-6°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Incontro con la sirena del Po

0

di Andrea Villani

«Non ci sono serpenti o mostri odiosi che in mimesi non siano graziosi». Ripeteva Audisio che sapeva della storia di Cala Violina e del marinaio innamorato della bella Sirena Molpe. Delle Grazie, delle Meduse e delle Chimere. «Né le orrende chimere, vestite d’alghe e armate di pietre, esistono. Ma neppure donne bellissime con il corpo di pesce. Maledette quelle sere che ti ho raccontato tutte quelle storie per farti stare buono». Gli ripeteva la madre in modo che non si lasciasse prendere da fantasie birichine che lo costringevano a rimanere al Grande Fiume, più di quanto occorresse, per prendere trote troppo magre o carpe troppo grasse. Ma lui sorrideva e scuoteva il capo. Perché almeno una sirena, nella sua vita, l’aveva vista. Altroché. E l’aveva pure baciata. Audisio aveva, si e no, vent’anni quando era finita la guerra. Che si era portata via tutti gli animali prima e suo padre e suo fratello dopo. All’inizio ci furono gli scoppi e i fuochi che arrivavano dall’alto durante la notte. Quindi cominciarono ad arrivare anche da terra. Sempre più vicini a casa. A quelli non si abituò mai. Stava rannicchiato accanto alla sottana di sua madre ad attendere la fine del temporale e poi rimaneva inebetito per ore a battersi la fronte con il palmo delle mani. La madre, che veniva dalla costa del mar Tirreno, gli raccontava della storia di Cala Violina, dalla sabbia bianca e soffice che soffia note di violino. Quelle storie parevano calmare Audisio che sembrava ascoltare davvero il suono di un violino lontano. E così smetteva di battersi la fronte. Audisio rimase solo con la madre anche dopo la guerra. La donna capì che nella testa di suo figlio quelle deflagrazioni sarebbero rimaste per sempre. In paese, Audisio se ne stava per conto suo perché che fosse finita la guerra non era riuscito a convincerlo nessuno. Perché gli sembrava troppo bello e quindi non si fidava . Poi ci fu la storia della Sirena e del bacio. Successe una sera tardi quando il fiume aveva smesso di parlare e si era fatto buio nel pioppeto. Quel volto di donna chiaro, come la luna che lo rifletteva, e quei seni acerbi e bagnati, lo fecero rabbrividire di piacere. Prima avevano incrociato i loro sguardi poi si erano avvicinati i loro corpi. Audisio smise di avere paura per tutto quel tempo. Il tempo di accostarsi e posare le labbra a quel sorriso. Ma quando lei cercò di avvicinarsi di più lui si ritrasse. «Potresti morire uscendo dall’acqua - le disse Audisio - è troppo pericoloso per te». Poi se ne andò. «Ho baciato la sirena del Po» iniziò a ripetere da quel giorno. E da allora smise di tremare. Così che nessuno si sognò mai di raccontargli che aveva baciato Nina, una prostituta di passaggio che aveva fatto il bagno nel Po prima di raggiungere la strada.Neppure a sua madre lo raccontarono per timore che glielo dicesse. Così che quei battibecchi tra i due continuarono per anni. «Le sirene non esistono - ripeteva la vecchia - né a Cala Violina né tantomeno qui nelle acque del Po». Ma Audisio continuava a sorridere ogni volta che lei lo diceva. E ad ogni chiaro di luna seguitava a scrutare tra le quelle acque scure perché sapeva che prima o poi Nina ci si sarebbe fatta trovare ancora. Riordinando il subbuglio di un fluente delirio. Di quel suo fiume interiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video