incursione in territori non strettamente letterari per sparigliare le carte e capire come si può raccontare il presente e immaginare quello che sarà, investendo ancora di più nella ricerca delle forme nuove che può assumere il libro e la scrittura nell'era digitale».
Nel corso dei cinque giorni - oltre al prologo - del festival 2016 sono previsti poco meno di 300 appuntamenti numerati e oltre 100 eventi non numerati, per un’edizione in cui sono attesi circa 400 tra scrittori e artisti italiani e internazionali. Insomma tutto il mondo sarà a Mantova.
Il Festival quest'anno avrà un'anteprima d'eccezione: sabato, alle 18, in piazza Castello, Jonathan Safran Foer inaugurerà la 20ª edizione presentando il suo libro «Eccomi», in uscita 11 anni dopo «Molto forte, incredibilmente vicino», dove narra la classica crisi tra marito e moglie, il cui rapporto inizia a sgretolarsi in contemporanea con lo Stato di Israele.
Mercoledì 7 settembre, in piazza Sordello, a mezzogiorno, il concerto inaugurale con l'Orchestra da Camera di Mantova. E poi, nel pomeriggio, partirà la manifestazione letteraria che, ogni anno, richiama migliaia di persone da tutta Italia e dall'estero. Un festival che consente di scoprire e, talvolta, riscoprire angoli sconosciuti della città dei Gonzaga.
«Come è cambiata la guerra. Dalla Seconda guerra mondiale all'Isis» è il tema che verrà proposto da Antony Beevor, storico militare di fama mondiale (aula magna dell'Università, alle 18.15).
Giovedì 8 settembre l'argentino Alan Pauls parlerà del suo saggio su Jorge Luis Borges (palazzo Ducale, alle 15). «Londra chiama» è l'argomento di discussione tra lo scrittore inglese Jonathan Coe, profondo conoscitore del suo Paese, che ritorna a Mantova dopo dieci anni, e il collega italiano Fabio Genovesi (piazza Castello, alle 17). Raccontare la maternità: si confrontano la scrittrice francese Linda Lê e l'italianaFlavia Piccinni (palazzo D'Arco, alle 18.30). «Dare la parola alla terra del silenzio»: gli scrittori e giornalistiPaco Ignacio Taibo II e Juan Villoro parlano del Messico e del confine maledetto con gli Stati Uniti (palazzo San Sebastiano, alle 20.45).
Venerdì 9 settembre il premio Pulitzer per la poesia Philip Schultz racconta di un dog-walker in una New York ferita dall'attacco alle torri gemelle (conservatorio, alle 11). Settant'anni di storia repubblicana: le tappe più importanti dell'Italia con lo storico Guido Crainz (palazzo D'Arco, alle 18.30). La fotografia come disciplina, libero pensiero, magnifica ossessione con Oliviero Toscani (teatro Ariston, alle 18.45). Intervista-confessione dell'attrice Charlotte Rampling allo scrittore Christophe Bataille in cui racconta ricordi dolorosi rimasti finora nascosti al grande pubblico (palazzo San Sebastiano, alle 20.45). Teatro musicale per «Il nostro Enzo... ricordando Jannacci» con Moni Ovadia e Alessandro Nidi al pianoforte: una veste inedita per le canzoni più famose come «Ho visto un re», «Quelli che...», «Vengo anch'io. No tu no» e «El portava i scarp del tennis» (teatro Ariston, alle 21.30).
Sabato 10 settembre le canzoni raccontano il mondo di Francesco De Gregori, come nel libro-conversazione «A passo d'uomo» (piazza Castello, alle 11). Il potere della letteratura con lo scrittore coreano Jung-myung Lee, autore del libro «La guardia, il poeta e l'investigatore», che ha venduto oltre un milione di copie (palazzo San Sebastiano, alle 12). La scrittrice irlandese Louise O'Neill presenterà l'ultimo romanzo «Solo per sempre tua», dove le protagoniste si devono preoccupare solo del loro corpo (Casa del Mantegna, alle 15). Le cospirazioni reali o presunte saranno al centro dell'incontro con il colombiano Juan Gabriel Vásquez, uno dei maggiori scrittori sudamericani (chiesa di Santa Paola, alle 17). «Indagare l'animo umano» con Maggie O'Farrell, irlandese ma cresciuta tra il Galles e la Scozia (seminario vescovile, alle 18). «La vedova» è il bestseller mondiale dell'esordiente Fiona Barton e prossimo a un adattamento televisivo: la scrittrice ne parlerà con Carlo Lucarelli (chiesa di Santa Paola, alle 19.15). Il «ritmo» di New York emerge dai romanzi dello statunitense Jay McInerney e sarà il pretesto della conversazione con il giornalista Stefano Salis (teatro Ariston, alle 21). A Mantova c'è anche Rat-Man, il protagonista della fortunata serie creata dal fumettista parmigiano Leo Ortolani: nell'incontro con i volontari del festival parlerà anche del suo ultimo libro «Il buio in sala» (piazza Alberti, alle 22.30).
Anche Tazio Nuvolari tra gli appuntamenti di domenica 11 settembre, giornata conclusiva del festival: delle ultime volontà del «mantovano volante» ne parlerà il giornalista Cesare De Agostini (tenda Sordello, alle 10.30). Di uomini-topo, recensioni cinematografiche, parodie e assurdità della vita provinciale parmigiana Leo Ortolani ne discuterà con lo scrittore Fabio Geda (aula magna dell'Università, alle 11.30). La lettura del romanzo «Caro Michele», a cent'anni dalla nascita di Natalia Ginzburg, sarà affidata al regista e attore Nanni Moretti. Nel romanzo della Ginzburg, Moretti trova più di una affinità con temi e ossessioni dei suoi film (teatro Bibiena, alle 12.15). Correva l'anno 1976 e il giovane autore bolognese Stefano Benni pubblicava il suo primo libro, «Bar Sport», senza immaginare che sarebbe diventato un cult della narrativa italiana. Tutto pronto, 40 anni dopo, per festeggiare «Bar Sport» con Benni, Daniel Pennac e il maestro di cerimonia Davide Riondino (piazza Castello, alle 14.30). Edna O'Brien ha dato voce a personaggi, soprattutto femminili, che sono diventati dei riferimenti non solo letterari per le sue tantissime lettrici, tra cui l'attrice e autrice Lella Costa, che sarà sul palco con lei a chiudere la ventesima edizione del festival (piazza Castello, alle 18.30). Anche quest'anno non mancheranno le iniziative collaterali e la grande libreria, in piazza Sordello, dove si potranno acquistare i libri degli autori presenti a Festivaletteratura. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti si possono trovare su www.festivaletteratura.it. Nei giorni del festival sarà attivato anche un punto informativo in piazza Sordello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mangiamusica:  Parmigiano e  Rolling Stones

Fidenza

Mangiamusica: Parmigiano e Rolling Stones Gallery

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Sciame sismico in Appennino, almeno 13 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non segnalati danni

4commenti

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Incidente

Carambola fra tre auto in via Mantova, due feriti

Indaga la Polizia municipale

WEEKEND

Il Mercato del Forte, la torta di verze, November Porc a Zibello: l'agenda di domenica

Salso

Sfondano la vetrina e rubano capi firmati

Polizia

Raffica di furti negli appartamenti

Bici rubate e in attesa dei proprietari

Eccellenze

Il Parmigiano trionfa agli "Oscar del formaggio" a Londra

Risultato stellare: porta a casa 38 medaglie

1commento

POESIA

Zucchi tradotto da un giurato del Nobel

calcio

Parma, poker e primato

Lutto

L'addio di Rubbiano a Fabrizio Aguzzoli

LIRICA

Festival Verdi, numeri da record

FERROVIA

Fidenza-Cremona, treni al posto di due bus

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

3commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Ris di Parma

Scomparse due mogli di un allevatore: trovate ossa nella stalla

3commenti

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

SPORT

SERIE A

La Samp sgambetta la Juve, bianconeri battuti 3-2

GAZZAFUN

Parma-Ascoli 4-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto