16°

Arte-Cultura

La venerabile «ancella» sarà beata

La venerabile «ancella» sarà beata
Ricevi gratis le news
0

 Sta per diventare beata la venerabile Anna Maria Adorni, fondatrice delle «Ancelle dell’Immacolata», conosciute anche come suore del Buon Pastore. La data esatta in cui avverrà la beatificazione non è ancora nota, ma è imminente l’approvazione di un suo miracolo da parte del Papa Benedetto XVI. Un passo fondamentale per portarla agli onori degli altari.

Nella casa generalizia delle «Ancelle dell’Immacolata» la superiora, suor Maria Assunta Pedrinzani, si limita a confermare la notizia, ma precisa come «per rispetto verso il Santo Padre, prima di illustrare i particolari legati alla beatificazione, preferiamo attendere l’annuncio ufficiale». La firma del Papa dovrebbe arrivare in tempi brevissimi, sarebbe questione di giorni. Solo in quel momento si  potranno avere informazioni più chiare sull'ormai prossima beata parmigiana. Nel frattempo, tra le suore del Buon Pastore si respira una grande gioia per l’importante notizia, lungamente attesa e sperata.
Il processo di beatificazione di Anna Maria Adorni infatti è iniziato nel 1940, per disposizione del vescovo di Parma. Il 15 dicembre 1977 Papa Paolo VI, considerato il responso della Sacra congregazione per le Cause dei Santi, ha ordinato che si stendesse il decreto sulle virtù eroiche della serva di Dio, dichiarandola venerabile. Originaria della Lunigiana (Fivizzano), Anna Maria Adorni ha trascorso gran parte della propria esistenza a Parma. Nata nel 1805, dopo la morte del padre a 15 anni si trasferisce nella nostra
città con la madre per trovare lavoro. Pur desiderando abbracciare la vita religiosa tra le monache Cappuccine, in ossequio alla madre e al consiglio del confessore, sposa Antonio Domenico Botti, mettendo al mondo sei figli, tutti morti in tenera età, ad eccezione di Leopoldo, poi diventato monaco Benedettino.
Una volta rimasta vedova decide di condurre una vita consacrata a Dio. Pur non entrando in nessun istituto religioso per consiglio del confessore, intraprende un cammino di carità spendendosi a favore delle carcerate. Molte signore, attratte dal suo esempio, decidono di affiancarla. Anna Maria Adorni superando innumerevoli difficoltà, riesce quindi ad avere uno stabile per ospitare le donne che escono dal carcere e per le fanciulle orfane e bisognose.
Per proseguire in maniera più idonea alla propria opera, il primo maggio 1857, fonda la famiglia religiosa delle Ancell dell’Immacolata di Parma, pronunciando poi i voti di castità, obbedienza e povertà assieme ad altre otto compagne. Il 25 marzo 1876 il vescovo di Parma Domenico Villa rende l’Istituto del Buon Pastore una congregazione religiosa; le regole vengono confermate nel 1893 dal suo successore, Andrea Miotti, lo stesso anno in cui si spegne Anna Maria Adorni. A distanza di oltre 150 anni, le Ancelle dell’Immacolata portano avanti instancabilmente l’opera della fondatrice. Le attività, svolte sia in Italia, che in Romania, attraversano diversi campi e situazioni sociali: accoglienza di donne e giovani in difficoltà, accoglienza dei bambini
in stato di abbandono, visita e catechismo nelle carceri, visita ai centri di detenzione temporanei, asili nido, pastorale giovanile e catechistico nelle parrocchie, sostegno alle famiglie povere ed in difficoltà, doposcuola ai bambini bisognosi. L.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse Video - Foto

1commento

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

via fratti

Ruba un cane per mendicare: pochi giorni dopo entra in azione in un distributore

2commenti

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

VIA CAVOUR

Bulletto dà una manata al mago che si esibisce

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

Pania della croce

Tragedia sulle Apuane, escursionista muore cadendo, ferito il compagno

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

MOTORI

HYPERCAR

McLaren Senna, la supercar definitiva: 800 Cv e 750mila sterline

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS