11°

Arte-Cultura

Ma dov'è la vera letteratura?

Ricevi gratis le news
0

Giuseppe Marchetti

La pubblicazione da Laterza  del  piccolo libro di Giulio Ferroni «Scritture a perdere. La letteratura negli anni zero», ha sollevato una certa curiosità nel  mondo letterario e della critica militante e ha sollecitato alcune prese di posizione che, per quanto giuste e assennate, son poi sempre le  solite che periodicamente ripetono le loro lamentele e le loro  accuse. Ferroni compie un'analisi che, partendo dalla vertigine che dà  l'accesso  dei libri  nelle librerie e sui  tavoli dei recensori, arriva poi a meditare sui valori veri di questo  marasma cartaceo e sull'autentica o presunta importanza di  scrittori e scrittorelli che s'impancano a Maestri dopo il buon  esito del primo romanzo o del primo premio letterario conseguito talvolta per esclusivo  merito dell'editore che li ha pubblicati. E la critica, allora? La critica, quella giornaliera come diceva  Pampaloni, che giorno per giorno legge, esamina e squaderna  migliaia di pagine e che fa molta fatica a seguire l'uscita dei libri e  le richieste degli autori e degli editori, vive dentro il proprio vuoto  di potere, si ripiega malinconicamente su se stessa, arretra, gioca  con i titoli dei libri, o per farsi considerare spara sciocchezze e  iperboli, lancia sfide cui nessuno crede, assicura capolavori dietro ogni copertina, o si rifugia in un complice silenzio. Anche  Ferroni fa così. Tutt'al più si nasconde dietro un paravento  culturale d'elevato spessore tirando in ballo Adorno e Benjamin,  ma sono palle di nebbia. Cordelli, Paccagnini, Cortellessa, Onofri  e Golino che rispondono al suo appello non possono fare di più, e  rimpiangono i critici morti per consolarsi. Intanto, in Italia si continua a credere che Saviano, la Mazzantini e Giordano, ad esempio, siano «grandi scrittori» e che  raggiungano il livello di maîtres à penser per le nuove generazioni. E, per giunta, si crede anche che le mostre umili fatiche  giornaliere per segnalare qualche romanzo, qualche raccolta di  racconti e di poesie decenti, non siano altro che inutili sforzi di  illusi cui sfuggono i «capolavori» del momento scritti da Scarpa,  da Pecoraro, da Silvana Grasso, da Falco e da Trevisan (tutti  autori citati da Ferroni!). Noi ripetiamo: e la critica che fa? E' una scrittura a perdere? Né  Ferroni, né gli altri intervenuti sino ad ora nel dibattito ricordano  che noi si lavora sull'eterno presente della letteratura, noi ne  tracciamo i parametri sia pure con inevitabile approssimazione,  noi esaminiamo i libri freschi di stampa, ne diamo una prima  idea, ne indichiamo i possibili approcci, poi cerchiamo che l'informazione diventi formazione e che i primi giudizi si tramutino  in più solide curiosità di letture. Tutto questo lavoro non conta? Allora, ci accostiamo a  «Il continente interiore» (Marsilio) di Carlo Ossola,  una raccolta di scritti di profondo conforto. Qui qui si sente palpitare un pensiero, la richiesta di una   meditazione sul fatto culturale  come tale, cioé come espressione dell'intelligenza umana. Immediatamente Ossola sposta il falso problema della critica militante sopra un altro versante, sul «continente interiore» della  lettura «aprendoci a una visione che ci spaesa e ci riconduce  all'intimo» –  scrive lo studioso torinese. Le nostre recensioni  quotidiane, siano esse modeste o felicemente lungimiranti sono  comunque un'espressione critica che guarda avanti, che indica,  che segnala, che suggerisce. Questo è il tema che dovrebbe occuparci e preoccuparci, e non il correre dietro ai libri a tutti i costi  pur di avvantaggiarci di qualche loro temporaneo successo. In tal  modo, la critica militante della quale nessuno parla e scrive  perché sembra che venga esercitata solo dai santoni universitari  dei grossi giornali, potrebbe diventare davvero il veicolo per una  nuova e più autentica conoscenza della letteratura, quella che  presto verrà dimenticata e quella, invece, che può meglio resistere all'usura del tempo e delle mode conquistandosi una sua  responsabilità e soprattutto un ruolo attivo contro la degradazione del linguaggio e della vita civile.

Scritture a perdere
Laterza, pag. 109, € 9,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Balli, brindisi e bellezza al Primo Piano: una serata con Francesca Brambilla

FESTE

Balli, brindisi e bellezza al Primo Piano: una serata con Francesca Brambilla Foto

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

GAZZAFUN

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

22commenti

Gianni Morandi "D'amore d'autore" il nuovo album di inediti  in uscita venerdì 17 novembre

MUSICA

Gianni Morandi, nuovo album e nuovo tour Videointervista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Funerali

FONTEVIVO

Folla al funerale di Mattia Carra. Lo striscione: "Non ti diremo mai addio"

Il 15enne ha perso la vita in uno scontro fra un'auto e la sua Vespa

PARMA

Riina, la figlia Maria Concetta al Maggiore. Il legale ai cronisti: "Andatevene, è scandalismo"

Stamattina l'autopsia di Riina, poi la salma sarà portata in Sicilia

1commento

WEEKEND

Sabato: appuntamento con lupi, fantasmi e ghiottonerie

PARMA

Raffica di furti in tutta la città: porte e finestre forzate, svaligiati diversi appartamenti

In strada Parasacchi è stata recuperata, abbandonata a bordo strada, una scatola portagioie a forma di valigetta

TRIBUNALE

Tre anni e sei mesi a Jacobazzi

Scuola

Il Romagnosi sarà anche linguistico

1commento

PARMA

Ruba una borsetta da un'auto parcheggiata: arrestato 45enne

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri nel parco di via Leporati

serie b

Parma non ti distrarre e batti anche l'Ascoli Diretta dalle 15

I crociati hanno fatto 12 punti nelle ultime 5 gare e hanno ritrovato la verve offensiva. Gli ospiti sono ultimi. Ci sarà festa per Lucarelli

SALSO

Si fingono i vicini di casa: anziana derubata

FESTIVITA'

Accese le luminarie di Natale a Parma Foto

Stazione

Cibi mal conservati in due negozi: multe e disinfestazione dei locali

Controlli della polizia municipale

ECONOMIA

Lanzi, via al collegamento tra l'interporto e la Norvegia

tg parma

Renzi alla Galloni di Langhirano: "Esempio per l'Italia" Video

1commento

Lutto

E' morta Liliana, la maestra di Lagrimone

1commento

FECCI A ROMA

Delrio: «La tangenziale di Noceto si farà»

Ponte chiuso

Casalmaggiore chiede lo stato d'emergenza

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Imprenditrici e donne. Il valore aggiunto

di Patrizia Ginepri

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

In fiamme un palazzo a New York: 5 feriti Video

Tribunale

Allarme bomba a Milano, trovata granata

SPORT

Intervista

Il «Re Leone»: nello sport non contiamo più nulla

RUGBY

Tango argentino per l'Italia

SOCIETA'

IL DISCO

Sound e riti tribali: Peter Gabriel fa IV

A macchia d'olio

Violenze, accuse (anche) a Stallone. Lui: "Falso e ridicolo"

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto