13°

31°

Arte-Cultura

Le torri gemelle dell'Oltretorrente

Le torri gemelle dell'Oltretorrente
0

Lorenzo Sartorio

Se l’«Angiolèn dal Dom»,  unitamente alla violetta,  sono divenuti il simbolo di Parma nel mondo, le torri gemelle  dei Paolotti si sono guadagnate, nei secoli, il blasone  di simbolo «de d’la da l’acqua». Le Torri dei Paolotti sono i campanili gemelli della fronte superstite che guardava su strada D’Azeglio (già strada Maestra) della chiesa (distrutta ai primi XX secolo) appartenuta, tra il 1574 e il 1810,  ai frati Minimi di San Francesco di Paola che l’avevano rilevata dall’Ordine di Malta  a cui apparteneva dal XIII secolo. Al posto dell’antica precettoria di San Giovanni Battista, i fraticelli, edificarono il convento i cui lavori durarono dal 1625 al 1632. Si trattava di un complesso conventuale che prevedeva quattro torri agli angoli. Nel 1688 venne realizzata la facciata con torri binate (le uniche due effettivamente innalzate) su disegno dell’architetto Carlo Virginio Draghi mentre il conte Stefano Sanvitale, finanziò  i lavori. La chiesa era ad una sola navata con tre cappelle laterali e custodiva  dipinti di valore.
Un primo restauro alla facciata si ebbe nel 1755, ma nel 1810, a seguito del decreto napoleonico di soppressione degli ordini religiosi, chiesa e convento restarono vuoti. Nel 1818,  con decreto di Maria Luigia, il convento venne adibito a «Ospedale dè Pazzerelli» mentre la chiesa andò in rovina per essere poi abbattuta ad eccezione della facciata. Nel 1872, quando il manicomio venne trasportato nella residenza ducale di Colorno, il complesso fu adibito  ad «Ospedale dei bambini». Intanto la facciata si era nuovamente deteriorata e sarebbe stata abbattuta se non fosse stata salvata da una vivace campagna di stampa che ebbe come protagonista la Gazzetta di Parma,  finché  nel 1902 si procedette ad un nuovo restauro.
Nel dicembre 1900, grazie al lavoro svolto da un comitato promotore presieduto dal medico Alessandro Cugini, inoltre, fu inaugurato l’«Ospedale dei bambini»  proprio nell’ex convento di San Francesco di Paola. La nostra città, con questa lungimirante infrastruttura sanitaria, si attestò  fra le prime in Italia ad avere un ospedale pediatrico.  Il giorno dopo l’inaugurazione, il 9 dicembre 1900, la Gazzetta di Parma dedicò un ampio servizio all’evento «...Da parecchi di quei graziosi lettini emergeva la testolina ornata di candida cuffietta di cari angioletti che guardavano attoniti con i loro dolci occhioni, ma senza piangere, tutto quel pubblico riguardoso e in silenzio ma profondamente intenerito».
L'antico complesso conventuale passò nel 1936 all’Università degli Studi che vi collocò le facoltà scientifiche mentre le torri gemelle  furono di nuovo oggetto lavori di restauro nel 1961.  La parmigianità  si è «impossessata» delle Torri dei Paolotti che ora campeggiano nei loghi di due circoli cittadini : il «Toscanini» e «Parma Nostra» mentre una leggenda popolare vuole che al tramonto  del 23 giugno,  vigilia «äd San Zvan», il sole  penetri  dalle ultime due finestrelle delle due torri campanarie infilzandole entrambe con un suo dardo infuocato. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

Incidente anche a Casaltone: auto ribaltata, ferita una donna

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover