-2°

Arte-Cultura

La venerabile «ancella» sarà beata

La venerabile «ancella» sarà beata
0

 Sta per diventare beata la venerabile Anna Maria Adorni, fondatrice delle «Ancelle dell’Immacolata», conosciute anche come suore del Buon Pastore. La data esatta in cui avverrà la beatificazione non è ancora nota, ma è imminente l’approvazione di un suo miracolo da parte del Papa Benedetto XVI. Un passo fondamentale per portarla agli onori degli altari.

Nella casa generalizia delle «Ancelle dell’Immacolata» la superiora, suor Maria Assunta Pedrinzani, si limita a confermare la notizia, ma precisa come «per rispetto verso il Santo Padre, prima di illustrare i particolari legati alla beatificazione, preferiamo attendere l’annuncio ufficiale». La firma del Papa dovrebbe arrivare in tempi brevissimi, sarebbe questione di giorni. Solo in quel momento si  potranno avere informazioni più chiare sull'ormai prossima beata parmigiana. Nel frattempo, tra le suore del Buon Pastore si respira una grande gioia per l’importante notizia, lungamente attesa e sperata.
Il processo di beatificazione di Anna Maria Adorni infatti è iniziato nel 1940, per disposizione del vescovo di Parma. Il 15 dicembre 1977 Papa Paolo VI, considerato il responso della Sacra congregazione per le Cause dei Santi, ha ordinato che si stendesse il decreto sulle virtù eroiche della serva di Dio, dichiarandola venerabile. Originaria della Lunigiana (Fivizzano), Anna Maria Adorni ha trascorso gran parte della propria esistenza a Parma. Nata nel 1805, dopo la morte del padre a 15 anni si trasferisce nella nostra
città con la madre per trovare lavoro. Pur desiderando abbracciare la vita religiosa tra le monache Cappuccine, in ossequio alla madre e al consiglio del confessore, sposa Antonio Domenico Botti, mettendo al mondo sei figli, tutti morti in tenera età, ad eccezione di Leopoldo, poi diventato monaco Benedettino.
Una volta rimasta vedova decide di condurre una vita consacrata a Dio. Pur non entrando in nessun istituto religioso per consiglio del confessore, intraprende un cammino di carità spendendosi a favore delle carcerate. Molte signore, attratte dal suo esempio, decidono di affiancarla. Anna Maria Adorni superando innumerevoli difficoltà, riesce quindi ad avere uno stabile per ospitare le donne che escono dal carcere e per le fanciulle orfane e bisognose.
Per proseguire in maniera più idonea alla propria opera, il primo maggio 1857, fonda la famiglia religiosa delle Ancell dell’Immacolata di Parma, pronunciando poi i voti di castità, obbedienza e povertà assieme ad altre otto compagne. Il 25 marzo 1876 il vescovo di Parma Domenico Villa rende l’Istituto del Buon Pastore una congregazione religiosa; le regole vengono confermate nel 1893 dal suo successore, Andrea Miotti, lo stesso anno in cui si spegne Anna Maria Adorni. A distanza di oltre 150 anni, le Ancelle dell’Immacolata portano avanti instancabilmente l’opera della fondatrice. Le attività, svolte sia in Italia, che in Romania, attraversano diversi campi e situazioni sociali: accoglienza di donne e giovani in difficoltà, accoglienza dei bambini
in stato di abbandono, visita e catechismo nelle carceri, visita ai centri di detenzione temporanei, asili nido, pastorale giovanile e catechistico nelle parrocchie, sostegno alle famiglie povere ed in difficoltà, doposcuola ai bambini bisognosi. L.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017