Arte-Cultura

Tra i colori dell'altrove e gli odori dell'ignoto

Tra i colori dell'altrove e gli odori dell'ignoto
0

 Giancarlo Baroni 

Viaggiare è un bisogno incontenibile, un desiderio avvertito intensamente anche da coloro che preferiscono non spostarsi. Tanto ci muoviamo e altrettanto riflettiamo sulle motivazioni che ci spingono a farlo. Ai numerosi testi che affrontano questo argomento, si aggiunge adesso il libro di Michel Onfray «Filosofia del viaggio». Un approccio e un punto di vista filosofici a volte ci intimidiscono, ne temiamo l’astrazione, ci preoccupa la complessità dei ragionamenti. Una paura e un pregiudizio che, nel caso del volume di Onfray, svapora fin dalle prime pagine caratterizzate da una chiarezza argomentativa encomiabile, dall’affabilità del tono e dalla gradevolezza dell’esposizione. Con ordine e lucidità, l’autore suddivide i vari momenti del viaggio, ne scandisce le fasi e le tappe mettendone in risalto il ritmo cadenzato e il disegno circolare. Fra le cause che ci inducono a partire, individua come prioritaria quell'attitudine da viandante che pulsa, con forza ed energie differenti, dentro ciascuno di noi. Spostamento e radicamento, nomade e sedentario, solo apparentemente formano una dicotomia e una divaricazione inconciliabili, essendo in realtà fra loro complementari, due facce della stessa medaglia: «la continua sedentarietà non mi renderebbe più felice, il nomadismo perenne non mi entusiasmerebbe». Scegliamo una destinazione e contemporaneamente ne veniamo scelti, esiste un impulso almeno in parte irrazionale che ci indirizza proprio verso quel luogo; l’attrazione si nutre di passioni, emozioni, gusti e preferenze: «ogni corpo aspira a ritrovare l’elemento nel quale si trova più a suo agio». Prima di compierlo occorre prepararsi al viaggio, organizzarlo e documentarsi; si trascorrono diverse ore in biblioteca, seduti in una sala a consultare atlanti e guide, a sfogliare volumi illustrati, a leggere diari, romanzi e poesie che parlano, in maniera più o meno dettagliata, dei posti che vogliamo raggiungere. Mentre ci si prepara, cresce la smania di avviarsi. Il viaggio inizia «quando chiudiamo e ci lasciamo alle spalle la nostra casa», da quell'istante si procede, ci si allontana dalle proprie radici e dalla propria rassicurante abitazione per avvicinarsi alla meta ambita e vagheggiata. Grazie alla rapidità degli odierni mezzi di trasporto, ogni destinazione è raggiungibile in tempi ragionevoli, le distanze si accorciano e i sogni si avverano. L’aereo «attraversa gli oceani, sorvola montagne...oltrepassa frontiere» e, dall’alto, «il pianeta diventa visibile, appare minuscolo, ne apprendiamo d’improvviso la totalità in un solo colpo d’occhio». Viaggiare, sottolinea Onfray, coinvolge nella loro pienezza mente e corpo, riflessioni e percezioni, dilata, acuisce ed esalta i cinque sensi: «sentire e comprendere in modo più profondo, guardare e vedere in modo più intenso, assaporare e toccare con maggiore attenzione». Mentre si visitano paesi mai visti prima e si ammirano panorami e paesaggi sconosciuti, è necessario che evitiamo pregiudizi e luoghi comuni, che osserviamo la realtà con uno sguardo il più possibile libero e incontaminato, occorre «rendersi disponibili agli eventi», «mettersi a disposizione del mondo», «aprirsi al reale».  Alla fine eccoci di nuovo pronti per il ritorno, per ricongiungerci con «il luogo lasciato e poi ritrovato». Il viaggio genera ebbrezza, stupore, gioia, soddisfazione, sbalordimento, entusiasmo, ma causa anche tensione, fatica, sforzo, magari amarezza e delusione. Abbiamo bisogno di riposarci e ritemprarci, di recuperare forze ed energie in attesa di altre partenze; sentiamo l’esigenza di decantare e lasciare sedimentare i ricordi, di sistemare il cumulo di impressioni, pensieri, immagini e sensazioni che si agitano, confusi e aggrovigliati, nella nostra mente e dentro la memoria. Da questa «babele di informazioni» prende gradualmente forma un racconto coerente, dotato di un senso e di una trama, che incasella e concatena i frammenti significativi trascurando i dettagli inessenziali. 
 
   Filosofia del viaggio
 Ponte alle Grazie, pag.114, 12,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gara a Bologna, "Scrivi un film per Ambra Angiolini"

cinema

Gara a Bologna: "Scrivi un film per Ambra Angiolini" Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

parma-bassano

Traversa di Ricci, occasione gol con Nocciolini: il Parma inizia in avanti Diretta

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

6commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

3commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

3commenti

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

dopo il furto

Ritrovato il cancello del campo di concentramento di Dachau

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

1commento

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery