16°

31°

arte

Zoni, il silenzio e i colori: poesia dle grande fiume

Zoni, il silenzio e i colori: poesia dle grande fiume
Ricevi gratis le news
0
 

E’ tornato in quella terra bagnata dal Po che l’ha visto nascere, crescere e di cui ha assorbito gli umori, le passioni, le ombrosità: Bruno Zoni (1911 – 1986), coltarese, viene ricordato ufficialmente dal Comune di Sissa Trecasali con una grande significativa mostra realizzata a Sissa nella settecentesca Villa Marchi. L’ha curata Stefania Provinciali che con un geniale sapiente allestimento è riuscita a farci penetrare nella profondità delle emozioni con cui nelle diverse stagioni della sua vita l’artista ha guardato il grande fiume, che ha segnato i suoi anni giovanili e la sua sensibilità. Sono sessanta le opere esposte (fino al 27 novembre, visibili il sabato e la domenica) sotto il titolo «Bruno Zoni. Orizzonti padani» che indica la tematica espositiva, opportunamente introdotta da una panoramica della complessa attività dell’artista che ci accoglie con «Autoritratto a primavera» nella freschezza dei venticinque anni col cielo azzurro di speranza e la tavolozza gioiosa di colori. I paesaggi degli anni Trenta hanno toni profondi, strutture ben radicate e un’atmosfera soffusa di silenzio. Nell’immediato dopoguerra Zoni si apre ai nuovi fermenti che percorrono l’arte italiana guardando con attenzione al «Gruppo degli otto» (Birolli, Morlotti, Vedova): la tavolozza si schiarisce, vi sono accostamenti di colori puri neofauvisti; si avverte un’eco lontana del cubismo strutturale e poi un vivo interesse per l‘informale. Lavora sui nudi femminili con forme distese dalle reminiscenze classiche, sui ritratti femminili con donne dai visi fortemente segnati e dagli sguardi inquieti. Partecipa con brillanti risultati a mostre di carattere nazionale e la sua pittura paesaggistica spazia dalla Liguria a Venezia. Anche Parma coi suoi ponti, col Duomo gli offre suggestioni in presa diretta che ripropone con accensioni emotive fuori da schemi razionaleggianti. L’emotività come intensa partecipazione vitale l’ha guidato nell’affrontare i diversi soggetti e soprattutto il Po del quale ha colto in presa diretta aria, luce, sensazioni con una sciolta libertà pittorica fatta di segni brevi quanto intensi, lampi di sostanza poetica. Interessante è raffrontare il «Ponte sul Po» del ‘45, in cui si avverte il realismo propugnato da Guttuso e Pizzinato, coi dipinti che si incontrano dalla sala successiva in avanti. Inizialmente c’è ancora una presenza accentuata della natura negli alberi che puntano dritti al cielo e in quella vegetazione che infoltisce le rive del fiume, che riluce di un blu smeraldo. C’è chi ha indicato qui punti di contatto fra Morlotti e Zoni sennonché il lombardo costruisce le sue opere con materia densa che impiega con abbondanza mentre il parmense usa un segno vigoroso di forte tensione costruttiva cézanniana. Il Po viene ritratto nelle diverse stagioni e nei vari momenti della giornata. Straordinari i tramonti col disco infuocato del sole, carico di una trascinante fascinazione, che sta per inabissarsi dietro la linea dura dell’orizzonte, striando il cielo di crepuscolari bagliori. Nel fiume, che pulsa lento e silente, l’azzurro si incupisce e sulla sponda si riflettono gialle, rosse cromie di incantevole suggestione.

Negli anni Sessanta l’immagine perde ancor più le connotazioni realistiche sotto l’incalzare di una segnicità talvolta insistita e aggressiva, talaltra sottile e pacata, che diventa protagonista dell’opera. Anche il colore perde rilevanza, le vaste superfici hanno colorazioni tenui e l’atmosfera diventa lieve. Segni di stenografica rapidità delineano le sponde, le attrezzature, l’orizzonte lasciando libera la fantasia di fluttuare in una realtà immersa in un candido lucore che l’artista, autentico poeta del colore, trasforma in una trasognata visione di vibrante liricità, cantando l’essenza sublime e semplice del visibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri ancora in azione all'ospedale

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

14commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

Vignali: "I boschi dell'Appennino stanno seccando" Video

Governo

Politiche sull’acqua: Berselli nominato alla guida del nuovo distretto padano

Accorpate le vecchie autorità di bacino, la sede del nuovo distretto resterà a Parma

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

1commento

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

4commenti

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

11commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Maxi frana al confine con Valchiavenna, 100 evacuati

TRAGEDIA

Avvistati tre alpinisti morti sul Monte Bianco

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente