19°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica: "L'amara spugna del silenzio"

0

L'amara spugna del silenzio  - Marta Silvi Bergamaschi

–Sai, disse Lia, il gianduiotto a volte mi rende nervosa: cacao, latte, farina e zucchero-.

–E allora?- chiese Mirca.

–E allora una variante la si potrebbe inventare. Sono una noia infinita queste vacanze così provvisorie: la crisi, il mare, che forse odora di petrolio: Obama, povero Obama, perseguitato da chi ha speculato (ma si può estrarre il petrolio a millecinquecento metri sotto il mare?): “Distratto, assente, esitante, incompetente” e chi più ne ha, più ne metta. Non gli è mai stato perdonato di essere diventato Presidente. Che colpa ne ha lui se la Natura si ribella alla violenza dell’uomo?-

-Sai che sei molto strana, rispose pensosa Mirca, inizi la conversazione partendo da un banale gianduiotto che oltretutto gustiamo, qui, sul mare Adriatico, in Europa, dico, e, improvvisamente, mi fai un salto da Obama. Qui il petrolio non è arrivato. Maledettissimo petrolio, causa di innumerevoli guai!-

Il mare, quasi sotto il balcone, pareva ascoltare. Piccoli ricci di onde nel silenzio dell’alba, bianche e soffici come teste di anziane signore, salutavano sommesse la lunga spiaggia deserta. Ancora i bagnini non erano arrivati per pulire la sabbia e aprire gli ombrelloni. Erano le sei meno venti; verso Bellaria già si scorgeva salire dall’orizzonte il fiato rosa del sole: fra poco si sarebbe vista la testa rotonda uscire rossa dall’acqua. E il giorno iniziava. Giorno per nulla allegro, nonostante si annunciasse splendido, con eleganti voli di gabbiani, le tamerici rosa che danzavano alla brezza e la spiaggia fosse già macchiata da sagome in tuta che cercavano vongole. Così pensava Lia, in disaccordo con se stessa, con il mondo; confusa e preoccupata.

–Si può sapere che cosa ti tormenta?- chiese Mirca. Due vedove al mare, nel grazioso appartamento di Lia. Problemi? Come ogni persona: un piccolo fardello sulle spalle o una volgare mano che stringe lo stomaco.

–Mi tormenta, rispose Lia, l’incertezza che ci danza attorno, coperta di stracci come una strega. Penso ai giovani senza lavoro, senza futuro: è comodo chiamarli bamboccioni, eh! Penso agli immigrati che nel meridione percepivano poco più di due euro all’ora per lavorare i campi. Schiavi. Corsi e ricorsi: la storia inevitabilmente si ripete?-

-Certo che la storia si ripete. Il progresso, la tecnologia, il mondo è cambiato moltissimo: è l’uomo che rimane sempre se stesso. “L’uomo massa”: avido, bugiardo, impreparato, innamorato dell’apparenza: ma è sempre l’uomo protagonista della storia-.

–Basta Mirca, è faticoso anche parlare-. –Andiamocene al molo: sono quasi le sette, stanno arrivando i pescatori con cassette ricolme di pesce. E’ bellissimo comprare il pesce direttamente da chi lo pesca-. La spiaggia era deserta. I bagnini le salutavano con sorrisi ambigui: -Buona fortuna, signore belle!-

-I romagnoli aperti, laboriosi, ospitali hanno in testa il chiodo fisso del sesso. Pare che, finita la stagione, nei pochi bar che restano aperti, raccontino, con cesellato realismo, le loro avventure estive. Una cosa odiosa,- disse Lia. Ecco il porto, ecco le cassette colorate nelle quali saltellavano sarde, alici, triglie, piccole argentee sogliole. Navigava nel cielo puro una grande virgola scompigliata che metteva allegria. Disse Mirca: -Guarda, le nuvole sono disegni infantili: mia nonna diceva: li fanno gli angeli.- Risero, mentre riempivano la sporta di pesce vario: -Se ne intendono le signore, ruggirono i pescatori, sarà un fritto misto con i fiocchi-. Tornarono a casa lungo la spiaggia: il sole alto graffiava come un gatto arrabbiato. Era davvero poco simpatico pulire il pesce, tra le dita si muoveva, scappava, «sguègn», come dicono in Romagna, ossia era scivoloso come l’anguilla: -Si ribella alle nostre torture naziste,- disse Lia. Era vivo, appena rubato alla limpida immensità del mare. Alla libertà di vivere. Saltellava anche nell’olio bollente, balli diabolici, il taglio della bocca all’ingiù, un ghigno, assolutamente non voleva morire. Eppure, pensò Lia, l’unica nostra e vostra certezza è la morte. La frittura mista era splendida sul grande piatto di maiolica: dorata, croccante. La mangiarono senza appetito, rigide e immobili, sudate come un muro umido. Terminarono il pomeriggio afferrate dalla trama oscura di un ragno enorme terribilmente aggressivo: si chiamava «indigestione». S’abbandonarono all’amara spugna del silenzio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017