Arte-Cultura

Luciano Erba, poeta della metropoli come metafora della vita

Luciano Erba, poeta della metropoli come metafora della vita
0

Emilio Zucchi

Con la scomparsa di Luciano Erba, morto l'altra sera a Milano all'età di 88 anni, se ne va uno dei più noti poeti italiani e un esponente di spicco della «linea lombarda», quella corrente letteraria di stampo espressionistico che ha eletto la realtà sociale metropolitana a orizzonte privilegiato della propria attenzione lirica e umana. Come gli altri poeti inseriti dalla critica  in tale filone letterario (e i nomi sono quelli di  Vittorio Sereni, Bartolo Cattafi, Giorgio Orelli, Nelo Risi, Elio Pagliarani, Giovanni Giudici, Giovanni Raboni, Tiziano Rossi e Maurizio Cucchi), Erba, legato alla grande tradizione dell'illuminismo milanese, è stato autore di poesie in cui l'impronta civile, risolta nei termini e nei toni di una  pacata ma inesausta e sottilmente ironica  riflessione razionale, non si concretizzava in raffigurazioni  di esibita e altisonante ideologia, ma, al contrario, in quadri di vita quotidiana  soffusi d'una malinconia tanto più virile quanto più misurata e pudica. Erba, che nel 2007, nell'ambito del ParmaPoesia Festival di cui era quell'anno ospite, è stato insignito della Cittadinanza poetica parmigiana, è stato docente di letteratura francese all’Università   Cattolica di Milano. Ha sempre abitato nel capoluogo lombardo, pur essendosi trasferito altrove per  lunghi periodi  (visse in Svizzera durante la guerra,  poi a Parigi e negli Stati Uniti). Si laureò alla Cattolica nel 1947  in lingua e letteratura francese, in seguito dedicandosi all’insegnamento. La sua attività di saggista si concentrò soprattutto sul XVII secolo. Frequentò  il gruppo dei cattolici del dissenso, tra cui   David Maria Turoldo. Il suo esordio poetico, avvenuto  nel  1951 con «Linea K», fu parmigiano: il libro venne infatti pubblicato da Guanda. Seguirono poi le raccolte «Il bel paese» (1955), «Il  prete di Ratanà» (1959), «Il male minore» (1960), «Il prato più  verde» (1977), «Il nastro di Moebius» (1980, premio Viareggio), «Il cerchio  aperto» (1984), «Il tranviere metafisico» (1987, premio Bagutta), «L'ippopotamo» (1989), «Variar del verde» (1993), «L'ipotesi circense» (1995),  «Nella terra di mezzo» (2000). 
Erba tenne presente la lezione di Jacques Prévert, ma  senza quei languori post-romantici e quelle pose da poeta maledetto che caratterizzarono il famoso lirico francese. Era invece,  come Prévert, di facile e immediata lettura e, al tempo stesso, tutt'altro che privo  di eleganza formale e di delicatezza  psicologica. Inoltre, la sua  attenzione per la realtà metropolitana non gli impediva di cogliere nella quotidianità sommesse vibrazioni metafisiche che talora  esprimeva con metafore e suggestioni non estranee  alla grande stagione dell'ermetismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il "balletto" del ghiaccio di Montreal

doctor web

Montreal, ecco cosa succede se la strada si può solo... pattinare Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Incornato da un toro: grave allevatore

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

3commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

4commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

tg parma

Festival Verdi: a rischio il finanziamento Video

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio

Da venerdì 9 dicembre a domenica 8 gennaio tornano le iniziative del Cinefotoclub

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video