12°

23°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica: "L'amara spugna del silenzio"

Ricevi gratis le news
0

L'amara spugna del silenzio  - Marta Silvi Bergamaschi

–Sai, disse Lia, il gianduiotto a volte mi rende nervosa: cacao, latte, farina e zucchero-.

–E allora?- chiese Mirca.

–E allora una variante la si potrebbe inventare. Sono una noia infinita queste vacanze così provvisorie: la crisi, il mare, che forse odora di petrolio: Obama, povero Obama, perseguitato da chi ha speculato (ma si può estrarre il petrolio a millecinquecento metri sotto il mare?): “Distratto, assente, esitante, incompetente” e chi più ne ha, più ne metta. Non gli è mai stato perdonato di essere diventato Presidente. Che colpa ne ha lui se la Natura si ribella alla violenza dell’uomo?-

-Sai che sei molto strana, rispose pensosa Mirca, inizi la conversazione partendo da un banale gianduiotto che oltretutto gustiamo, qui, sul mare Adriatico, in Europa, dico, e, improvvisamente, mi fai un salto da Obama. Qui il petrolio non è arrivato. Maledettissimo petrolio, causa di innumerevoli guai!-

Il mare, quasi sotto il balcone, pareva ascoltare. Piccoli ricci di onde nel silenzio dell’alba, bianche e soffici come teste di anziane signore, salutavano sommesse la lunga spiaggia deserta. Ancora i bagnini non erano arrivati per pulire la sabbia e aprire gli ombrelloni. Erano le sei meno venti; verso Bellaria già si scorgeva salire dall’orizzonte il fiato rosa del sole: fra poco si sarebbe vista la testa rotonda uscire rossa dall’acqua. E il giorno iniziava. Giorno per nulla allegro, nonostante si annunciasse splendido, con eleganti voli di gabbiani, le tamerici rosa che danzavano alla brezza e la spiaggia fosse già macchiata da sagome in tuta che cercavano vongole. Così pensava Lia, in disaccordo con se stessa, con il mondo; confusa e preoccupata.

–Si può sapere che cosa ti tormenta?- chiese Mirca. Due vedove al mare, nel grazioso appartamento di Lia. Problemi? Come ogni persona: un piccolo fardello sulle spalle o una volgare mano che stringe lo stomaco.

–Mi tormenta, rispose Lia, l’incertezza che ci danza attorno, coperta di stracci come una strega. Penso ai giovani senza lavoro, senza futuro: è comodo chiamarli bamboccioni, eh! Penso agli immigrati che nel meridione percepivano poco più di due euro all’ora per lavorare i campi. Schiavi. Corsi e ricorsi: la storia inevitabilmente si ripete?-

-Certo che la storia si ripete. Il progresso, la tecnologia, il mondo è cambiato moltissimo: è l’uomo che rimane sempre se stesso. “L’uomo massa”: avido, bugiardo, impreparato, innamorato dell’apparenza: ma è sempre l’uomo protagonista della storia-.

–Basta Mirca, è faticoso anche parlare-. –Andiamocene al molo: sono quasi le sette, stanno arrivando i pescatori con cassette ricolme di pesce. E’ bellissimo comprare il pesce direttamente da chi lo pesca-. La spiaggia era deserta. I bagnini le salutavano con sorrisi ambigui: -Buona fortuna, signore belle!-

-I romagnoli aperti, laboriosi, ospitali hanno in testa il chiodo fisso del sesso. Pare che, finita la stagione, nei pochi bar che restano aperti, raccontino, con cesellato realismo, le loro avventure estive. Una cosa odiosa,- disse Lia. Ecco il porto, ecco le cassette colorate nelle quali saltellavano sarde, alici, triglie, piccole argentee sogliole. Navigava nel cielo puro una grande virgola scompigliata che metteva allegria. Disse Mirca: -Guarda, le nuvole sono disegni infantili: mia nonna diceva: li fanno gli angeli.- Risero, mentre riempivano la sporta di pesce vario: -Se ne intendono le signore, ruggirono i pescatori, sarà un fritto misto con i fiocchi-. Tornarono a casa lungo la spiaggia: il sole alto graffiava come un gatto arrabbiato. Era davvero poco simpatico pulire il pesce, tra le dita si muoveva, scappava, «sguègn», come dicono in Romagna, ossia era scivoloso come l’anguilla: -Si ribella alle nostre torture naziste,- disse Lia. Era vivo, appena rubato alla limpida immensità del mare. Alla libertà di vivere. Saltellava anche nell’olio bollente, balli diabolici, il taglio della bocca all’ingiù, un ghigno, assolutamente non voleva morire. Eppure, pensò Lia, l’unica nostra e vostra certezza è la morte. La frittura mista era splendida sul grande piatto di maiolica: dorata, croccante. La mangiarono senza appetito, rigide e immobili, sudate come un muro umido. Terminarono il pomeriggio afferrate dalla trama oscura di un ragno enorme terribilmente aggressivo: si chiamava «indigestione». S’abbandonarono all’amara spugna del silenzio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Sul Lungoparma

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti: «Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere e gentiluomo

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»