11°

29°

Arte-Cultura

Tra i colori dell'altrove e gli odori dell'ignoto

Tra i colori dell'altrove e gli odori dell'ignoto
0

 Giancarlo Baroni 

Viaggiare è un bisogno incontenibile, un desiderio avvertito intensamente anche da coloro che preferiscono non spostarsi. Tanto ci muoviamo e altrettanto riflettiamo sulle motivazioni che ci spingono a farlo. Ai numerosi testi che affrontano questo argomento, si aggiunge adesso il libro di Michel Onfray «Filosofia del viaggio». Un approccio e un punto di vista filosofici a volte ci intimidiscono, ne temiamo l’astrazione, ci preoccupa la complessità dei ragionamenti. Una paura e un pregiudizio che, nel caso del volume di Onfray, svapora fin dalle prime pagine caratterizzate da una chiarezza argomentativa encomiabile, dall’affabilità del tono e dalla gradevolezza dell’esposizione. Con ordine e lucidità, l’autore suddivide i vari momenti del viaggio, ne scandisce le fasi e le tappe mettendone in risalto il ritmo cadenzato e il disegno circolare. Fra le cause che ci inducono a partire, individua come prioritaria quell'attitudine da viandante che pulsa, con forza ed energie differenti, dentro ciascuno di noi. Spostamento e radicamento, nomade e sedentario, solo apparentemente formano una dicotomia e una divaricazione inconciliabili, essendo in realtà fra loro complementari, due facce della stessa medaglia: «la continua sedentarietà non mi renderebbe più felice, il nomadismo perenne non mi entusiasmerebbe». Scegliamo una destinazione e contemporaneamente ne veniamo scelti, esiste un impulso almeno in parte irrazionale che ci indirizza proprio verso quel luogo; l’attrazione si nutre di passioni, emozioni, gusti e preferenze: «ogni corpo aspira a ritrovare l’elemento nel quale si trova più a suo agio». Prima di compierlo occorre prepararsi al viaggio, organizzarlo e documentarsi; si trascorrono diverse ore in biblioteca, seduti in una sala a consultare atlanti e guide, a sfogliare volumi illustrati, a leggere diari, romanzi e poesie che parlano, in maniera più o meno dettagliata, dei posti che vogliamo raggiungere. Mentre ci si prepara, cresce la smania di avviarsi. Il viaggio inizia «quando chiudiamo e ci lasciamo alle spalle la nostra casa», da quell'istante si procede, ci si allontana dalle proprie radici e dalla propria rassicurante abitazione per avvicinarsi alla meta ambita e vagheggiata. Grazie alla rapidità degli odierni mezzi di trasporto, ogni destinazione è raggiungibile in tempi ragionevoli, le distanze si accorciano e i sogni si avverano. L’aereo «attraversa gli oceani, sorvola montagne...oltrepassa frontiere» e, dall’alto, «il pianeta diventa visibile, appare minuscolo, ne apprendiamo d’improvviso la totalità in un solo colpo d’occhio». Viaggiare, sottolinea Onfray, coinvolge nella loro pienezza mente e corpo, riflessioni e percezioni, dilata, acuisce ed esalta i cinque sensi: «sentire e comprendere in modo più profondo, guardare e vedere in modo più intenso, assaporare e toccare con maggiore attenzione». Mentre si visitano paesi mai visti prima e si ammirano panorami e paesaggi sconosciuti, è necessario che evitiamo pregiudizi e luoghi comuni, che osserviamo la realtà con uno sguardo il più possibile libero e incontaminato, occorre «rendersi disponibili agli eventi», «mettersi a disposizione del mondo», «aprirsi al reale».  Alla fine eccoci di nuovo pronti per il ritorno, per ricongiungerci con «il luogo lasciato e poi ritrovato». Il viaggio genera ebbrezza, stupore, gioia, soddisfazione, sbalordimento, entusiasmo, ma causa anche tensione, fatica, sforzo, magari amarezza e delusione. Abbiamo bisogno di riposarci e ritemprarci, di recuperare forze ed energie in attesa di altre partenze; sentiamo l’esigenza di decantare e lasciare sedimentare i ricordi, di sistemare il cumulo di impressioni, pensieri, immagini e sensazioni che si agitano, confusi e aggrovigliati, nella nostra mente e dentro la memoria. Da questa «babele di informazioni» prende gradualmente forma un racconto coerente, dotato di un senso e di una trama, che incasella e concatena i frammenti significativi trascurando i dettagli inessenziali. 
 
   Filosofia del viaggio
 Ponte alle Grazie, pag.114, 12,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima